HOME - Approfondimenti
 
 
22 Marzo 2018

Il Fisco vuole incrementare i controlli su professionisti e piccole imprese

Secondo il Sole 24 Ore sotto la lente finiranno acquisti, consumi e prestazioni gratuite

Norberto Maccagno

Stretta del Fisco sui professionisti che nei prossimi anni vedranno aumentare, anticipa il Sole 24 Ore, di otre il 10% i controlli. Secondo i dati diffusi dal quotidiano economico nel 2018 saranno 140 mila le verifiche programmate verso professionisti e piccole imprese, 150mila nel 2019 e 160 mila nel 2020.  

Per quanto riguarda le strategie adottate il Sole ipotizza che gli studi di settore vengano considerati sempre meno (e non solo per il loro prossimo pensionamento) anche per il fatto che sempre più contribuenti risultano congrui e coerenti. Per il Sole 24 Ore le strategie di controllo più utilizzate saranno quelle che puntano a ricostruire gli importi non dichiarati partendo da indizi più o meno probanti, come ad esempio il consumo di materiale monouso o le prestazioni gratuite, come nei casi evidenziati nelle scorse settimane.  

Obiettivo del Fisco è quello di verificare se veramente la crisi economica sta ancora oggi segnando le attività dei professionisti, secondo ADEPP, ricorda il Sole, il 2009 è l’ultimo anno in cui i redditi dei professionisti sono aumentati mentre gli anni successivi hanno riscontrato sempre un calo a doppia cifra. Come annualmente Odontoaitria33 informa, per gli studi odontoiatrici la situazione è meno grave visto che negli ultimi anni il fatturato dei dentisti è rimasto sostanzialmente invariato.  

Ovviamente il quotidiano economico non fa previsioni sui professionisti che potrebbero essere oggetto delle attenzioni del Fisco ma evidenza come negli ultimi 3 anni siano proprio gli studi medici a rilevare la maggiore flessione nei controlli (-51,3%), seguito dagli studi di servizio contabile e consulenti di lavoro (-35,4%) e degli studi legali (-31,6%).

Articoli correlati

L’Agenzia delle Entrate avvierà, a breve, una serie di controlli finalizzati a verificare la regolarità dell’applicazione del regime forfetario previsto dalla legge di Bilancio 2019, almeno...


Aveva comprato lo studio usufruendo dei benefici fiscali e quando è finito il periodo di ammortamento lo ha rivenduto ad una finanziaria che poi glielo affittava. Un’operazione finita sotto la...


Dopo la proroga al versamento delle tasse previsto dal Decreto Crescita ai soggetti interessati dagli ISA, il dubbio era su come dovevano comportarsi i contribuenti che esercitano la stessa attività...


Secondo quanto approvato nel Decreto Crescita, convertito in legge in via definiva ieri 27 giungo anche dal Senato, viene prorogato il termine dei versamenti delle tasse dal 30 giugno al 30 settembre...


Dopo la Camera anche il Senato ha approvato il testo del Decreto Crescita che ora è legge.Tra le norme che possono interessare anche professionisti ed aziende del settore dentale la...


Altri Articoli

Si chiama “Costituente delle Idee” il progetto presentato dal PD che lo definisce “uno strumento per chiamare a raccolta una parte del Paese che vuole combattere”. “Dovrà essere una...


Dopo aver raccolto più di 400 reclami dai propri iscritti, di cui quasi 200 arrivati nel primo semestre 2019, AltroConsumo ha deciso di rivolgersi all’Autorità Garante della Concorrenza e Mercato...


“Bene la flat tax delle famiglie, ma non lasciamo a metà il lavoro fin qui fatto su professionisti e partite Iva. Bisogna infatti allargare il regime agevolato anche agli studi professionali,...


La FNOMCeO prende atto della delibera dell’AGCM sulle quote societarie delle StP ma ritiene che l’interpretazione letterale della norma di cui all'art. 10, comma 4, lett. b), legge n....


In queste settimane su gruppi Facebook, ma anche alcuni di voi lettori ci hanno scritto, vi interrogate su come mai ci siano ancora in giro pubblicità che propongono prestazioni...

di Norberto Maccagno


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi