HOME - Approfondimenti
 
 
28 Ottobre 2016

Legge di stabilità, abolito lo Spesometro ma arriva la comunicazione trimestrale obbligatoria


Le promesse erano quelle di esonerare dallo Spesometro i contribuenti che inviavano i dati attraverso il Sistema Tessera Sanitaria, poi l'esonero arrivò solo per i dati invianti e non per le fatture di spesa. Ora con la Legge di Stabilità 2017 lo Spesomentro andrebbe in pensione ma verrebbe istituita una comunicazione trimestrale che sembra avere le stesse finalità dello Spesometro ma "quadruplicando" l'obbligo, passando da comunicazione annuale a trimestrale con intuibile aumento di costi da parte di imprese e professionisti soggetti.

Secondo le nuove disposizioni anticipate da Il Sole 24 Ore, la nuova comunicazione dovrà essere trasmessa ogni 3 mesi, precisamente l'ultimo giorno del secondo mese successivo a ogni trimestre; rispetto al precedente Spesometro, non sarà più possibile esporre le operazioni in maniera riepilogativa.

In virtù dei maggiori oneri per l'adeguamento tecnologico e per il rispetto dei nuovi adempimenti con lo stesso decreto legge è stato stabilito un credito d'imposta a favore dei contribuenti. Per le aziende o professionisti che nell'anno precedente maturano un reddito inferiore ai 50 mila euro è previsto un credito d'imposta erogato una tantum di 100 euro da utilizzare entro il 2018.

Pesanti le sanzioni per chi non rispetta la norma: da 25 a 25 mila euro per ogni singola fatua non trasmessa.

Articoli correlati

Arriva in extremis il Dpcm con la proroga dello Spesometro la cui scadenza era prevista per oggi 28 febbraio. Proroga anticipata qualche settimana fa dal Sottosegretario all’Economia. Con...


Come si deve comportare il medico o il dentista che invia i dati al STS in tema di Spesometro?Ad indicarlo, anche se indirettamente, è l’Agenzia delle Entrate rispondendo ad un quesito posto da un...


Per la pubblicità stop solo per quella sul gioco di azzardo, modifiche su redditometro e spesometro


La nuova scadenza dell'invio dei dati delle fatture emesse e ricevute nel secondo semestre 2017 passa dal 28 febbraio al 6 aprile. Alla stessa data è fissata la scadenza per le eventuali...


Altri Articoli

In un articolo sul Corriere della Sera il presidente ANDI sottolinea le forti difficoltà del settore confermate dal fatto che “le catene internazionali stiano scappando dall’Italia”


Baruch: fondamentale informare e formare i pazienti, la loro collaborazione sarà determinante in questa fase


Una nota della CAO Nazionale ribadisce che l’odontoiatra può certificare l’assenza per malattia di un lavoratore per un periodo inferiore a dieci giorni


Dopo la richiesta di chiarimenti da parte delle farmacie, sulla percentuale minima di etanolo per i prodotti disinfettanti a base alcolica, arriva la risposta dell'Istituto superiore di sanità che...


La disparità di trattamento, in tema di aiuti causa pandemia, tra attività gestite da un iscritto ad un Albo professionale e quella da un cittadino munito di partita iva è...

di Norberto Maccagno


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

COVID-19 ed odontoiatria, il punto del prof. Roberto Burioni