HOME - Approfondimenti
 
 
22 Marzo 2018

Il Fisco vuole incrementare i controlli su professionisti e piccole imprese

Secondo il Sole 24 Ore sotto la lente finiranno acquisti, consumi e prestazioni gratuite

Norberto Maccagno

Stretta del Fisco sui professionisti che nei prossimi anni vedranno aumentare, anticipa il Sole 24 Ore, di otre il 10% i controlli. Secondo i dati diffusi dal quotidiano economico nel 2018 saranno 140 mila le verifiche programmate verso professionisti e piccole imprese, 150mila nel 2019 e 160 mila nel 2020.  

Per quanto riguarda le strategie adottate il Sole ipotizza che gli studi di settore vengano considerati sempre meno (e non solo per il loro prossimo pensionamento) anche per il fatto che sempre più contribuenti risultano congrui e coerenti. Per il Sole 24 Ore le strategie di controllo più utilizzate saranno quelle che puntano a ricostruire gli importi non dichiarati partendo da indizi più o meno probanti, come ad esempio il consumo di materiale monouso o le prestazioni gratuite, come nei casi evidenziati nelle scorse settimane.  

Obiettivo del Fisco è quello di verificare se veramente la crisi economica sta ancora oggi segnando le attività dei professionisti, secondo ADEPP, ricorda il Sole, il 2009 è l’ultimo anno in cui i redditi dei professionisti sono aumentati mentre gli anni successivi hanno riscontrato sempre un calo a doppia cifra. Come annualmente Odontoaitria33 informa, per gli studi odontoiatrici la situazione è meno grave visto che negli ultimi anni il fatturato dei dentisti è rimasto sostanzialmente invariato.  

Ovviamente il quotidiano economico non fa previsioni sui professionisti che potrebbero essere oggetto delle attenzioni del Fisco ma evidenza come negli ultimi 3 anni siano proprio gli studi medici a rilevare la maggiore flessione nei controlli (-51,3%), seguito dagli studi di servizio contabile e consulenti di lavoro (-35,4%) e degli studi legali (-31,6%).

Articoli correlati

Oggi, a differenza di quanto ero Ministro, ci sono le condizioni per proporre un modello di odontoiatria sostenibile che integri pubblico e privato, si potrebbero trovare i fondi necessari ed il...

di Norberto Maccagno


Chiarello: posticipare per consentire ai nostri consulenti di completare il conteggio delle nostre dichiarazioni


Nuove scadenze per i versamenti delle tasse e degli acconti, contributi per chi acquista e sulla commissione del POS e bonus sanificazione


Si riduce anche l’entità rispetto al recedente bonus. Possibile richiederlo per le spese sostenute nel terzo trimestre 2021, da giugno ad agosto, potrà essere inviata dal 4 ottobre al 4 novembre


Sono lontani dal punteggio premiante. Circa 9mila quelli che hanno inviato la dichiarazione ISA nel 2020, oltre 16 mila gli addetti occupati


Altri Articoli

Per questo ultimo DiDomenica prima della pausa estiva ho voluto incontrare la dott.ssa Donatella Di Pietrantonio, odontoiatria tra le scrittici italiane emergenti di questi anni.La dott.ssa Di...

di Norberto Maccagno


Ogni anno la multinazionale con il Global Clinical Case Contest premia gli studenti di tutto il mondo per i loro rimarchevoli successi nel settore dell’odontoiatria estetica. ...


Pratica commerciale scorretta l’accusa dell’Antitrust. L’indagine era partita dalla denuncia di Altroconsumo 


La comunità scientifica e la politica si stanno interrogando. Ecco per quali categorie potrebbe diventare realtà il richiamo 


Sarebbero tra il decreto 101 rispetto alle indicazioni della Commissione Europea. L’esperto di radioprotezione Giancarla Rossetti le segnala al Ministro della Salute con la richiesta di annullare...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

ECM: abbiamo fatto il punto con Alessandro Nisio