HOME - Approfondimenti
 
 
28 Giugno 2019

Proroga del pagamento delle tasse, chi è sicuro di poter aspettare e chi invece ‘’non si sa’’. I consigli del commercialista

Nor. Mac.

Secondo quanto approvato nel Decreto Crescita, convertito in legge in via definiva ieri 27 giungo anche dal Senato, viene prorogato il termine dei versamenti delle tasse dal 30 giugno al 30 settembre 2019.  
Il testo indica che la proroga è per “i soggetti che esercitano attività economiche per le quali sono stati approvati gli indici sintetici di affidabilità fiscale di cui all’articolo 9-bis del decreto-legge 24 aprile 2017, n.50, convertito, con modificazioni, dalla legge 21 giugno 2017, n.96, e che dichiarano ricavi o compensi di ammontare non superiore al limite stabilito, per ciascun indice, dal relativo decreto di approvazione del Ministro dell’Economia e delle Finanze”. 

Il dubbio è quindi se la possibilità di pagare quanto dovuto al fisco entro il 30 settembre, e non entro il primo luglio, riguarda anche i contribuenti minimi e forfetari esclusi dal dover sottostare agli ISA, per esempio gli odontoiatri collaboratori che fatturano meno di 65mila euro annui o i piccoli laboratori odontotecnici. 

“La norma certamente non è chiara anche se sembrerebbe escludere i forfettari”, spiega ad Odontoiatria33 Franco Merli (nella foto), dottore commercialista consulente fiscale ANDI Genova.

“L’Agenzia delle Entrate –continua il dott. Merli- in precedenti circolari aveva chiarito che siccome la proroga riguarda soggetti che esercitano attività per la quale è stato approvato il relativo studio di settore, tra i soggetti che fruiscono della proroga rientrano anche quelli interessati da una causa di esclusione o di inapplicabilità dello studio di settore. Quindi se viene considerato questo pronunciamento, anche gli odontoiatri o i laboratori odontotecnici in regime forfettario potrebbero godere della proroga”. 

Con molta probabilità nei prossimi giorni arriveranno chiarimenti, dice il dott. Merli che consiglia. “Chi vuole evitare di dover correre all’ultimo momento in caso di chiarimenti dell’ultima ora che escludono la proroga per i forfettari, consiglio di effettuare il pagamento entro il primo luglio e le eventuali successive rate con la maggiorazione dello 0,4%. Peraltro anche i contribuenti che possono godere della proroga, se hanno già preparto conteggi ed F24, possono ovviamente pagare seguendo le vecchie scadenze”.  


Articoli correlati

I ministeri competenti starebbero lavorando ad un Decreto per poter concedere anche ai professionisti il bonus da 600 euro ad aprile, che potrebbe essere esteso a mille a maggio


Banca d’Italia ed Agenzia delle Entrate hanno definito le regole per poter usufruire del credito d’imposta sulle commissioni pagate ai gestori di POS


Nessuna norma per l’odontoiatria ma vengono approvati due Ordini del Giorno, quello proposto dall’On. Nevi che impegna il Governo a prorogare la prima scadenza del DPCM sul profilo ASO e quello...


Stretta sulle procedure per utilizzare in compensazione i crediti tributari. Ecco cosa prevede la norma e i consigli dei consulente fiscale AIO


L’Agenzia delle Entrate è intervenuta sul tema facendo distinguo soprattutto sui dispositivi proveniente da paesi extra UE. I chiarimenti del Consulente Fiscale SUSO


Altri Articoli

Dopo la richiesta di chiarimenti da parte delle farmacie, sulla percentuale minima di etanolo per i prodotti disinfettanti a base alcolica, arriva la risposta dell'Istituto superiore di sanità che...


La disparità di trattamento, in tema di aiuti causa pandemia, tra attività gestite da un iscritto ad un Albo professionale e quella da un cittadino munito di partita iva è...

di Norberto Maccagno


Ufficialmente sul sito del Ministero le “Indicazioni operative per l'attività odontoiatrica durante la fase 2 della pandemia Covid-19”


Lo prevede il Decreto Scuola approvato al Sentato. Sarà la Commissione ECM a chiarire le modalità di accesso per i liberi professionisti 


Il Sole 24 Ore quantifica il divario degli aiuti messi in campo dal governo tra professionisti ed imprese. Sopra i 50 mila euro, a parità di reddito e danno i professionisti sono dimenticati


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

COVID-19 ed odontoiatria, il punto del prof. Roberto Burioni