HOME - Approfondimenti
 
 
11 Aprile 2018

Assistente Studio Odontoiatrico, queste le mansioni e le manovre consentite dalla nuova legge

Il Segretario SIASO fa il punto e chiarisce alcuni dubbi


Dopo la pubblicazione del Decreto sul profilo dell’Assistente allo Studio Odontoiatrico sulla Gazzetta Ufficiale ecco quali sono le attività consentite per la nuova figura professionale del Team odontoiatrico.

L’articolo uno definisce con chiarezza i compiti dell’ASO, ovvero svolgere “attività finalizzate all'assistenza dell'odontoiatra e dei professionisti sanitari del settore durante la prestazione clinica, alla predisposizione dell'ambiente e dello strumentario, all'accoglimento dei clienti ed alla gestione della segreteria e dei rapporti con i fornitori, cosi come specificato nell'allegato 1 del presente Accordo. E' fatto assoluto divieto all'Assistente di Studio odontoiatrico di intervenire direttamente sul paziente anche in presenza dell'odontoiatra e dei professionisti sanitari del settore”. 

Quindi cosa può fare l’ASO?

“Assistere l’odontoiatra durante le sue attività di competenza”, chiarisce Fulvia Magenga Segretario SIASO (nella foto), il sindacato della ASO. “Come previsto nell’allegato uno del Decreto, l’ASO durante la fase clinica assiste l’odontoiatra o le altre figure professionali autorizzate a trattare il paziente durante le loro attività cliniche, supporta l’odontoiatra nell’organizzazione dei soccorsi per le emergenze ed aiuta la persona assistita ad affrontare eventuali disagi durante gli interventi”.

L’ASO non potrà, così recita il Decreto, intervenire direttamente sul paziente e neppure “svolgere alcuna attività di competenza delle arti ausiliarie delle professioni sanitarie (per esempio quelle tipiche dell’odontotecnico NdR) e delle altre professioni sanitarie per le quali è richiesto il possesso della laurea (per esempio le attività odontoiatriche ed anche quelle tipiche della professione di igienista dentale NdR)”.

E sulle parole divieto di “intervenire direttamente” potrebbero nascere dei dubbi interpretativi ammentate il Segretario Magenga che anticipa ad Odontoaitria33 che il sindacato inoltrerà al più presto una richiesta di chiarimenti al Ministero della Salute. 

Oltre ad assistere l’odontoiatra, l’ASO ha mansioni di accoglienza della persona assistita, dell’allestimento degli spazi operativi e del trattamento della documentazione clinica e amministrativo contabile.

Queste nello specifico le attività individuate dal Decreto per le varie specifiche.

  • Allestimento spazi e strumentazioni di trattamento odontoiatrico: sanifica e sterilizza i diversi ambienti di lavoro; prepara l’area di intervento clinico, la decontamina, la disinfetta e la riordina; esegue il controllo e lo stoccaggio dei materiali dentali, dello strumentario e delle attrezzature; raccoglie ed esegue stoccaggio e lo smaltimento rifiuti sanitari differenziati.
  • Accoglienza persona assistita: accoglie la persona assistiti nello studio; raccoglie i dati anagrafici e personali al fine di completare il documento contenente l’anamnesi della persona assistita; assiste la persona prima, durante e dopo i trattamenti; cura i rapporti con i professionisti e gli altri operatori dello studio; cura i rapporti con i consulenti e i collaboratori esterni.
  • Trattamento documentazione clinica e amministrativo contabile: gestisce le procedure amministrative di accoglienza e dimissione della persona assistita; gestisce le prenotazioni e il calendario degli appuntamenti; gestisce lo schedario delle persone assistite; gestisce la documentazione clinica e il materiale radiografico e iconografico delle persone assistite; gestisce i rapporti con i fornitori, gli agenti di commercio, gli informatori scientifici, i consulenti e i collaboratori esterni; gestisce il magazzino e la cassa.

Articoli correlati

Parere positivo dalla Conferenza Stato Regioni all’accordo di proroga di 12 mesi per assumerne ASO non qualificate


Domani potrebbe arrivare il primo via libera necessario per prorogare di un anno le scadenze previste dal nuovo profilo ASO su assunzioni


La settimana che ha preceduto questa, speriamo, penultima domenica del #iorestoacasaltrimentiilvicinochiamaivigli, è stata connotata da buone notizie (guardando con ottimismo) anche per il settore...

di Norberto Maccagno


Scaduto il termine per assumere ASO non qualificate, AIO si appella al Ministro chiedendo di approvare al più presto le modifiche al profilo già concordate nelle riunioni ministeriali


Abbondanza: l’emergenza pandemia ha di fatto “congelato” anche questa scadenza, “sollecitiamo il Ministero a dare risposte”


Altri Articoli

Secondo i dati del 2018, nessun caso certo di contagio è avvenuto nello studio odontoiatrico. Lo 0,8% dei casi notificati si erano, anche, sottoposti a cure odontoiatriche nei 10 giorni precedenti 


Il dott. Rubino ripercorre e commenta il periodo dell'emergenza sanitaria e rivolgendosi ai cittadini dice: è fisiologico voler voltare pagina per poter ricominciare, ma è disumano dimenticare o...


Manifestazione virtuale di 23 Ordini professionali (senza medici e dentisti) per dire basta alle discriminazioni nei loro confronti e ribadire al Governo il ruolo economico, sociale e sussidiario


Cosa sono e quali gli esami diagnostici che possono indicare la positività di un paziente al Covid-19 e quali le responsabilità ed i doveri del dentista?


In un articolo sul Corriere della Sera il presidente ANDI sottolinea le forti difficoltà del settore confermate dal fatto che “le catene internazionali stiano scappando dall’Italia”


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

COVID-19 ed odontoiatria, il punto del prof. Roberto Burioni