HOME - Approfondimenti
 
 
04 Settembre 2017

Sanzione per chi non accetta il pagamento tramite Pos. AIO si dice contraria all'ipotesi se non concertata


Il tema della mancata indicazione di una sanzione per chi non accetta il pagamento attraverso il Pos aveva fatto discutere quando venne approvato l'obbligo. Ora torna l'ipotesi di un decreto ad ok che introduca la sanzione. Ad annunciarlo è stato il viceministro del Ministero dell'Economia e Finanze Luigi Casero che in alcune interviste rilasciate durante le vacanze ha annunciato la possibilità che entro la fine di settembre possa essere emanato un decreto che introduca sanzioni per chi si rifiuta di accettare pagamenti elettronici.

Stando alle dichiarazioni, la sanzione sarebbe di 30 euro per ogni operazioni rifiutata.

A minacciare "una forte presa di posizione dei professionisti se non dovesse essere messa in atto una concertazione con le categorie interessate" sul tema è l'AIO, attraverso un comunicato stampa

"Ovviamente non si contesta l'impegno del Governo per la lotta all'evasione"; scrive l'AIO ricordando come da tempo l'Associazione "chiede la detrazione totale delle spese sanitarie". "Ciò che si contesta è l'ulteriore balzello che ricadrà sui professionisti e di conseguenza sui consumatori (pazienti nel nostro caso) a tutto vantaggio ( ancora una volta) delle banche"., e questo nonostante il viceministro abbia assicurato che dopo aver introdotto le sanzioni il Governo chiederà alle banche di ridurre i costi del Pos.

"Noi chiediamo che si faccia molto di più -scrive AIO- obbligare le banche ad azzerare le spese di commissione. In questo modo sarebbe più facile comprendere che il decreto è realmente finalizzato alla lotta all'evasione e non un semplice ulteriore regalo alle banche a discapito dei consumi e della salute dei cittadini".

Sull'argomento leggi anche:

13 Gennaio 2016: POS obbligatorio. Le nuove regole in attesa degli sgravi e delle sanzioni

Articoli correlati

Una ricerca dell'Università di Ferrara e di Milano ha valutato l’efficacia di differenti DPI e di una soluzione a base di perossido di idrogeno nel contrastare la diffusione mediante aerosol di...

di Lara Figini


Precisazioni su quali sono i dati delle fatture da comunicare attraverso il STS e come comportarsi se la fattura viene o non viene pagata con il POS dell’intestatario della fattura


Compositi nanoriempiti/nanoibridi vs compositi ibridi: dati di una recente revisione sistematica


Nonostante i materiali compositi abbiano molti vantaggi – tra cui rapida polimerizzazione, buona adesione al tessuto dentale, facile manipolazione, facilità di riparazione,...

di Lara Figini


CR7, l’otturazione, la scelta tra indiretta e diretta, l’influenza del materiale sul risultato e della differenza tra la realizzazione manuale e quella attraverso una macchina. Tutto...

di Massimo Gagliani


Altri Articoli

Il Consejo General de Dentistas ribadisce la sua offerta di collaborazione al Ministero della Salute, affinché gli stessi dentisti possano vaccinare le persone


Il Rischio è che nel 2022 non ci sia un numero sufficiente di odontoiatri iscritti nelle graduatorie. AIO propone una soluzione ed intanto consiglia di presentare comunque la domanda


Lo chiede una interrogazione parlamentare. Pollifrone (CAO Roma): una iniziativa utile per il Paese in difesa della salute dei cittadini, che vedrebbe legittimata la nostra dignità professionale...


Iscrizioni ai test per Medicina, Odontoiatria, Laurea triennali in Professioni Sanitarie entro il 14 febbraio 2021


Critici i sindacati che ricordano come molti dentisti sono stati costretti a chiudere sia per l’elevato rischio di esposizione che per i costi legati alle forniture dei sistemi di protezioni...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La nuova visione della parodontologia: sempre più correlata alla salute generale