HOME - Approfondimenti
 
 
23 Marzo 2016

''Entri nella storia come il primo ministro a tutelare la salute orale dei bambini attivando un percorso di prevenzione obbligatori''. L'appello della prof.ssa Strohmenger al Ministro Lorenzin


L'impegno della prof.ssa Laura Strohmenger (nella foto) -direttore di Unità operativa complessa della Clinica odontoiatrica dell'Ospedale San Paolo di Milano e coordinatrice del Centro di epidemiologia orale e odontoiatria di comunità dell'OMS- per la prevenzione, in particolare verso i giovani, non è certo una notizia; anche Odontoiatria33 negli anni ha dato voce alle sue grida d'allarme.

Da sempre la prof.ssa Strohmenger si batte per potenziare l'assistenza odontoiatrica pubblica, sensibilizza sulla necessità di attivare un percorso di prevenzione verso le nuove generazioni: molti i progetti sperimentali attivati anche grazie al suo impegno ma sempre a macchia di leopardo e nessuno di questi si è poi tramutato in un progetto nazionale stabile.

Ora la prof.ssa Strohmenger prova a toccare sul "vivo" il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin chiedendo di attivare un Piano nazionale di prevenzione orale. "In questo modo potrebbe passare alla storia diventando il primo Ministro della Salute a colmare questa grave lacuna", ha detto la ricercatrice attraverso l'AdnkronosSalute.

"Viviamo -ha detto all'agenzia di stampa la prof.ssa Strohmenger- in un Paese che non solo non investe in odontoiatria pubblica, ma non investe nemmeno in odontoiatria preventiva. Un capitolo negletto da decenni, uno scandalo di fronte al quale l'unico modo per chiedere scusa ai cittadini sarebbe quello di lanciare un percorso di prevenzione obbligatorio e gratuito: nei reparti nascita, nelle scuole dell'infanzia, coinvolgendo i medici, i pediatri e gli odontoiatri del servizio sanitario pubblico".

Il progetto proposto è "un vero e proprio programma di prevenzione della carie e della gengivite nei bambini, inserito come percorso obbligatorio e gratuito all'interno del SSN. Un piano articolato a 360 gradi, diffuso a tutti, certificato dalle evidenze scientifiche".

Da sempre la professoressa ricorda la cosa più ovvia ed economica che possa essere attivata: se mi prendo cura dei bambini e li educo a perdersi cura della propria salute orale, questi diventeranno grandi senza avere grossi problemi ai denti ed alle gengive.

"Bisogna fare informazione alla gente, alle mamme in gravidanza, ai medici, agli infermieri, agli operatori scolastici e a quelli sociali", spiega all'Adnkronos Salute. "Un intervento di tipo comunicativo ed educativo a largo spettro, con l'impegno del mondo della pediatria e dell'odontoiatria pediatrica a diffondere le buone pratiche di igiene orale e alimentare. Tutto questo unito a pochissimi interventi specialistici, sui bambini già malati o più a rischio".

"Interventi di questo tipo sono attivi con successo in alcuni Paesi ed è urgente mutuarli anche in Italia", ha infine ricordato.

Vedremo ora se il Ministro Lorenzin, che con il recente decreto di appropriatezza ha reso ancora più difficile accedere alle cure odontoiatriche nel SSN, vorrà invertire la rotta e passare alla storia accettando l'invito della professoressa Strohmenger.

Norberto Maccagno

Articoli correlati

Con il 31 dicembre sono terminate le elezioni per i rinnovi delle CAO Provinciali e la nomina dei presidenti che saranno in carica fino al dicembre 2020.Rispetto alla precedente tornata elettiva...


Il 54% dei medici ha raccolto il numero di crediti necessario nel triennio 2014-2016 mentre i dentisti ligi alla norma sono stati il 51%. Il Segretario FNOMCeO Sergio Bovenga non concorda con i...


Il degrado dell'interfaccia dei restauri adesivi in composito è il risultato di più fattori combinati. Alla base vi è la contrazione da polimerizzazione tipica dei materiali compositi, che può...


Si chiama diabete urbano, in quanto il 75% dei pazienti diabetici si colloca in aree urbane. Per sfidare la nuova emergenza intorno al paziente si sono "auto-contingentati" medici diabetologi,...


Il corso universitario di qualificazione dei primi dentisti del Burundi è stato ufficialmente accettato nell'ordinamento nazionale del Burundi. Mercoledì 29 aprile 2017 alla presenza di...


Altri Articoli

Non sono certo i dati del Censis a dover confermare che la povertà, nel nostro paese, non sarebbe stata sconfitta nonostante gli annunci Pentastellati dai balconi. Basta fare un giro...

di Norberto Maccagno


Dopo l’Europa il Gruppo Editoriale EDRA sbarca negli Stati Uniti e lo fa puntando su due settori strategici come la veterinaria e l’odontoiatria


Al 38° Congresso AIOP si è approfondito il tema “dell’umanizzazione” della protesi e dei pazienti fragili. Guarda la Tavola rotonda organizzata sul tema


Dopo la presentazione del Manuale di Odontoiatria Speciale, dal suo 20° Congresso la SIOH punta alla formazione e sensibilizzazione dell’odontoiatra verso un’odontoiatria a misura dei pazienti...


Dagli USA un’analisi di come e quali applicazioni digitali interesseranno il settore odontoiatrico nel futuro, e non solo per realizzare protesi o curare denti

di Davis Cussotto


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi