HOME - Approfondimenti
 
 
21 Marzo 2017

Lo stress riduce la produttività nello studio dentistico e causa danni alla salute degli operatori. I rimedi grazie ad una corretta postura


Tutto comincia dalla postura scorretta e dalle conseguenze che questa ha sulla colonna vertebrale. Occorre fare in modo che le orecchie stiano sopra le spalle e queste sopra l'anca in questo modo, sostiene Timoty Caruso, posturologo e fisioterapista durante la sua presentazione al Midwinter Meeting 2017 di Chicago, le tre curvature fisiologiche della colonna vertebrale vengono rispettate.

Movimenti ripetitivi delle braccia legati al lavoro, se eseguiti in una scorretta postura provocano lesioni ai dischi intervertebrali che tendono a dislocarsi e provocano patologie croniche degenerative alla colonna con limitazioni funzionali, dolore a riposo e accentuazione della cifosi dorsale.

Le conseguenze dello stress sulla salute vanno però ben oltre la colonna vertebrale:

1) Ipertensione.

2) Iperglicemia.

3) Disturbi del sonno.

4) Disturbi alimentari con aumento del peso corporeo.

5) Disturbi dell' umore con tendenza alla depressione che possono arrivare al burnout.

6) Invecchiamento precoce.

Per sintetizzare, dice il ricercatore, "abbiamo esattamente l'etá della nostra colonna vertebrale".

Le vie di uscita vanno in due direzione:

La prevenzione dello stress nell'ambiente di lavoro che realizziamo con:

1) Rispetto delle regole dell'ergonomia dentale (lavorare seduti, a paziente sdraiato in spazi non angusti, a quattro mani ...)

2) Utilizzare gli strumenti appropriati all' intervento.

3) Appuntamenti non troppo ravvicinati con piccole pause tra un paziente e l'altro.

4) Corretto triage della segretaria al telefono per evitare di inserire le false urgenze tra gli appuntamenti del giorno.

5) Inserire i pazienti difficili all'inizio della giornata lavorativa quando si è più freschi.

Corretto stile di vita

1) l'attività fisica che modulata in base all'età e ai gusti personali. II lavoro al paziente o al computer, guidare l'auto, pranzare sono sempre in iperflessione della colonna in avanti, pertanto è utile inserire stretching con iperestensioni nella giornata lavorativa. Le attività da privilegiare camminata, nuoto, pilates, yoga in modo da avere scioltezza ed elasticità articolare. Sintetizzo con questo aforisma di Caruso "motion is lotion" il movimento protegge il sistema muscoloscheletrico.

2) Riposo

3) Vita sociale

4) Alimentazione sana

Davis Cussotto

Articoli correlati

L’allarme arriva dal Congresso Perio 2020. Aumentano le prescrizioni di bite ed i pazienti con micro fratture dentali causate da bruxismo da stress


Come cercare di prevenire e contrastare uno stato di insoddisfazione ed ansia che può portare alla depressione, i consigli di Michele Cassetta


Dall’esperto USA i consigli su come prevenire lo stress per evitare effetti catastrofici

di Davis Cussotto


Francesco Balducci (nella foto) è un medico specializzato in odontostomatologia che ha sempre nutrito un forte interesse verso la medicina preventiva e lo studio degli stili di vita favorenti...


Lo stress al lavoro può provocare numerosi effetti negativi: riduce le performace professionali,  rende il carico di lavoro pesante e si ha la sensazione che le ore per lavoro non siano...


Altri Articoli

Per il prof. Gagliani l’odontoiatria dovrà imparare a crescere in relazione a quelle che sono le mutate esigenze della popolazione puntando su di un sistema sinergico tra un privato finanziatore...

di Massimo Gagliani


E’ successo in provincia di Reggio Calabria. I carabinieri lo hanno trovato in studio a lavorare nonostante il provvedimento dell’ASL


In collaborazione con un poliambulatorio cittadino e l’Università La Bicocca offrirà prestazioni e protesi alle persone socialmente deboli


Il tragico caso di cronaca nel bresciano ha fatto nascere interrogativi sulle responsabilità e le possibili conseguenze civilistiche e penali. Ne abbiamo parlato con il segretario AIO Danilo Savini


Uno studio italiano ha verificato l’efficacia dei vaccini contro il Sars-CoV-2 e se la somministrazione di una terza dose può conferire un'efficacia protettiva maggiore


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

ECM: abbiamo fatto il punto con Alessandro Nisio