HOME - Approfondimenti
 
 
11 Giugno 2018

La privacy spiegata al dentista, per tutelare sia lui che il suo paziente

Il professore della Luiss: prima si deve capire per poi applicare senza farsi prendere dal panico


Consapevolezza è la parola d’ordine che il prof. Gianluigi Ciacci (nella foto) –docente alla Luiss di Roma- ha voluto lanciare parlando della normativa europea sulla privacy ai presidenti CAO, riuniti a Roma lo scorso fine settimana per l’Assemblea Nazionale.  

E la seconda è stata: “no panico”

Una relazione molto chiara che ha cercato di fare capire la vera rivoluzione del Regolamento europeo: non si deve cercare di realizzare il modulo da fare firmare ma capire come fare a tutelare la privacy del vostro paziente e quando è necessario farlo, ha suggerito. 

E per spiegare le logiche ed i meccanismi, il prof. Ciacci ha cominciato a parlare di privacy non dal punto di vista degli adempimenti per lo studio odontoiatrico, ma dal punto di vista del cittadino, del perché è utile che venga rispettato il regolamento. E per farlo ha descritto alcune “conseguenze” pratiche, anche per i dentisti in versione cittadini, che una non tutela può creare. 

Parte finale dell’intervento, poi, l’applicazione nello studio odontoiatrico con alcune risposte su Dpo, registro, informativa etc. Sotto la videoregistrazione dell’intero intervento. 


Articoli correlati

Nessun problema di privacy per il triage effettuato prima della visita. Nel caso di un paziente con sintomi, allo studio non spetterebe il compito di comunicarlo ad Enti preposti alla salute pubblica


Dura presa di posizione della CAO Nazionale. D’Agostino: i dentisti devono poter tutelare pazienti e gli stessi operatori


Le considerazioni del presidente CAO di Cuneo su privacy e ruolo dell’odontoiatra in questo momento di “crisi” sanitaria


Anche Windows 7 è andato in pensione, ma è obbligatorio passare al sistema operativo più recente? Questi i doveri secondo il GDPR sulla privacy


L’obbligo violerebbe la privacy dei pazienti che hanno già effettuato i pagamenti. Uno studio di consulenza fiscale evidenza la criticità e presenta un reclamo


Altri Articoli

Una ricerca tutta italiana ha messo a confronto alcuni strumenti che possono ridurre il rischio di contagio da Covid-19 attraverso l’aerosol


Landi: uno scambio di vedute che ha permesso di modificare un documento che avrebbe potuto comportare problemi per la gestione della post pandemia per gli studi odontoiatri europei


Un nuovo approccio clinico basato sulla medicina dei sistemi, per la cura della malattia parodontale, che in Italia colpisce il 60% della popolazione


Cronaca     03 Luglio 2020

ENPAM: completato il CDA

Eletti i tre consiglieri delle consulte. Quella della Quota “B” sarà rappresentata dall’odontoiatra Gaetano Ciancio


L’85% dei titoli sono conseguiti da cittadini italiani. Stabile anche il numero dei riconoscimenti dei titoli di residenti stranieri 


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove tecnologie in studio? Le omaggia IDI EVOLUTION