HOME - Approfondimenti
 
 
28 Maggio 2019

Elezioni europee, CED pronto ad incontrare i nuovi parlamentari. In autunno a Bruxelles un evento per chiedere più politiche sulla salute

Nor. Mac.

Se le elezioni europee hanno, in Italia, modificato gli equilibrii nella maggioranza di Governo, in Europa il fronte europeista ha tenuto e non si preannunciano grandi sconvolgimenti.
Il Partito Popolare si conferma il primo gruppo parlamentare con 24% e 180 seggi, secondo il Partito Socialista con il 19,4% e 146 seggi, terzi i Liberali con il 14,5% e 109 seggi. Il fronte “sovranista” non sfonda e si prospetta una possibile maggioranzacomposta da Ppe con i Socialisti ed i Liberali. 

“Siamo pronti a confrontarci con il nuovo Parlamento Europeo così come facevamo con il vecchio”, commenta ad Odontoiatria33 il presidente del Council of European Dentist, l’italiano Marco Landi (nella foto). Il CED aveva presentato, prima delle elezioni europee, un manifesto indicando tre punti in cui si chiedeva alla futura nuova Commissione UE di impegnarsi a: 

Migliorare la salute orale di tutti gli europei  

· Garantendo l'accesso universale alle cure riducendo le disuguaglianze all'interno e all'interno degli Stati membri• Riconoscendo che la salute orale è parte integrante della salute e del benessere generale• Integrando la salute orale nella prevenzione generale e nella promozione della salute concentrandosi su fattori di rischio comuni Garantire la sicurezza dei pazienti e proteggere i diritti dei pazienti  

  • Difendendo il diritto dei pazienti a ricevere trattamenti personalizzati e di alta qualità
  • Opponendosi allo sviluppo di standard europei per la fornitura di servizi sanitari che compromettano la qualità dell'assistenza sanitaria nel lungo periodo 

Sostenere l’indipendenza e la centralità del lavoro del dentista nella cura del paziente 

  • Salvaguardare le competenze e gli elevati standard formativi dei dentisti applicando le norme sulla formazione, la direttiva sulle qualifiche professionali e aggiornando le norme in modo da riflettere il progresso scientifico e tecnologico
  • Garantire l’efficacia dell'attuale autoregolamentazione dei dentisti evitando un'eccessiva deregolamentazione nel contesto dell'esercizio di trasparenza delle professioni regolamentate. 

“Da tempo i dentisti europei esprimono la propria preoccupazione per la crescente tendenza a trattare i temi che riguardano la salute come un qualsiasi bene di consumo lasciando che sia il mercato ed il prezzo a guidare le scelte del paziente, a discapito della sicurezza e della qualità delle cure”, continua il presidente Landi.

La nostra visione della salute odontoiatrica, ma più in generale della salute, è quella di puntare sulla prevenzione, di investire sulla prevenzione e nella ricerca e non di indebolire il ruolo e la professionalità dei medici e dei dentisti”. Per incontrare i parlamentari europei e sensibilizzarli sulle questioni inerenti la salute, in autunno a Bruxelles il CED organizzerà, con le altre componenti alle professioni che si occupano di salute (medici, farmacisti etc.) un evento ad hoc

“Questo non toglie –continua Landi- che come CED contatteremo direttamente i parlamentariche si occupano di salute per sensibilizzarli sulle questioni odontoiatriche sia che interessano la salute del cittadino europeo ma anche quelle che toccano la professione”.

In questo lavoro di lobbie, conclude Landi, “fondamentale sarà anche la pressione che i rappresentanti delle 33 Associazioni odontoiatriche che fanno parte del Council of European Dentists attiveranno nei singoli stati nei confronti dei parlamentari eletti, ma anche verso le Istituzioni e la politica nazionale, sulla base delle indicazioni approvate dal CED”. 

Articoli correlati

Sulla questione della pubblicità e dell’informazione sanitaria, sono molte gli Ordini e le Associazioni odontoiatriche europee ad interrogarsi sulle regole che si dovrebbero indicare ipotizzando...


Il problema della pubblicità in sanità è sentito in tutta Europa. Il CED (Council of European Dentists), nell’ultima Assemblea Generale ha approvato un documento in cui traccia le linee per...


Anche il Council of European Dentists (CED),l’Associazione dei dentisti europei, interviene sul Regolamento dei dispositivi medici (MDR),  attraverso una risoluzione approvata...


I denti che vengono trattati con chirurgia parodontale ricostruttiva hanno una buona prognosi a lungo termine, anche nel caso di lesioni parodontali profonde intraossee....

di Lara Figini


Indirizzare i politici per fare in modo che la prevenzione diventi, all’interno delle politiche sanitarie europee e nazionali, un cardine della salute orale, così come, oggi, lo è di quella...


Altri Articoli

Un corso FAD EDRA (25 crediti ECM) fa il punto sulla diagnosi e cura delle patologie periapicali di origine endodontica. Il Corso è curato dal prof. Fabio Gorni


Seeberger (FDI): decisione storica, ora la si deve mettere in pratica in ogni singola Nazione per ridurre le disuguaglianze in tema di salute


Il Segretario Magenga risponde alla lettera del presidente Di Fabio sui requisiti necessari in tema di istruzione per  accedere al corso per ASO 


Una Delibera del Comitato Centrale sottolinea come non sia un documento ufficiale FNOMCeO ma un documento “tecnico di sintesi” elaborato autonomamente dalla CAO


La mappa delle oltre 5 mila società censite da ENPAM, previsto un gettito di oltre 7 milioni di euro. Controlli e sanzioni: previsti “incroci” con i dati delle Entrate 


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi