HOME - Approfondimenti
 
 
09 Ottobre 2018

ECM, ecco come trasferire i crediti al triennio precedente

La procedura “web” per mettersi in regola con il debito formativo pregresso

Nor. Mac.

Tra le novità in tema di crediti ECM anticipate ieri ad Odontoiatria33 dal componente della Commissione Nazionale ECM Stefano Almini (nella foto), la possibilità fino alla fine 2019 di consentire ai professionisti sanitari di completare il conseguimento dei crediti formativi relativi al triennio 2014-2016, trasferendo i crediti acquisiti in questo triennio al triennio precedente

“Attenzione –chiarisce Almini- i crediti acquisiti in questo triennio che vengono trasferiti nel triennio 2014- 2016, non potranno più essere computati ai fini del soddisfacimento dell'obbligo formativo relativo al triennio 2017-2019”. 

“Questa recente decisione della Commissione ECM –continua il Coordinatore del Gruppo Libera professione- rappresenta una opportunità preziosa per il totale recupero di crediti mancanti sul triennio precedente senza più il limite di trasferimento”. In precedenza vi era il limite del 50% del proprio obbligo formativo. 

“Oggi –continua Almini- il sistema ECM offre una opportunità: ogni professionista sanitario potrà liberamente decidere cosa sia preferibile. Senza dubbio, l’ottimale sarebbe riuscire a completare il triennio precedente, senza perdere di vista il triennio in corso. L’auto formazione potrà in questo senso aiutare ogni professionista per il triennio in corso”. I professionisti che intendano avvalersi di questa possibilità (recupero) devono farlo attraverso il sito Co.Ge.A.P.S.

Ecco come farlo 

Inserendo login e password si accede alla propria area riservata, qui andate su “Dettagli professionista partecipazioni ECM” e successivamente su “Spostamento Crediti” e poi su “Gestione spostamento crediti”, selezionare infine “dal 2017 al triennio 2014/16”.

A questo punto compariranno gli eventi a cui avete partecipato nel 2017 e 2018 con il numero di crediti ottenuti, al termine della striscia con i dettagli dell’evento trovate la colonna “sposta”, cliccandoci sopra si spostano i crediti ottenuti al triennio precedente.  

Articoli correlati

La Commissione Nazionale ECM ha fatto il punto sul Dossier Formativo: un bilancio positivo ma con ampi margini di crescita per quello individuale, soprattutto tra gli odontoiatri 


Una modifica al Decreto di Agosto consente la ripresa dell’attività ECM anche attraverso eventi residenziali e corsi in presenza. Queste le linee guida adottate dai povider EQN


La proroga dell’emergenza penalizza il mondo della formazione, le preoccupazioni di Federcongressi e ECM Quality Network


Il comparto della formazione cerca di tornare alla normalità ed intanto la Commissione ECM approva ulteriori novità. Il presidente Nisio fa il punto


Nisio: nel percorso è previsto il coinvolgimento di tutte le figure professionali che ruotano attorno al tema della formazione professionale, compresi i rappresentanti dei cittadini e dei pazienti


Altri Articoli

Sulla questione bonus sanificazione perché stupirsi?Fin dal primo DCPM che il Governo ha annunciato, prima ancora di vararlo, sottolineo come la linea d’intervento governativa seguita è...

di Norberto Maccagno


Disponibile la registrazione completa del webinar live dal titolo “Covid-19: ci si può organizzare per una prevenzione più “strutturale” e meno invasiva?”


Due le possibilità per gli iscritti, una applicabile da subito, l’atra solo se i Ministeri vigilanti daranno parere favorevole. Ecco le indicazioni di ENPAM


Il 68,3% ha superato la soglia minima di 20 punti. Dal 25 settembre i candidati potranno conoscere la posizione in graduatoria e capire se rientreranno tra i 1.103 studenti che potranno iscriversi...


In pieno svolgimento il 27° Congresso Nazionale del Collegio dei Docenti Universitari online. Caricati i video di nuovi simposi ed approfondimenti


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

I u201ctrucchiu201d per convivere con il rischio Covid in studio