HOME - Approfondimenti
 
 
09 Settembre 2019

ECM ed esoneri, dimezzato debito formativo nelle zone terremotate

Una delibera Agenza riduce il numero di crediti per i professionisti coliti dai terremoti, ecco le altre possibilità di riduzione o di esonero per i crediti ECM


Con una delibera pubblicata a fine Luglio sul sito dell’AGENAS, la Commissione nazionale per l’Educazione continua in Medicina ha deciso di ridurre il numero di crediti formativi da raccogliere per l’attuale triennio per i professionisti dei territori colpiti dai terremoti del 2016 e 2017, che dovranno così raggiungere 75 crediti anziché 150, usufruendo anche di una riduzione di 25 crediti per il precedente triennio, il cui debito può essere recuperato sino a fine 2019. 

“Siamo particolarmente orgogliosi del fatto che la prima delibera della nuova Commissione Ecm dopo il suo insediamento sia stata quella che prevede la riduzione del debito formativo per i colleghi delle zone colpite dagli eventi sismici degli ultimi anni – ha commentato in una nota il presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri (FNOMCeO) Filippo Anelli, che della Commissione ECM è Vicepresidente - .

Era una decisione maturata da tempo, cui tenevamo molto e che costituisce un riconoscimento per tutti quei professionisti della sanità che hanno assicurato assistenza alle popolazioni colpite pur in condizioni di estremo disagio. A loro va il grazie di tutti gli Ordini, di tutti i colleghi, di tutti i cittadini, oltre a quello delle Istituzioni”. 

Altre esenzioni o riduzioni 

In una recente nota l’OMCeO di Milano aveva ricordato agli iscritti che l’obbligo di Formazione Continua decorre dal 1° gennaio successivo alla data di iscrizione all’Ordine, è triennale, e per il triennio 2017-2019 è pari a 150 crediti formativi, “fatta salva la sussistenza di situazioni che determinano esoneri, esenzioni ed eventuali altre riduzioni”. 

A questo link l’elenco delle esenzioni e riduzioni individuate dell’OMCeO milanese.

Articoli correlati

Abbiamo sottoposto al componente odontoiatra della Commissione nazionale ECM Alessandro Nisio alcuni dubbi e quesiti posti dai nostri lettori. Ecco le sue indicazioni e i consigli


Sul sito la delibera che “allunga” di un anno la possibilità di raccogliere i crediti formativi necessari per i trienni scorsi ed indica il numero di quelli previsti per il 2020-2022


Alcune riflessioni dell’odontoiatra nominato nella Commissione che dovrà occuparsi di riformare il sistema, che invita i colleghi a segnalare proposte e criticità 


La decisione della Commissione Nazionale ECM di prorogare di un anno, fino al 31 dicembre 2020 la possibilità di ottenere i crediti formativi necessari arrivata in extremis a...

di Norberto Maccagno


Il dott. Mele commenta la decisione di voler rivedere il Sistema e della proroga di un anno della possibilità di raccogliere i crediti del triennio che si sta per concludere 


Altri Articoli

L’On. Alberto Volponi è "il papà" di una delle leggi la cui applicazione, o la non applicazione, è da sempre alla base dello “scontro” giudiziario tra Catene, Sindacati ed anche Ordine: la...

di Norberto Maccagno


La Consulta Nazionale dei CAF chiede un intervento del Ministero delle finanze per evitare criticità per contribuenti e prestatori di servizi


Ammessi solo quelli che riguardavano proroghe. L’On leghista prova anche la carta del ricorso ma senza successo. Tenterà altre strade


Poco più di 62 mila il numero totale, meno di 800 il saldo attivo dei nuovi iscritti nel 2019. Tra questi molte le donne


Avviso di richiamo per una serie di lotti di Abutment di guarigione Certain® BellaTek® Encode® 


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove norme su Direttore sanitario e Autorizzazioni