HOME - Approfondimenti
 
 
05 Luglio 2019

Diagnosi e trattamento delle forcazioni parodontali, il libro del dott. Luigi Nibali

P. Samma

"Ricordo quando agli inizi della mia pratica clinica parodontale osservavo casi con notevoleperdita sia ossea che di supporto parodontale in elementi pluriradicolati e mi domandavose fosse possibile, ed eventualmente in che modo, poter preservare questi denti.Gli spazi creatisi a seguito del riassorbimento osseo inter-radicolare, nonché la loro non semplice gestione, mi hanno affascinato da sempre, ancora oggi occupano la gran parte della mia pratica clinica e mi hanno condotto a scrivere questo testo".

Così Luigi Nibali introduce il volume Diagnosi e trattamento delle forcazioni parodontali.

Il fatto che sempre più frequentemente molari e premolari con coinvolgimento della forcazione vengano estratti sottolinea quanto sia attuale, e allo stesso tempo necessario, porre l’enfasi sul grande potenziale posseduto dal trattamento di tali elementi dentari. In particolare, il dott. Nibali è riuscito nell’intento di far convergere il contributo di numerosi esperti internazionali per la stesura di questo volume.

I capitoli del volume spaziano dalla diagnosi agli obiettivi di trattamento, dal punto di vista dell’odontoiatria restaurativa, della parodontologia, dell’endodonzia e forniscono un fondamentale razionale per l’importanza della preservazione dentaria sottolineando la forte evidenzia scientifica a supporto del successo riscontrato nel corso del trattamento.

È infatti fondamentale analizzare con attenzione l’evidenzia scientifica fornitaci da questi studipoiché numerosi implantologi orali non sono adeguatamente consapevoli delle implicazionia lungo termine che l’avulsione prematura di un elemento dentario comporta, a fronte invece di una preservazione predicibile. 

L’Autore illustra le diverse possibilità clinico-terapeutiche disponibili, soffermandosi sull’evidenzia scientifica attualmente disponibile così da esaminare e discutere quei casi in cui un elemento possa essere preservato oppure, nel caso in cui si tratti di un elemento a prognosi infausta, lasciare spazio all’estrazione, seguita dalla maturazione del sito implantare (rigenerazione ossea e preservazione della cresta alveolare) e, infine, l’inserimento dell’impianto.

Inoltre, egli fornisce importanti informazioni sulla preservazione a lungo termine degli elementi dentari con diversi algoritmi di trattamento e in termini di rapporto costo/beneficio da parte del paziente. 

Lo stimolo trasmesso dalla completa e consapevole comprensione della trattazione può fornire una base di partenza per una nuova era dell’odontoiatria ricostruttiva in cui le diverse opzioni terapeutiche esistenti siano fermamente riconsiderate al fine di preservare la dentizione naturale. 

Questo testo offre ai clinici un’eccitante e attuale opportunità per fornire ai pazienti cure sempre più all’avanguardia per la propria salute orale.

Pe informazioni ed ordini a questo link.

Articoli correlati

Confermato quello da 600 euro ma i liberi professionisti vengono esclusi dal più cospicuo contributo a fondo perduto sul calo del fatturato. A maggio per gli igienisti dentali il bonus potrebbe...


Rispetto al testo inviato dal Tavolo ministeriale costituito ad hoc alcune piccole modifiche che riguardano mascherine, camice ed areazione. Ecco il testo


Documento del Consejo General de Dentistas spagnolo sull'utilizzo dell'aria condizionata nello studio odontoiatrico e sulle procedure da adottare per la prevenzione della diffusione del Covid-19


Per capire nel dettaglio quali saranno le misure d'interesse odontoiatrico si dovrà attendere la pubblicazione in GU. Abbiamo però provato ad anticipare quelle più pertinenti su bonus, mascherine...


Come cambia il lavoro degli agenti nell’attivi di supporto di studi e laboratori. Più tecnologie e lavoro da remoto. Quaranta: queste le precauzioni da adottare 


Altri Articoli

Si completata l'Assemblea Nazionale ENPAM, a fine giugno l’elezione del nuovo CDA


Le polemiche tra professionisti e Governo con i primi che accusano il secondo di privilegiare le imprese in termini di aiuti economici del post coronavirus, se assolutamente legittime mi sembrano...

di Norberto Maccagno


La norma interessa igienisti dentali e odontotecnici, ecco come avvengono gli accrediti automatici e le modalità per richiedere il bonus da 1.000 euro a maggio


Da sabato 23 maggio al 30 giugno si potranno richiedere consulti online agli odontoiatri dell’Associazione Nazionale Dentisti Italiani - ANDI


Lo potrà richiedere solo chi ha avuto un calo di almeno il 50% del fatturato. Ecco di cosa si tratta e come e chi può richiederlo


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

COVID-19 ed odontoiatria, il punto del prof. Roberto Burioni