HOME - Approfondimenti
 
 
22 Novembre 2017

L'odontoiatra nel team delle cure palliative. Novità assoluta per l'Italia al Policlinico di Palermo


L'equipe di cure palliative al fianco del malato oncologico terminale e della sua famiglia, a cui partecipano medici, infermieri, psicologi, assistenti sociali, volontari, si arricchisce di una ulteriore preziosa figura professionale, l'odontoiatra.
E' questo il nuovo concetto di team multidisciplinare palliativista - allargato all'odontoiatra - presentato dalla dottoressa Vera Panzarella (nella foto), borsista dell'unità operativa di medicina orale del Policlinico Giaccone coordinata dalla professoressa Giuseppina Campisi, al XXIV Congresso Nazionale della Società Italiana di Cure Palliative (SICP), appena conclusosi a Riccione.

La proposta progettuale prevede il ricorso all'odontoiatra anche attraverso una modalità innovativa di telemedicina odontostomatologica già sperimentata presso l'ospedale universitario, ed è stata accolta con entusiasmo dalla SICP, principale società scientifica di settore.

"L'odontoiatria palliativa è ancora una chimera nel nostro territorio nazionale - dichiara Vera Panzarella - serve uno sforzo collettivo da parte di tutti gli specialisti della salute orale per partecipare alla gestione multispecialistica del paziente terminale. In questa tipologia di pazienti, il cavo orale eÌ una delle prime zone del corpo in cui si manifestano dolore e perdita di funzionalità organica, condizioni che determinano un peggioramento della qualità di vita residua anche percheì compromettono drasticamente le capacità relazionali, valore fondamentale nel fine vita.

"Ancora una volta la nostra unità operativa di medicina orale si conferma una grande fucina di idee progettuali orientate alla centralità del paziente oncologico e dei suoi familiari - aggiunge il commissario del Policlinico Fabrizio De Nicola. Questa prima, e finora unica iniziativa in Italia, realizzata in collaborazione con l'Hospice dell'Azienda Villa Sofia-Cervello, affronta una problematica considerata estremamente importante da tutti i sanitari palliativisti e si sta rivelando utilissima per le Oncologie e gli Hospice di riferimento territoriale".

A cura di: Ufficio Stampa

Al link il Poster presentato dalla dott.ssa Vera Panzarella XXIV Congresso Nazionale della Società Italiana di Cure Palliative (SICP) in cui vengono evidenziati i vantaggi per il paziente.

Altri Articoli

Si chiama “Costituente delle Idee” il progetto presentato dal PD che lo definisce “uno strumento per chiamare a raccolta una parte del Paese che vuole combattere”. “Dovrà essere una...


Dopo aver raccolto più di 400 reclami dai propri iscritti, di cui quasi 200 arrivati nel primo semestre 2019, AltroConsumo ha deciso di rivolgersi all’Autorità Garante della Concorrenza e Mercato...


“Bene la flat tax delle famiglie, ma non lasciamo a metà il lavoro fin qui fatto su professionisti e partite Iva. Bisogna infatti allargare il regime agevolato anche agli studi professionali,...


La FNOMCeO prende atto della delibera dell’AGCM sulle quote societarie delle StP ma ritiene che l’interpretazione letterale della norma di cui all'art. 10, comma 4, lett. b), legge n....


In queste settimane su gruppi Facebook, ma anche alcuni di voi lettori ci hanno scritto, vi interrogate su come mai ci siano ancora in giro pubblicità che propongono prestazioni...

di Norberto Maccagno


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi