HOME - Approfondimenti
 
 
27 Marzo 2019

La CAO indica quale è l’informazione sanitaria corretta. A fine giugno le Linee Guida

Nor. Mac.

Per le Linee guida sulla pubblicità sanitaria si dovrà attendere a fine giugno quando la CAO nazionale si riunirà in Assemblea per approvare il documento che nelle prossime settimane verrà inviato a tutti i presidenti CAO e potrà essere emendato prima della sua approvazione. 

La roadmap è stata decisa durante l’ultima Assemblea CAO tenutasi a San Patrignano. In attesa delle Linee guida, il presidente CAO Raffaele Iandolo (nella foto), sul tema, ha inviato ai presidenti CAO provinciali una informativa con il fine di delineare “i meccanismi attuativi delle norme ad oggi vigenti”. 

Precisando come non di deve più parlare di pubblicità ma di messaggio informativo, Iandolo ricorda che lo stesso, in qualsiasi modo venga diffuso, “può avere ad oggetto esclusivamente: 

  • l'attività professionale;
  • le specificazioni dei titoli e delle specializzazioni professionali posseduti; 
  • le caratteristiche del servizio offerto; 
  • la struttura dello studio e i compensi relativi alle prestazioni.  


L'informazione, inoltre, deve essere:

  • trasparente; 
  • veritiera;  
  • corretta; 
  • funzionale all'oggetto. 


Ma non deve essere:

  • equivoca; 
  • ingannevole;
  • denigratoria.  

Presidente Iandolo che ricorda come a “completamento della normativa già vigente, la legge di bilancio, nel comma 525, ha introdotto il divieto di pubblicità di carattere promozionale o suggestivo”

In particolare il presidente CAO ricorda che “il messaggio informativo sanitario ha l'obiettivo, nell'ambito del rapporto tra medico e paziente, di compensare l'asimmetria informativa spesso presente in tale rapporto”. 

“Al contrario –continua- il fine ultimo del messaggio promozionale (vietato) è l'incremento della vendita di un prodotto, quindi nella fattispecie l'incremento della fruizione della prestazione odontoiatrica”.  

Tra gli esempi di messaggi promozionali vengono indicati gli sconti, le offerte speciali, l’utilizzo di testimonial, l’organizzazione o partecipazione a determinati eventi, i campioni gratuiti, le offerte on-line, ecc. 

Invece il messaggio è suggestivo, e quindi non conforme al comma 525 della Legge di bilancio 2019, quando un'idea, una convinzione, un desiderio, un comportamento sono imposti dall'esterno, da altre persone o anche da fatti e situazioni valutati non obiettivamente, e da impressioni e sensazioni soggettive non vagliate in modo razionale e critico, con la conseguente accettazione passiva e acritica dei contenuti del messaggio. 

“Vorrei sottolineare –scrive Iandolo- che il passaggio fondamentale consiste soprattutto in un necessario cambiamento di mentalità, laddove bisogna diffondere informazioni sanitarie che siano funzionali a garantire la sicurezza dei trattamenti sanitari, escluso qualsiasi elemento di carattere promozionale o suggestivo, nel rispetto della libera e consapevole determinazione del paziente, a tutela della salute pubblica, della dignità della persona e del suo diritto a una corretta informazione sanitaria come la legge prevede”. 


Articoli correlati

Se i dentisti si lamentano anche i pazienti sembrano non essere contenti di come alcuni Fondi stanno gestendo i servizi che dovrebbero fornire. L’indice del cittadino, come quello del dentista...


Quello dell’obbligo anche per i laureati in odontoiatria, come per i colleghi medici, di avere anche un diploma di specialità per poter accederai concorsi per dirigente odontoiatra nel...


Nel video corso l’avvocato Silvia Stefanelli, esperto di diritto sanitario in Bologna, “spacchetta” la norma Boldi sulla pubblicità in sanità, analizzandola ed indicando, secondo la sua...


Indirizzare i politici per fare in modo che la prevenzione diventi, all’interno delle politiche sanitarie europee e nazionali, un cardine della salute orale, così come, oggi, lo è di quella...


La gnatologia è la madre di tutte le terapie odontoiatriche. Malgrado ciò è la branca dentale menoapprofondita e soprattutto meno applicata nel lavoro di tutti i giorni. Nel mercato odontoiatrico...


Altri Articoli

Rivedendo quanto abbiamo pubblicato questa settimana per decidere a quale argomento potesse essere dedicato questo DiDomenica, l’attenzione è caduta su due interviste che...

di Norberto Maccagno


Blitz del NAS di Parma in uno studio odontoiatrico a Reggio Emilia che ha portato alla denuncia di due diplomati odontotecnici unitamente ad un assistente alla poltrona scoperti ad esercitare...


In queste settimane gli odontoiatri, iscritti presso l’OMCeO di Bari, stanno ricevendo gratuitamente una “spilletta” da apporre su proprio camice  “L’idea di indossare un...


Si è appena conclusa la terza edizione del Rhein83days, un evento nato nel 2015 per il desiderio di riunire gli esperti di protesi rimovibile, gli amici dell’azienda bolognese che continua a voler...


Sono 19,6 milioni gli italiani che nell'ultimo anno, per almeno una prestazione sanitaria, hanno provato a prenotare nel Servizio Sanitario Nazionale e a causa dei lunghi tempi d'attesa, si sono...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi