HOME - Approfondimenti
 
 
01 Aprile 2019

Ritrattamenti endodontici. Un ''assaggio'' dei percorsi clinici attraverso la presentazione del nuovo libro EDRA


Le patologie periapicali a partenza dall’endodonto infetto sono spesso correlate a trattamenti endodontici precedenti non ben eseguiti; alcuni rilievi epidemiologici riportano una prevalenza pari al 50% dei denti trattati, alcuni addirittura superiore, e questo dato non sembra diminuire nel corso degli anni.

A questo dato va aggiunto che l’allungamento della vita media porta i pazienti a cercare di conservare sempre più i denti e, di conseguenza, il clinico si trova a dover trattare queste situazioni in soggetti anziani con patologie sistemiche intercorrenti.

Da qui nasce l’ispirazione per il volume Ritrattamenti - Soluzioni alle patologie periapicali di origine endodontica – nato per volontà del gruppo Styleitaliano Endodontics e curato da Pio Bertani, Massimo Gagliani e Fabio Gorni – in cui si prendono in esame i processi diagnostici e terapeutici più moderni per debellare le patologie periapicali di origine endodontica in denti che hanno già subito dei trattamenti canalari in epoche precedenti.

Il volume prende in esame i processi diagnostici e terapeutici più moderni per debellare le patologie periapicali di origine endodontica in denti che hanno già subito dei trattamenti canalari in epoche precedenti.

“Era da molto tempo che ci confrontavamo per analizzare quali fossero le terapie che avessero preso più piede in questi ultimi anni a causa dei profondi mutamenti che ci sono stati nella società, nell’economia e anche nell’odontoiatria” commenta Pio Bertani in una intervista pubblicata sul numero di Aprile di Dental Cadmos. “Il pensiero comune era che l’aumentata attenzione verso ciò che è naturale, unita a una disponibilità economica sicuramente diminuita, aveva portato a curare – ed eventualmente curare nuovamente dopo un certo numero di anni – un elemento naturale prima di occuparsi della sua sostituzione.

Anche perché le alternative non sono certo esenti da problemi. Il ‘ponte’ tradizionale implica il sacrificio della riduzione di due denti adiacenti e le terapie implantari presentano potenziali complicazioni delle quali la perimplantite è sicuramente quella più frequente e più difficile da intercettare.”

Il volume, continua il dott. Bertani, "si rivolge agli specialisti, ai colleghi che condividono la necessità e la correttezza della scelta di fare tutto il possibile per salvare il dente naturale. Ma questo credo sia un dovere anche per un dentista generico, e quindi credo che questo testo sia indirizzato a tutti. Certo che chi si dedica in maniera specialistica all’endodonzia troverà molte indicazioni per l’approfondimento di questa disciplina. Indicazioni sulle strategie, sulle scelte, sulla strumentazione indispensabile per ottenere risultati di eccellenza". 

Tra i possibili lettori, continua Bertani anche i giovani odontoiatri sempre più interessati ai messaggi di chi cerca di trasmettere l’insegnamento deontologico di conservare, prima di ogni altra cosa, ciò che è patrimonio naturale. "E poi le sfide affascinano i giovani e spesso un ritrattamento lo è: per la complessità, per l’importanza strategica di un pilastro, per le variazioni che comporta un salvataggio in un piano di trattamento".  

A questo link le informazioni sul libro.

Articoli correlati

Se i dentisti si lamentano anche i pazienti sembrano non essere contenti di come alcuni Fondi stanno gestendo i servizi che dovrebbero fornire. L’indice del cittadino, come quello del dentista...


Quello dell’obbligo anche per i laureati in odontoiatria, come per i colleghi medici, di avere anche un diploma di specialità per poter accederai concorsi per dirigente odontoiatra nel...


Nel video corso l’avvocato Silvia Stefanelli, esperto di diritto sanitario in Bologna, “spacchetta” la norma Boldi sulla pubblicità in sanità, analizzandola ed indicando, secondo la sua...


Indirizzare i politici per fare in modo che la prevenzione diventi, all’interno delle politiche sanitarie europee e nazionali, un cardine della salute orale, così come, oggi, lo è di quella...


La gnatologia è la madre di tutte le terapie odontoiatriche. Malgrado ciò è la branca dentale menoapprofondita e soprattutto meno applicata nel lavoro di tutti i giorni. Nel mercato odontoiatrico...


Altri Articoli

Rivedendo quanto abbiamo pubblicato questa settimana per decidere a quale argomento potesse essere dedicato questo DiDomenica, l’attenzione è caduta su due interviste che...

di Norberto Maccagno


Blitz del NAS di Parma in uno studio odontoiatrico a Reggio Emilia che ha portato alla denuncia di due diplomati odontotecnici unitamente ad un assistente alla poltrona scoperti ad esercitare...


In queste settimane gli odontoiatri, iscritti presso l’OMCeO di Bari, stanno ricevendo gratuitamente una “spilletta” da apporre su proprio camice  “L’idea di indossare un...


Si è appena conclusa la terza edizione del Rhein83days, un evento nato nel 2015 per il desiderio di riunire gli esperti di protesi rimovibile, gli amici dell’azienda bolognese che continua a voler...


Sono 19,6 milioni gli italiani che nell'ultimo anno, per almeno una prestazione sanitaria, hanno provato a prenotare nel Servizio Sanitario Nazionale e a causa dei lunghi tempi d'attesa, si sono...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi