HOME - Agorà del Lunedì
 
 
25 Gennaio 2021

Perno sì - Perno no: come quando e perché?

Nella restaurativa abbiamo visto tutto e il suo contrario, nella protesi pure. Il tema affrontato dal prof. Massimo Gagliani è quello dei perni

di Massimo Gagliani


La mia generazione, quella dei giovani sessantenni, può essere a buon diritto quella che ha attraversato molte più epoche dentali dei nostri predecessori; il mio amico Sprea (al secolo Roberto Spreafico) ci chiama “Copalite (*) Generation”. Ha ragione. Nella restaurativa abbiamo visto tutto e il suo contrario, nella protesi pure.  

Un tema che ha sempre appassionato è stato quello dei perni; chiunque tra noi ha avuto un passato “pernologico”, non posso citare tutti quelli che hanno partecipato per non scontentare nessuno, ma l’inserire all’interno del canale radicolare ogni genere di armamentario, con i più disparati intenti, è stata una tentazione troppo forte per essere trascurata.

Da qui scuole di pensiero: “metallari" contro “fibranti”, “oristi” contro “titanisti”, “neri” contro “trasparenti” nelle due versioni “transilluminanti” o “opacizzanti”. Successivamente sono apparsi i vari scismi: “fibristi riconvertiti metallari” sino ai negazionisti del perno.
Vista così sembrerebbe una contesa medioevale; intendiamoci, è paradosso lessicale, ma non distante dal vero, il che fa sorridere parlando di scienza e, se vogliamo, anche di coscienza. 

Casualmente mi viene sottomano questa revisione sistematica (**) che uscirà tra poco su Clinical Oral Investigation avente come obiettivo quello di chiarire se sia meglio inserire un perno immediatamente al termine del trattamento endodontico oppure attendere del tempo.Purtroppo la risposta non lascerebbe scampo, come vedrete dalla lettura ragionata che la solerte dottoressa Lara Figini vi proporrà, in italiano, nei prossimi giorni su Odontoiatria33. 

Una prima risposta significativa e, per certi versi, prevedibile. Abbiamo così una risposta altamente probabile – il dubbio è il privilegio di chi ha vissuto molto (J Saramago, Caino) – tra le molte che vi ho citato. Rimangono molti altri interrogativi e spero sempre di sollevare dibattiti e di catalizzare risposte; al momento, vedo che la pigrizia “covidica” aleggia su molti di noi.
 Passerà! 


Note: 

(*) Copalite: prodotto commerciale che veniva confezionato sulla base di una resina vegetale, la copale appunto, idonea a sigillare i tubuli dentinali al di sotto delle otturazioni in amalgama superficiali, ovvero non molto profonde. Si parla di paleontologia dentale estintasi….ma forse qualcuno la usa ancora, essendo presente nei cataloghi dentali! 

(**) “Comparison between immediate and delayed post space preparations: a systematic review and meta-analysis” Dos-Reis Prado et al 2021 Clinical Oral Investigation (25), 2,  417-440

Articoli correlati

Un Agorà del Lunedì a puntate. In questa, il prof. Gagliani parla di come la Seconda Guerra Mondiale abbia cambiato l’endodonzia e della Scuola di Odontoiatri Generici 

di Massimo Gagliani


Durante il periodo di lockdown da pandemia da Covid-19 i dentisti, in qualità di operatori sanitari, hanno continuato a esercitare garantendo però il trattamento esclusivamente...

di Lara Figini


Un conto è lo “standard of care” e un conto è lo “standard of practice”, ovvero quello che realmente si fa è il commento del prof. Massimo Gagliani nel suo Agorà del...

di Massimo Gagliani


In endodonzia l’otturazione canalare è di fondamentale importanza per il successo del trattamento endodontico, in quanto è una procedura che mira a sigillare ermeticamente il...

di Lara Figini


Perché questa metodica ricostruttiva non sembra incontrare i favori della gran parte dei clinici? Alcune considerazioni sul tema del prof. Massimo Gagliani nel suo Agorà del Lunedì

di Massimo Gagliani


Altri Articoli

Rimangono in vigore sia le indicazioni operative che quelle per prevenire la legionella nei riuniti. Fino al 6 aprile stretta sulla scuola, si attendono interventi sui congedi parentali anche per i...


UNID Lazio: siamo operatori sanitari ma dimenticati dal piano vaccinale anti Covid-19 della Regione 


Per la Corte europea la direttiva 2005/36/CE, come modificata dalla direttiva 2013/55/UE, non osta a una normativa che ammette la possibilità di un accesso parziale ad una delle professioni...


Il Ministero ha indicato le date di svolgimento dei test d’ingresso alle facoltà con numero programmato. Ecco il quadro completo, compresi gli atenei privati


Con una lettera al Ministero vengono offerti ambulatori e personale per far fronte all’emergenza sanitaria in corso e viene chiesto di autorizzare gli odontoiatri a somministrare le dosi


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

L’odontoiatria protesica oggi: il punto di vista della neo presidente AIOP