HOME - Approfondimenti
 
 
05 Giugno 2018

I rischi del turismo odontoiatrico, c’è anche un sospetto caso di morte

Pollifrone evidenza a Il Messaggero i rischi ed informa di un caso di decesso sospetto


Nel 2013 il parroco di un paesino in provincia di Rovigo era morto a seguito delle infezioni contratte, così riportava la stampa locale, dopo un intervento implantologico effettuato in Croazia. Ora un nuovo caso si presenta alle cronache.

Ad informare della denuncia presentata dai familiari di un uomo morto in un albergo in Croazia dopo che nella giornata precedente si era sottoposto all’estrazione di 10-12 denti per sostituirli con impianti dentali è Brunello Pollifrone (nella foto), presidente CAO Roma e segretario nazionale CAO, intervistato dal quotidiano Il Messaggero domenica 3 giugno. 

“C'è stata presentata una denuncia dai familiari di un uomo di 55 anni morto nella notte, in Croazia, dopo l'estrazione di 10/12 denti”, ha dichiarato al quotidiano il presidente Pollifrone. “Era solo in albergo. Abbiamo trasmesso la documentazione in Procura”. Non è certo che il decesso sia collegato, sottolinea il presiedete CAO “ma non si possono fare così tante estrazioni senza monitorare il paziente, senza prepararlo preventivamente dal punto di vista clinico anche con l’uso di farmaci”. 

Pollifrone che ricorda ad Odontoiatria33 come il rischio delle cure all’estero sia quello del non rispetto dei templi clinici necessari, questo per fare soggiornare il meno possibile i pazienti o richiamarli più volte costringendoli ad ulteriori viaggi. “E questo è un problema”, ricorda il presidente CAO aggiungendo che “manca un controllo sulle strutture sui professionisti che vi lavorano, sul rispetto delle norme igieniche”.

“E poi c’è il problema della pubblicità che queste strutture fanno sul territorio italiano, messaggi ambigui contro i quali l’Ordine non può intervenire”, dice Pollifrone ricordando anche la raccolta firme contro la pubblicità sanitaria attivata da Gilberto Triestino. 

“Il risparmio è uno dei fattori principali che spinge le persone ad andare all’estero”, ha ricordato Pollifrone a Il Messaggeroprecisando: “ma bisogna domandarsi perché dei prezzi così bassi. Solo una parte e non così rilevante dipende dalle spese più basse per affitti, tasse, contributi –ha continuato-. Il resto spesso è determinato da scarsa qualità. Non è un caso che, stando a recenti sondaggi, il 50% dei pazienti che hanno fatto interventi all'estero dice che non lo rifarebbe”.

Articoli correlati

Dalla CAO informazioni verso i rischi e uno sportello di consulenza a disposizione dei cittadini per ottenere informazioni e consulenza anche su eventuali azioni legali da intraprendere 


Contestati dalla Guardia di Finanza reati fiscali ad un imprenditore romagnolo che organizzava da oltre 15 anni, viaggi in Croazia


Una ricerca neozelandese ha cercato di individuare le principali cause d’insuccesso


Tra i punti interessanti della ricerca di Altroconsumo sul turismo odontoiatrico c'è quello, forse scontato, che permette di conoscere i motivi che spingono a varcare l'italica frontiere e...


Dopo l'indagine condotta nel 2009, l'associazione consumatori Altroconsumo è ritornata ad indagare il fenomeno del turismo odontoiatrico raccogliendo le storie di chi si è recato...


Altri Articoli

Disponibile la registrazione completa del webinar live dal titolo “Covid-19: ci si può organizzare per una prevenzione più “strutturale” e meno invasiva?”


Due le possibilità per gli iscritti, una applicabile da subito, l’atra solo se i Ministeri vigilanti daranno parere favorevole. Ecco le indicazioni di ENPAM


Il 68,3% ha superato la soglia minima di 20 punti. Dal 25 settembre i candidati potranno conoscere la posizione in graduatoria e capire se rientreranno tra i 1.103 studenti che potranno iscriversi...


In pieno svolgimento il 27° Congresso Nazionale del Collegio dei Docenti Universitari online. Caricati i video di nuovi simposi ed approfondimenti


L’uso prolungato delle mascherine comporterebbe, indirettamente, problemi a gengive e denti. Ecco cosa spiegare ai propri pazienti per rimediare


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

I u201ctrucchiu201d per convivere con il rischio Covid in studio