HOME - Approfondimenti
 
 
26 Novembre 2018

La Commissione Pari Opportunità e Politiche di Genere ANDI, sensibilizza il Ministero per l’approvazione del progetto ‘’Odontoiatri Sentinelle contro la violenza di genere’’


Sarà ancora molto lontano il giorno in cui non sentiremo più parlare al telegiornale degli odiosi femminicidi che avvengono ormai quasi quotidianamente?
Se un argomento così “barbaro” sembrava non dovesse diventare di attualità, ci siamo dovuti arrendere all’evidenza, davanti alle tante e sconvolgenti notizie di continui casi di uccisioni di donne che si verificano in tutto il mondo e purtroppo anche il Italia. 

La Giornata mondiale contro la violenza sulle donne è stata istituita durante l’Assemblea generale delle Nazioni Unite il 17 dicembre 1999, a seguito dell’aggravarsi del fenomeno. Si è celebrata ieri 25 novembre, a ricordare quel giorno del 1960, quando le tre sorelle Mirabal, attiviste politiche, furono drammaticamente uccise a bastonate, dai sicari del dittatore Trujllo, nella Repubblica Domenicana, a causa della loro resistenza e coraggio nell’opporsi al regime. Anche in Italia i femminicidi sono tra le notizie più ricorrenti, delitti il cui numero continua a crescere di giorno in giorno, annoverando le tante donne che non sono riuscite a fermare la violenza contro di loro, perpetrata molto spesso all’interno della loro famiglia. I partener o gli ex partner sono generalmente gli autori dell’omicidio, che avviene in molte occasioni proprio davanti ai figli. Nel 62,7% dei casi sono anche autori di stupri e altre violenze contro le loro partner.  

ANDI non vuole tacere di fronte a questa vera e propria strage continua e per questo si è attivata già da alcuni mesi attraverso la sua Commissione Nazionale Politiche di Genere e Pari Opportunità, programmando un deciso lavoro di contrasto e di prevenzione. 

La ricorrenza del 25 novembre diventa anche un’occasione per comunicare ai Soci che la Commissione si sta adoperando per far approvare in ambito Ministeriale il progetto “Odontoiatri Sentinelle contro la violenza di genere” che, forte del primigenio avvio del progetto ad opera di ANDI Roma e dell’importante impegno profuso attraverso la sua Presidente, Sabrina Santaniello, avrà ora sviluppo Nazionale. 

Questo importante e originale progetto permetterà ad ANDI di fungere da collegamento tra il privato e i centri antiviolenza ospedaliera potenziandone l’efficacia.

Sono già attive alcune Commissioni Provinciali in diverse regioni d’Italia, composte da donne, uomini e numerosi giovani professionisti, che già lavorano attivamente alle iniziative. Si invitano tutte le sezioni provinciali ad inviare i riferimenti del Responsabile quanto prima, permettendo così alla Commissione Nazionale di coordinarsi con le diverse realtà territoriali.  

A cura di: Gabriella Ciabattini Cioni: Coordinatrice della Commissione Pari Opportunità e Politiche di Gener

Tag

Articoli correlati

L’articolazione temporo-mandibolare (ATM) è costituita da strutture anatomiche con caratteristiche e funzioni che la fanno classificare come articolazione complessa. Anomalie...

di Lara Figini


In uno studio split-mouth, pubblicato sull’International Journal of Oral and Maxillofacial Implants di aprile 2021, gli autori hanno valutato clinicamente e radiograficamente le overdenture...

di Lara Figini


Secondo i dati del C.S. ANDI, il 78% degli odontoiatri italiani ha registrato un consistente calo del reddito ma c’è un 5% che dichiara un incremento di fatturato 


Le criticità e le considerazioni sul tema del Decreto sull’obbligo vaccinale per gli operatori sanitari di Domenico Di Fabio, presidente ANDI Milano-Lodi-Monza


Altri Articoli

A presentare il provvedimento la Senatrice Paola Boldrini che sostanzialmente ripropone il testo che nel 2007 ebbe parere favorevole dal Consiglio Superiore di Sanità


Ghidini: serve una riforma dell’odontoiatria per favori accesso alle cure, l’emendamento Lorefice va nella direzione di tutelare i pazienti


La Camera approva all’unanimità (un solo contrario) il Decreto Legislativo che ora passa al Senato per l’approvazione definitiva. Soddisfazione del Ministro e dei presidenti del Collegio dei...


Iandolo: provvedimento che tutela i pazienti. Non ci saranno perdite di posti di lavoro, la quasi totalità delle società attualmente attive potrà riconvertirsi in STP


Si dice preoccupato il presidente CAO di La Spezia nel vedere trasformare la pandemia in una “guerra ideologica” che porta a passare sopra a principi inviolabili e ruoli costituiti


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

L’odontoiatria al digitale non è solo protesi