HOME - Approfondimenti
 
 
31 Maggio 2016

Osas, il documento approvato da Governo e Regioni riconosce il ruolo dell'odontoiatra


"Un grave e crescente problema sanitario, sociale ed economico": il riconoscimento del forte (ma ancora spesso sottovalutato) impatto dell'Apnea ostruttiva nel sonno (Osas)sulla salute pubblica giunge da un documento approvato recentemente dalla Conferenza Stato Regioni, che delinea una serie di azioni per affrontarla al meglio. Le conseguenze delle Osas non diagnosticate e non trattate sono numerose e gravi: un diretto aumento della morbilità e mortalità nelle fasce di popolazione che ne sono affette; un aumento dei costi sanitari dovuti sia al trattamento delle comorbilità cardiovascolari che al maggior rischio di complicanze perioperatorie; una perdita di produttività in termini di assenze lavorative e di minore efficienza; un maggior rischio di incidenti stradali e infortuni sul lavoro.

Il ministero della Salute ha specificato che l'obiettivo è "proporre una strategia organizzativa sostenibile, finalizzata all'individuazione di casi di Osas misconosciuti nella popolazione attraverso fasi di interventi differenziate per assicurare una soddisfacente risposta ai bisogni di prevenzione ed assistenza delle persone affette".

Tenuto conto delle diverse specificità e necessità nell'ambito dei percorsi diagnostici, terapeutici ed assistenziali dedicati il testo è stato suddiviso in età adulta e pediatrica.

Il documento riconosce l'Osas come "malattia di interesse multidisciplinare che necessita di azioni diagnostiche e terapeutiche coordinate tra diversi specialisti allo scopo di garantire un intervento ottimale e completo".

Uno tra gli specialisti è certamente l'odontoiatra che, nell'ambito del percorso diagnostico terapeutico assistenziale interviene (al pari di numerosi altri soggetti) già nella formulazione del sospetto clinico e nella selezione dei soggetti da inviare alle strutture specialistiche ambulatoriali per conferma diagnostica e trattamento.

A fronte di una conferma di apnea ostruttiva, si aprono diverse possibilità di intervento, in funzione della gravità della malattia e anche, come si diceva, dell'età del paziente. L'odontoiatra può avere un ruolo importante anche in questa fase: per i bambini può essere infatti indicata una terapia ortodontica in casi di malocclusione, palato ogivale e Osas non grave. Il trattamento ortopedico-ortodontico è infatti in grado di ridurre i sintomi e modificare la storia naturale della malattia e può essere integrato sia con la terapia medica che con quella chirurgica.

Un riconoscimento anche al lavoro svolto dal Tavolo Tecnico istituito presso il Ministero della Salute che recentemente ha licenziato le linee guida proprio in tema di Osas e bambini ma anche quello del che ha prodotto quelle per gli adulti nel 2015 entrmbi coordinati dalla prof.ssa Antonella Polimeni (nella foto) che ricorda come l'odontoiatra possa essere il professionista chiamato ad intercettare ed per alcune forme di patologia intervenire con dispositivi adatti.

Sul argomento leggi anche:

5 Aprile 2016: OSAS e bambini, ne soffrono il 6%. Il Ministero della Salute pubblica le linee guida per facilitare l'odontoiatra ad individuarle e curarle

16 Febbraio 2015: Dal Ministero della Salute le Linee guida sull'OSAS. All'odontoiatria il ruolo di "sentinella diagnostica"

Articoli correlati

Un atto che sancisce e rafforza l’alleanza terapeutica fondata su una corretta informazione e comunicazione e solo successivamente sull’esecuzione tecnica della prestazione ...


Le ricadute sociali impongono una particolare attenzione ai fattori predisponenti e un corretto e tempestivo inquadramento nosologico della patologia. A supporto del...


Report INAIL su Obstructive Sleep Apnea Syndrome. “Fattore di rischio per incidenti stradali e sul lavoro e causa di ridotta performance lavorativa, deve essere considerata malattia cronica”


Da EDRA la rivista odontoiatrica specializzata nei disturbi del sonno e in particolare nell'OSAS diretta dal prof. Antonio Luigi Gracco. Scarica gratuitamente il primo numero


Nella prima riunione raccolto il sostegno di PD, FI e Fratelli d’Italia. L’iter ora prevede audizioni di esperti e delle associazioni di pazienti


Altri Articoli

Stimata ed apprezzata, fino all’ultimo ha lavorato per il bene della professione con tenacia, impegno ed entusiasmo. Molti i messaggi di ricordo delle sue colleghe e dei dirigenti delle...


Agorà del Lunedì     06 Dicembre 2021

Le basi della patologia

Quali sono le cause delle affezioni della polpa dentale e quali le contromisure da adottare? Di questo parla il prof. Massimo Gagliani nel suo Agorà del Lunedì

di Massimo Gagliani


Il dott. Di Fabio ci ricorda che l’esonero è temporaneo fino a quando non si riunirà la Stato-Regioni stabilendo le modalità di registrazione


Oltre a quelli italiani ne hanno parlato il New York Times, Al Jazeera, siti spagnoli e degli altri Paesi europei. Sileri: sarebbe una macchietta se non fosse un odontoiatra


Secondo uno studio pubblicato su Jama Network Open, potrebbero contribuire a migliorare la comunicazione con pazienti con problemi di udito ma non solo


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Crediti ECM: come odontoiatri ed igienisti dentali possono gestirli dalla piattaforma CoGeAPS

 
 
 
 
chiudi