HOME - Approfondimenti
 
 
08 Marzo 2017

Sul contributo previdenziale delle Società di capitale il presidente Zovi chiarisce: la Consulta della quota B valuterà in piena autonomia


Egregio Direttore,

Leggo con grande attenzione e altrettanto stupore che il Vicepresidente Vicario Enpam Giampiero Malagnino interviene con un articolo su Odontoiatria33 che si riferisce al mancato pagamento del contributo previdenziale da parte delle Società di capitale accreditate con il S.S.N. inserendo una propria interpretazione su un eventuale contributo sulle parcelle odontoiatriche del 2% da parte delle cosiddette "catene odontoiatriche".

Non entro nel merito della mancata definizione del contributo delle società di capitale, appunto del 2%, alla Fondazione ENPAM, che a tutt'oggi sono ancora in divenire, ma mi stupisce il fatto che l'amico Malagnino intervenga, a 2 giorni dalla riunione da me convocata, su un argomento che ritengo sia di esclusiva competenza della Consulta quota B.

Dovremo, in questo incontro, valutare collegialmente i pro e i contro e se una nostra proposta in tal senso possa configurare un vantaggio per il cittadino, l'ENPAM e/o il professionista.

Ci sono diverse variabili che dobbiamo analizzare e credo che il nostro impegno debba essere rispettato, senza interferenze o condizionamenti . Ciò per garantire la massima serenità, prerequisito che una Consulta ha il diritto di avere.

Le grandi capacità e l'enorme esperienza del Vicepresidente Vicario sono assolutamente importanti per la Consulta che presiedo e spero, pertanto, che la discussione che si svilupperà risulterà assolutamente sostenuta e riempita dei validi contributi di Giampiero Malagnino.

Ribadisco, però, che i Consultori quota B, nel loro ruolo di rappresentanti delle regioni e nel rispetto della cosiddetta "base elettorale", debbano esprimersi in maniera autonoma e non spinti da alcun condizionamento. La nostra rappresentanza non si limita ai dentisti, ma copre tutta la libera professione e, quindi, abbiamo il dovere di interrogarci sulle esigenze di tutti e non ultimo valutare l'opportunità di attivare nuovi balzelli al cittadino già particolarmente colpito dalla crisi economica.

Alessandro Zovi, Presidente Consulta della libera professione

Articoli correlati

cronaca     03 Dicembre 2019

ENPAM, patrimonio verso 23 miliardi

Approvato il bilancio di previsione 2020. Oliveti: continueremo a esercitare la massima attenzione al rigore dei conti


Ravennate, medico di medicina generale, è stato eletto con un’ampia maggioranza. Affiancherà il presidente Oliveti ed il Vice presidente Vicario Malagnino


Malagnino: "un giusto principio che va a compensare, in parte, quanto sottratto alla professione. Ora lavoreremo per sollecitare i controlli verso chi non ha versato"  


Rimborsi e sussidi da parte di ENPAM per medici e dentisti danneggiati. Anche AIO ed ANDI vicine ai dentisti colpiti


Presso FICO di Bologna un nuovo appuntamento con “La Piazza della Salute”, aperto a tutti e all’insegna dell’informazione e prevenzione partendo dalla salute dei propri denti fino a uno...


Altri Articoli

Pubblicato in GU il Decreto con la norma che obbliga anche gli igienisti dentali all’invio dei dati al Sistema Tessera Sanitaria delle fatture emesse nei confronti dei pazienti. Ecco le modalità


L’invito ai soci è quello di prescriverli sono se necessari ed informare i pazienti sull’utilizzo consapevole. Il presidente Fiorile invita ad aderire al Manifesto di Choosing Wisely Italy.


Il presidente Iandolo ribadisce la necessità di un intervento normativo. Intanto il Ministro Speranza si dice disponibile a ragionare su proposte SUMAI


In continuità con l’offerta formativa anche alla luce del nuovo Ordine Professionale, il bilancio durante la discussione delle tesi all’Università di Brescia


L’esperienza del dott. La Scala in un video in cui affronta i vantaggi clinici e di comunicazione con il paziente grazie al “communication packaging” e a BLACKBOX di IDI EVOLUTION


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi