HOME - Approfondimenti
 
 
06 Giugno 2019

La gnatologia razionale semplificata in una visione globale. Il libro del prof. Silvestrini

P.S.

La gnatologia è la madre di tutte le terapie odontoiatriche. Malgrado ciò è la branca dentale menoapprofondita e soprattutto meno applicata nel lavoro di tutti i giorni.

Nel mercato odontoiatrico ilibri di gnatologia si sprecano. Perché allora farne un altro? 

“L’intento alla base era quello di fare un libro essenzialmente pratico, poco nozionistico, alla portata di tutti, per poter rendere “semplice” la gnatologia”, precisa il dott. Piero Silvestrini (nella foto).Il dentista medio ha infatti bisogno di chiare indicazioni e di facili test anamnestici diretti all’intercettazione del paziente disfunzionale, per conoscere - durante l’iter riabilitativo - le problematiche certe da affrontare e, ancora di più, per evitare le “insidie” di tali patologie e diventare egli stesso un agente iatrogeno. 

“Forte della mia trentennale esperienza in analisi gnatologica, anche strumentale, ho messo apunto una metodica utilizzabile senza strumentazioni complesse, ma soprattutto predicibilenella stragrande maggioranza dei pazienti disfunzionali”.  

Per fare ciò, l’Autore ha preso in considerazione i molteplici aspetti della diagnosi e della terapia del paziente disfunzionale, partendo dal questionario anamnestico autocompilato, che - oltre a dare informazioni sullo status e sulle patologie pregresse - fornisce anche un’idea della situazione emotiva e delle aspettative del paziente, spesso abilmente mascherate, per arrivare alla valutazione posturale, utilissima nella diagnosi di cefalee e di dolori cervicali, ma ancora più importante nella gestione della dimensione verticale di riabilitazione, da sempre “il buco nero” della gnatologia.

Una volta compresa l’eziologia del problema, la via sarà tornare indietro da questo adattamento iatrogeno. Un approccio olistico alla problematica gnatologica – global occlusion appunto -, che spazia daiproblemi dell’articolazione temporomandibolare a quelli muscolari, passando per i disturbi otorinolaringoiatrici correlati, fino alle sindromi oculari, cervicali e alle cefalee.  

A questo link ulteriori informazioni e la possibilità di ordinarlo online.

Articoli correlati

Un chiaro e semplice manuale di contabilità per gli studi odontoiatrici, che consente di capire e gestire i fatti gestionali che si devono quotidianamente affrontare all’interno dello studio 


Arnaldo Castellucci incontrerà venerdì a Bologna i lettori per presentare la sua nuova pubblicazione sull’Endodonzia Microchirurgica


Il passaparola per un dental team di successo


Il paziente vuole essere "trattato bene" e un atto professionale prestato in maniera integrata all'interno di un team costituito da dentista, assistente e igienista, la cura della squadra e...


Altri Articoli

Marin (ANTLO): ognuno a caldeggiare le proprie necessità, perché non si è fatto fronte comune? Davanti alla salute, misero rivendicare distinguo sindacali


Classificazione, rapporto con i pazienti e come le nuove tecnologie possono aiutare la cura, sono tra gli argomenti affrontati nel video incontro con la dott.ssa Morena Petrini


AIO chiama i tavoli ministeriali: ‘’fare presto con la legge’’. Odontoiatri a rischio convenzionamento con ASL


Intanto il ritardo delle consegne delle nuove dosi sta rallentando la somministrazione anche nelle Regioni che avevano inserito gli odontoiatri tra i prioritari


Dalle anticipazioni del Ministro Gualtieri, i possibili aiuti anche per i professionisti iscritti all’Ordine contenuti nel prossimo Decreto 


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La professoressa Antonella Polimeni si racconta