HOME - Approfondimenti
 
 
17 Luglio 2019

Pubblicità e informazione in sanità, così viene regolamentata in Europa

M.Boc.

Sulla questione della pubblicità e dell’informazione sanitaria, sono molte gli Ordini e le Associazioni odontoiatriche europee ad interrogarsi sulle regole che si dovrebbero indicare ipotizzando a regole comuni in tutta la UE. Recentemente la CED ha approvato uno statement che indica i principi che dovrebbero essere rispettati auspicano che gli Stati membri, nel normare la materia vi si ispirino.

Ma oggi, di fatto, come funziona la regolamentazione dei messaggi pubblicitari nei vari Paesi europei, quali sono le eventuali differenze rispetto all’Italia?

Lo abbiamo chiesto a Marco Landi (nella foto), attuale presidente CED“Non esiste in Europa una legislazione nazionale sovrapponibile ad un’altra”, risponde Landi. Andando per macro-aree si possono dividere i Paesi in tre fasce: pubblicità “libera”, nessuna pubblicità consentita oppure “limitata” alle sole informazioni “non commerciali”, cioè senza tariffe e costi esplicitati (sotto i paesi di seconda e terza fascia, tutti gli altri non compresi, sono nella prima, anche se con differenze e limitazioni come nel caso della nuova legislazione italiana).

Presidente Landi ci propone questo schema: 

  • Nessuna pubblicità consentita: LussemburgoMaltaIslanda (solo informazioni via web)  
  • Solo informazioni “non commerciali”: Austria, Bulgaria, Francia, Grecia, Polonia, Romania, Slovenia, Ungheria.  

Presidente Landi che ricorda come alla base del documento CED sulla pubblicità ci sia la sentenza della Corte di Giustizia europea che ammette norme per regolamentare i messaggi, con distingui. Sentenza che riguardava un dentista belga (in Belgio non è consentito pubblicizzare prestazioni odontoiatriche) sanzionato per aver pubblicizzato lo studio con affissioni, inserzioni su quotidiani e attraverso internet. Anche se le inserzioni si limitavano ad indicare nome, qualifica e recapiti dello studio oltre alle tipologie di prestazioni erogate. 

"La sentenza è stata ampiamente discussa e studiata anche dai vari Ordini ed Associazioni professionali”, dice il presidente Landi che aggiunge. “Senza di essa non avremmo potuto neppure iniziare a lavorare sul documento che difende la parte debole, il paziente, nel suo diritto di essere informato ma anche di non essere indotto a sottoporsi a cure non appropriate e necessarie per l’effetto “promozionale” del messaggio pubblicitario”.

Articoli correlati

Il commento dell’avvocato Silvia Stefanelli alla sentenza del TAR che impone all’Ordine di consentire l’accesso agli atti delle sentenze disciplinari


Tra gli articoli e approfondimenti che non riscuotono grande interesse dei lettori (pochi click), ci sono quelli deontologici ed etici. Ammetto, anche io “raccolgo” con poco...

di Norberto Maccagno


Il Tar Lombardia impone alla CAO di Brescia di consentire l’accesso agli atti in relazione ai  procedimenti disciplinari aperti nei confronti degli iscritti per verificare “la parità di...


L’On. Alberto Volponi è "il papà" di una delle leggi la cui applicazione, o la non applicazione, è da sempre alla base dello “scontro” giudiziario tra Catene, Sindacati ed anche Ordine: la...

di Norberto Maccagno


Si chiude una vicenda che ha scritto importanti passaggi giurisprudenziali in tema di ruolo di verifica e di autonomia della CAO


Altri Articoli

Giovedì primo ottobre partirà il quarantesimo Mese della Prevenzione dentale. Ne parleremo dettagliatamente la prossima settimana, giovedì Mentadent ed ANDI hanno organizzato una conferenza...

di Norberto Maccagno


Per l’Associazione sarebbe chiara la violazione delle norme sulla concorrenza da parte delle società che gestiscono il welfare aziendale che offre servizi odontoiatrici


Dalla Giornata Mondiale dei Farmacisti un messaggio verso una maggiore collaborazione. SIdP conferma: fondamentale nella gestione dei farmaci e degli ausili per la salute orale prescritti dallo...


L’obiettivo: individuare le soluzioni e far funzionare al meglio l’odontoiatria italiana, rendendo un migliore servizio per tutti i cittadini e i professionisti coinvolti


Alla presenza del Magnifico Rettore prof. Enrico Gherlone, partita la quinta edizione del corso che punta ad approfondire il tema del management e del marketing nel settore odontoiatrico


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

I u201ctrucchiu201d per convivere con il rischio Covid in studio