HOME - Approfondimenti
 
 
08 Marzo 2017

Sul contributo previdenziale delle Società di capitale il presidente Zovi chiarisce: la Consulta della quota B valuterà in piena autonomia


Egregio Direttore,

Leggo con grande attenzione e altrettanto stupore che il Vicepresidente Vicario Enpam Giampiero Malagnino interviene con un articolo su Odontoiatria33 che si riferisce al mancato pagamento del contributo previdenziale da parte delle Società di capitale accreditate con il S.S.N. inserendo una propria interpretazione su un eventuale contributo sulle parcelle odontoiatriche del 2% da parte delle cosiddette "catene odontoiatriche".

Non entro nel merito della mancata definizione del contributo delle società di capitale, appunto del 2%, alla Fondazione ENPAM, che a tutt'oggi sono ancora in divenire, ma mi stupisce il fatto che l'amico Malagnino intervenga, a 2 giorni dalla riunione da me convocata, su un argomento che ritengo sia di esclusiva competenza della Consulta quota B.

Dovremo, in questo incontro, valutare collegialmente i pro e i contro e se una nostra proposta in tal senso possa configurare un vantaggio per il cittadino, l'ENPAM e/o il professionista.

Ci sono diverse variabili che dobbiamo analizzare e credo che il nostro impegno debba essere rispettato, senza interferenze o condizionamenti . Ciò per garantire la massima serenità, prerequisito che una Consulta ha il diritto di avere.

Le grandi capacità e l'enorme esperienza del Vicepresidente Vicario sono assolutamente importanti per la Consulta che presiedo e spero, pertanto, che la discussione che si svilupperà risulterà assolutamente sostenuta e riempita dei validi contributi di Giampiero Malagnino.

Ribadisco, però, che i Consultori quota B, nel loro ruolo di rappresentanti delle regioni e nel rispetto della cosiddetta "base elettorale", debbano esprimersi in maniera autonoma e non spinti da alcun condizionamento. La nostra rappresentanza non si limita ai dentisti, ma copre tutta la libera professione e, quindi, abbiamo il dovere di interrogarci sulle esigenze di tutti e non ultimo valutare l'opportunità di attivare nuovi balzelli al cittadino già particolarmente colpito dalla crisi economica.

Alessandro Zovi, Presidente Consulta della libera professione

Articoli correlati

Si completata l'Assemblea Nazionale ENPAM, a fine giugno l’elezione del nuovo CDA


Oliveti: “siamo stanchi di ritrovarci sempre discriminati e per giunta tassati. È ora che il Governo corregga il tiro”


Per la Quota B successo della lista ANDI. Gianfranco Prada sarà il rappresentante degli odontoiatri nel Comitato consultivo Quota B. Ecco l’elenco dei rappresentanti regionali eletti


Come votare e per cosa gli odontoiatri sono chiamati al votare. Ecco liste ed indicazioni operative per svolgere il proprio diritto. Si vota dalle 8 alle 21:30


La prima tranche di aiuti pronti ad essere versati. Per richiedere il saldo ENPAM consiglia di farlo dal 22 maggio


Altri Articoli

Alessandro Baj

Test sierologici fine a se stessi o studi multicentrici di ricerca? Ne abbiamo parlato con il professor Alessandro Baj


Il Tavolo tecnico modifica il testo su mascherine e camici ed il CTS approva. Il prof Gherlone ci spiega le modifiche e parla del futuro del Tavolo Tecnico 


Alcune considerazioni del dott. Dario Bardellotto sulle possibili soluzioni per combattere gli inquinanti indoor chimici, fisici e biologici di uno studio dentistico


La Società spagnola per il diabete (SED) e la Società spagnola di parodontologia portano l’attenzione sul malato diabetico ed i rischi in questo periodo di Covid-19. Raccomandata la massima...


L’obiettivo è contenere il rischio di infezione. Il documento è rivolto a tutti coloro che sono coinvolti nell’erogazione, in ambito pubblico e privato, di prestazioni odontostomatologiche 


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

COVID-19 ed odontoiatria, il punto del prof. Roberto Burioni