HOME - Approfondimenti
 
 
31 Gennaio 2017

Il 2017 visto dall'Oral Health Foundation. I sette aspetti da tenere ''d'occhio''


"Il 2017 promette di essere un anno eccitante e pieno di promesse per il mondo dell'odontoiatria": è l'opinione della Oral Health Foundation, l'associazione benefica britannica dedicata alla salute orale, che elenca in sette punti ciò che i dentisti dovranno tenere d'occhio nell'anno appena iniziato.

Alcune problematiche riguardano esclusivamente la Gran Bretagna, ma anche queste offrono spunti interessanti: si attende, per esempio, una discussione sul rinnovo del contratto degli odontoiatri che operano nel servizio pubblico, ma questo sarà probabilmente l'occasione per far emergere un tema di importanza generale: il ruolo della prevenzione delle malattie orali e sistemiche che può essere svolto dal dentista.

Strettamente collegato a questo è la guida per la salute orale nelle comunità, rilasciato alla fine del 2016 dal Nice, l'Istituto nazionale per la salute e l'eccellenza clinica del Regno Unito: le autorità locali saranno maggiormente coinvolte nei servizi di prevenzione della loro zona e l'anno entrante mostrerà se sapranno giocare in modo efficace il ruolo che è stato loro assegnato.

La fluoroprofilassi per combattere la carie riguarda tutto il mondo, ma i Paesi anglosassoni si sono spesso caratterizzati per il ricorso all'introduzione del fluoro nel sistema idrico: da più parti messo in discussione per i possibili effetti avversi, l'approccio viene ora ribadito, a partire dalla cittadina di Skull, che sarà la capitale britannica della cultura nel 2017 e che ha deciso, da questa sua posizione di grande visibilità, di ricorrere alla fluoridazione delle sue acque potabili.

Del resto la salute dentale dei bambini britannici sono peggiorate negli ultimi anni e, nel 2016, sono stati più di 33mila quelli ricoverati in ospedale per l'estrazione di denti in anestesia generale. Oral Health Foundation sottolinea che quasi tutti questi casi avrebbero potuto essere evitati con l'adozione generalizzata delle corrette misure di prevenzione e di igiene orale, ma confida che nel 2017 potranno essere finalmente operativi i diversi programmi di prevenzione della carie infantile introdotti in diverse aree del Regno Unito negli ultimi anni.

Uno dei punti segnalati dall'associazione britannica è relativo al papilloma virus: si prevede che finalmente sarà approvata la vaccinazione contro l'Hpv indipendentemente dal genere, riconoscendo in tal modo che il virus mette anche i ragazzi a rischio di sviluppare il cancro alla bocca, così come molte altre malattie, segnalate in forte aumento rispetto al passato.

Si affronta infine il Brexit, ma in questo caso a prevalere sono gli interrogativi: in che modo la decisione si rifletterà sul mondo odontoiatrico è ancora molto difficile da prevedere, ma evidentemente riguarderà anche i numerosi professionisti stranieri che lavorano in Gran Bretagna.

Adelmo Calatroni

Articoli correlati

Pubblicato uno dei primi lavori europei riguardante l’impatto che il Covid-19 ha avuto sugli odontoiatri. Ricerca condotta grazie alla collaborazione tra Federazione Regionale degli Ordini...


Il Consejo Dentistas spagnolo ha pubblicato delle Linee Guida di protezione e di riduzione del rischio di trasmissione che possono aiutare l’odontoiatra a gestire la situazione...


Denunciato in Abruzzo abusivo sia odontoiatrico che odontotecnico


La Guardia di Finanza ha denunciato a Nizza Monferrato (provincia di Asti) un diplomato odontotecnico, con trascorsi da imprenditore della ristorazione, per esercizio abusivo della professione di...


Altri Articoli

Venerdì 1 ottobre ad Asti al Dental Forum odontoiatri ed odontotecnici potranno esercitarsi con stanner e sotware giudati dagli esperti del team Grow Up


Sono stati gli agenti della polizia di Stato a denunciare un uomo di 53 anni per esercizio abusivo della professione medica. Secondo la stampa locale gli agenti del Commissariato di Secondigliano e...


Chi deve controllare, quali le sanzioni e come deve essere “gestito” il dipendente sprovvisto, ed i collaboratori non dipendenti?


In uno studio pubblicato su Lancet Infectious Diseases, i ricercatori della Yale School of Medicine hanno esaminato le infezioni da Covid-19 "breakthrough", ovvero che si verificano in persone...


L’obiettivo è sensibilizzare un numero sempre maggiore di donne sull’importanza della prevenzione e della diagnosi precoce dei tumori al seno


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

ECM: abbiamo fatto il punto con Alessandro Nisio