HOME - Approfondimenti
 
 
18 Marzo 2019

Federconsumatori stila il decalogo di comportamento per il paziente delle ‘’Catene’’


Dopo la vicenda che ha toccato la clinica Ideasorriso di Modena l’associazione Federconsumatori ha stilato un decalogo rivolto “ai pazienti–consumatori, dove sono elencate le cautele che debbono essere utilizzate quando ci si rivolge alle catene dentistiche”.


 Questi i punti consigliati:

1) In premessa verifica se la prestazione richiesta non sia ottenibile anche all’interno del SSN 

2) Diffida di chi esagera col marketing, con le promozioni, con le offerte speciali, con le prestazioni gratuite. Stiamo parlando di sanità, della tua salute. Devi sapere che ad un risparmio immediato può corrispondere una maggior spesa nel tempo. Ricorda che non stai acquistando un cellulare. 

3) Cerca informazioni sul soggetto al quale ti stai affidando. Se ha aperto da poco verifica in rete se nel tempo ci sono stati problemi, reclami o chiusure repentine di sedi. 

4) Se ti rivolgi ad una struttura odontoiatrica di recente apertura meglio chiedere almeno un secondo parere medico. Fallo sempre quando ti viene proposta una estrazione o qualcosa di particolarmente complesso. Attenzione all’overtreatment, cioè al brutto vizio di alcuni soggetti di proporre cure non necessarie per problemi inesistenti, arrivando a trattare denti sani per gonfiare il preventivo. 

5) Confronta più preventivi, purché siano omogenei. Tieni sempre presente che la qualità dei materiali utilizzati può essere profondamente diversa. La struttura è obbligata a rilasciare al cliente la dichiarazione di conformità per protesi, impianti e apparecchi ortodontici. Lì troverai le specifiche qui materiali e la loro provenienza, che deve essere dai Paesi dell’Unione Europea. 

6) Non dare mai anticipi consistenti e non pagare gli interventi ancora da fare. Non accettare mai proposte di pagamenti in nero. 

7) Diffida chi propone finanziamenti sottoscritti direttamente in studio senza contatti col soggetto che eroga il finanziamento. Ricorda che il debito nei confronti della finanziaria continua sino alla sua estinzione, anche se si decide di non terminar ei lavori. 

8) Pretendi che a seguirti sia sempre lo stesso medico. Se il medico cambia frequentemente, e non ne conosci il nome, se saltano gli appuntamenti, è un segnale di cattiva organizzazione e di problemi che potrebbero portare alla chiusura della struttura. Anche una eventuale richiesta risarcitoria può essere ostacolata dalla mancata identificazione del soggetto che ha effettuato il trattamento. Verifica del professionista all’Ordine dei medici e degli odontoiatri sul sito www.fonomceo.it 

9) Chiedi il nome del Direttore Sanitario del centro, e se è presente nello stesso. Se non ti forniscono il nominativo, o ti dicono che non è presente, non sei di fronte ad un soggetto credibile. E’ necessario che siano disponibili anche i nomi dei dentisti e le loro qualifiche. 

10) Pretendi che gli interventi vengano effettuati nel luogo a tua scelta. Se ti comunicano che dovrai recarti in una sede diversa per continuare l’intervento devi poter rescindere il contratto, senza penalità

Articoli correlati

Diciotto mesi orsono, si è costituita la FEDERODONTOTECNICA. Non voleva essere una ulteriore compagine associativa, bensì un elemento di novità; novità derivante da fattori che non facevano parte...


Anche il Council of European Dentists (CED),l’Associazione dei dentisti europei, interviene sul Regolamento dei dispositivi medici (MDR),  attraverso una risoluzione approvata...


Siamo tutti orgogliosi e appassionati del nostro lavoro che svolgiamo con entusiasmo e coinvolgimento emotivo, specialmente quando in poltrona ritroviamo i pazienti più affezionati che ci...


I contribuenti, o i loro consulenti, in questi giorni di dichiarazione dei redditi stanno facendo in conti anche con gli ISA (Indici Sintetici di Affidabilità Fiscale), i nuovi indicatori di...


“La presenza di placca in un sito implantare determina un rischio aumentato di circa 14,3 volte di insorgenza e progressione di una perimplantite”, ad evidenziarlo è il vice presidente...


Altri Articoli

Le nuove disposizioni sulla pubblicità sanitaria entrate in vigore dal primo gennaio con la promulgazione della Legge di Bilancio 2019 (Art.1, comma 525 e 536, legge n. 145/2018) sono in...


La seduta di igiene orale professionale non è una procedura cosmetica ma un vero e proprio atto terapeutico e, se non è eseguita in modo corretto, può creare danni. Ad evidenziarlo...


Da sinistra l’Assessore Quirico Sanna, Kathryn Kell Presidente FDI, il vice Gerhard Seeberger ed Enrico Lai (AIO)

La salute orale in cima all’agenda delle priorità politiche della sanità sarda e della Regione: sono in piena sintonia la Giunta regionale e la Leadership della FDI, Fédération Dentaire...


Diciotto mesi orsono, si è costituita la FEDERODONTOTECNICA. Non voleva essere una ulteriore compagine associativa, bensì un elemento di novità; novità derivante da fattori che non facevano parte...


Se entro fine mese il Senato approverà senza modifiche il Decreto Crescita, già approvato alla Camera, tra le misure che entreranno in vigore anche la proroga dei termini dei versamenti delle...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi