HOME - Approfondimenti
 
 
05 Luglio 2017

Commissione Europea approva Action Plan contro la resistenza antimicrobica. Landi (CED): documento positivo ed utile anche per i dentisti


Il Comitato permanente dei medici europei (CPME), il Consiglio dei dentisti europei (CED) e la federazione dei veterinari europei (FVE) accolgono con favore il nuovo piano d'azione europeo contro la resistenza antimicrobica (AMR).

La Commissione Europea ha adottato nei giorni scorsi il nuovo Action Plan per affrontare il problema della resistenza antimicrobica (AMR), una crescente minaccia responsabile ogni anno, nella sola Unione Europea, di 25.000 morti e di costi per i sistemi sanitari quantificati in una perdita economica di 1,5 miliardi di euro.

Ispirato all'approccio "One-Health", che riconosce l'interrelazione tra salute umana, animale e ambientale, il nuovo Piano d'azione fa seguito a quello pubblicato nel 2011 e si articola in 75 azioni, raggruppate in tre pilastri principali: rendere l'UE una regione di best-practice; promuovere la ricerca, lo sviluppo e l'innovazione; contribuire alla definizione di un piano globale.

Il perseguimento degli obiettivi riconducibili al primo richiede di affinare la raccolta dei dati, rafforzando il coordinamento e la sorveglianza con misure di controllo più efficaci, e di sostenere gli Stati membri nell'elaborazione, attuazione e monitoraggio di piani d'azione nazionali, coerentemente agli impegni assunti in occasione dell'Assemblea mondiale della sanità del 2015.

Le azioni comprese nel secondo pilastro, invece, sono finalizzate a promuovere la ricerca - colmando ad esempio le lacune afferenti l'impatto dei fattori ambientali - e incentivare ulteriormente l'innovazione, per apportare un contributo scientifico di rilievo nell'elaborazione delle strategie sanitarie e dei provvedimenti normativi a sostegno del contrasto alla resistenza antimicrobica. La Commissione, nello specifico, intende promuovere partenariati con gli Stati membri e l'industria. Particolare attenzione sarà conferita all'elenco prioritario degli agenti patogeni stilato dall'OMS, alla tubercolosi, all'HIV/AIDS, alla malaria e alle malattie infettive dimenticate.

Il terzo pilastro, infine, è espressione della dimensione internazionale cui deve essere orientato il contrasto all'antimicrobico-resistenza. Le azioni in esso raggruppate manifestano dunque l'intenzione dell'UE di intensificare la cooperazione con i paesi in via di sviluppo maggiormente esposti e potenziare la collaborazione con le organizzazioni multilaterali, per garantire un contributo decisivo nella definizione di un programma globale.

Congiuntamente all'Action Plan, la Commissione ha rilasciato anche le Linee guida europee per promuovere l'uso prudente degli antimicrobici per la salute umana, rivolte principalmente a medici, infermieri, farmacisti e personale sanitario. Le misure raccomandate nel testo, elaborato sulla base di una relazione tecnica elaborata dal Centro Europeo per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie (ECDC), comprendono anche indicazioni per lo sviluppo e l'attuazione delle strategie nazionali.

Marco Landi (nella foto), presidente della CED, afferma: "Il CED riconosce che l'odontoiatria subirà una grave crisi dalla perdita di antibiotici come agenti efficaci nel trattamento dell'infezione umana. È quindi essenziale per quanto riguarda sia la salute pubblica che quella orale che i dentisti prescrivano antibiotici (appropriati) solo quando sono necessari e che i pazienti vengano aiutati a capire che gli antibiotici non curano il mal di denti".

A questo link le linee guida approvate

Articoli correlati

Landi (CED): chiediamo UE di intervenire per mitigare l’impatto a lungo termine di COVID-19 sulla disponibilità di cure orali in tutta Europa sostenendo i dentisti


Riconferma per il dott. Marco Landi (nella foto) alla presidente della Commissione Albo Odontoiatri di Lodi.Entrano a fare parte della CAO anche i dottori Giovanni Tessera (segretario), Paolo...


Il 4 dicembre l'IMCO (la Commissione per il mercato interno e la protezione dei consumatori (IMCO) del Parlamento europeo) ha votato l'applicazione della direttiva 2006/123 / CE relativa ai servizi...


Continua la mobilitazione delle associazioni sanitarie europee per cercare di escludere la sanità dal campo di applicazione della Direttiva Ue che introduce per tutte le professioni...


Nei giorni scorsi è stato approvato dal Parlamento Europeo il nuovo regolamento UE in tema di dispositivi medici che dovrà essere ratificato dagli Stati membri entro il 2020. Ma quali...


Altri Articoli

Agorà del Lunedì     06 Dicembre 2021

Le basi della patologia

Quali sono le cause delle affezioni della polpa dentale e quali le contromisure da adottare? Di questo parla il prof. Massimo Gagliani nel suo Agorà del Lunedì

di Massimo Gagliani


Il dott. Di Fabio ci ricorda che l’esonero è temporaneo fino a quando non si riunirà la Stato-Regioni stabilendo le modalità di registrazione


L’approfondimento odierno doveva essere sul nuovo Decreto con l’obbligo vaccinale (terza dose inclusa) esteso anche ai dipendenti non sanitari che da domani diventa operativo (ma come abbiamo...

di Norberto Maccagno


Verificate quasi 5 mila posizioni. Chi sorpreso a lavorare è stato denunciato per l’ipotesi di reato di esercizio abusivo della professione sanitaria. Ecco tutti i casi odontoiatrici segnalati


“Prendersi cura dell’uomo per curare l’organismo, gestire la complessità con la sapiente applicazione di scienza, clinica, professionalità e umanità.”Con questo take home message si è...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Crediti ECM: come odontoiatri ed igienisti dentali possono gestirli dalla piattaforma CoGeAPS

 
 
 
 
chiudi