HOME - Approfondimenti
 
 
07 Giugno 2016

Ridurre il consumo di zuccheri. Il CED propone una serie di misure


Lo zucchero si conferma come una tra le principali cause della carie dentale, specialmente nei bambini e negli anziani. Il tema è affrontato in una risoluzione del CED (Consiglio europeo dei dentisti) che afferma: "un minor consumo di zucchero porterà a una riduzione delle sofferenze associate a questa malattia prevenibile".

Il CED si richiama alle linee guida dell'Organizzazione mondiale della sanità pubblicate lo scorso anno, in cui si raccomanda vivamente a adulti e bambini di ridurre il loro consumo di zuccheri liberi (tutti i monosaccaridi e i disaccaridi aggiunti agli alimenti da parte dei fabbricanti o degli stessi consumatori) al di sotto del 10% delle calorie assunte giornalmente, con una ulteriore raccomandazione condizionale secondo cui una riduzione al di sotto del 5% conferirebbe benefici per la salute. Attualmente, il consumo di zucchero libero è molto variabile in Europa, dove in alcuni Stati oscilla tra il 7% e l'8% cento dell'apporto energetico totale e in altri sale fino al 16-17%. L'assunzione è più alto tra i bambini, dal 12% al 25% delle calorie giornaliere e una parte sostanziale può derivare da bibite zuccherate.

Il CED supporta dunque una serie di misure, che nel documento vengono chiaramente specificate punto per punto. Tra queste ci sono restrizioni alla commercializzazione e alla pubblicità di bevande e prodotti alimentari ricchi di zuccheri; restrizioni per le aziende produttrici alla sponsorizzazione, in particolare di eventi sportivi, che creano associazioni positive con prodotti non salutari, in linea con le politiche già adottate per tabacco e alcol.

Bevande e alimenti andrebbero riformulate per ridurre il tenore di zuccheri, in combinazione con la riduzione di porzione e dimensioni. Si potrebbe poi intervenire con un'etichettatura più chiara e adottando standard nutrizionali più salutari nelle mense ospedaliere e scolastiche. Più in generale, il CED sollecita una ridefinizione delle priorità di salute pubblica con schemi di pianificazione e di sviluppo locale che tengano conto delle evidenze sulla pericolosità degli zuccheri.

Ai professionisti che operano nel settore della salute orale viene attribuito un ruolo di primo piano nell'informare i pazienti, anche spiegando loro quali sono gli zuccheri "nascosti" che sono presenti in molti prodotti alimentari.

Aldelmo Calatroni

Articoli correlati

L’allungamento di corona è una delle procedure chirurgiche di più frequente utilizzo durante la pratica clinica parodontale. è una tecnica che consente di evitare una...

di Edoardo Mancuso


Landi: uno scambio di vedute che ha permesso di modificare un documento che avrebbe potuto comportare problemi per la gestione della post pandemia per gli studi odontoiatri europei


In queste settimane di pandemia e post pandemia il CED ha sempre monitorato la situazione dell'odontoiatria europea. Questi i dati rilevati


L’American Dental Association incoraggia i dentisti a misurare la pressione arteriosa prima degli interventi odontoiatrici, specialmente nei soggetti dichiaratamente ipertesi

di Lara Figini


Landi (CED): chiediamo UE di intervenire per mitigare l’impatto a lungo termine di COVID-19 sulla disponibilità di cure orali in tutta Europa sostenendo i dentisti


Altri Articoli

DiDomenica     02 Agosto 2020

Quando vi serve, noi ci siamo

Attraverso il DiDomenica prima della chiusura estiva e quello di fine anno, solitamente cerchiamo di fare dei bilanci sul periodo che si conclude. Ovviamente questa volta non mi...

di Norberto Maccagno


Dal COI corso FAD da 50 crediti per Odontoiatri, Igienisti, Medici di medicina generale, Pediatri, Geriatri, Psicologi, Neurologi, Otorinolaringoiatri, Infermieri


L’Agenzia delle Entrate indica come comportarsi se il paziente utilizza App che sostituiscono nel pagamento il Pos o la carta di credito


La proroga dell’emergenza penalizza il mondo della formazione, le preoccupazioni di Federcongressi e ECM Quality Network


Savini: “evitano il peggio. Grazie al lavoro di AIO ed ANDI state cassate norme che altrimenti avrebbero imposto adempimenti gravosi agli Odontoiatri”


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Annuncio in Evidenza


28 Luglio 2020
Vendo attrezzatura completa per studio odontoiatrico

Vendo attrezzatura completa per ambulatorio odontoiatrico a Santarcangelo di Romagna (Rimini): riunito OMS in ottimo stato, separatore amalgama, compressore e pompa aspirazione, 2 mobili componibili, 2 servomobili, radiologico NOVAXA con testata DE GOTZEN, autoclave TECNO-GAZ classe B con stampante, sigillatrice MELAG, lampada fotopolimerizzante, 4 plafoniere con neon, strumenti per chirurgia orale, conservativa ecc in ottime condizioni. Tutto a norma CE. E 3000,00 COMPRESO SMONTAGGIO E IMBALLAGGIO. Foto inviabili. Per informazioni telefonare a Ricardo 347/4120042 (email: ricardo.ricci@email.it).

 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Paziente o cliente, il punto di vista del dentista e del u201cconsumatoreu201d