HOME - Approfondimenti
 
 
09 Settembre 2019

ECM ed esoneri, dimezzato debito formativo nelle zone terremotate

Una delibera Agenza riduce il numero di crediti per i professionisti coliti dai terremoti, ecco le altre possibilità di riduzione o di esonero per i crediti ECM


Con una delibera pubblicata a fine Luglio sul sito dell’AGENAS, la Commissione nazionale per l’Educazione continua in Medicina ha deciso di ridurre il numero di crediti formativi da raccogliere per l’attuale triennio per i professionisti dei territori colpiti dai terremoti del 2016 e 2017, che dovranno così raggiungere 75 crediti anziché 150, usufruendo anche di una riduzione di 25 crediti per il precedente triennio, il cui debito può essere recuperato sino a fine 2019. 

“Siamo particolarmente orgogliosi del fatto che la prima delibera della nuova Commissione Ecm dopo il suo insediamento sia stata quella che prevede la riduzione del debito formativo per i colleghi delle zone colpite dagli eventi sismici degli ultimi anni – ha commentato in una nota il presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri (FNOMCeO) Filippo Anelli, che della Commissione ECM è Vicepresidente - .

Era una decisione maturata da tempo, cui tenevamo molto e che costituisce un riconoscimento per tutti quei professionisti della sanità che hanno assicurato assistenza alle popolazioni colpite pur in condizioni di estremo disagio. A loro va il grazie di tutti gli Ordini, di tutti i colleghi, di tutti i cittadini, oltre a quello delle Istituzioni”. 

Altre esenzioni o riduzioni 

In una recente nota l’OMCeO di Milano aveva ricordato agli iscritti che l’obbligo di Formazione Continua decorre dal 1° gennaio successivo alla data di iscrizione all’Ordine, è triennale, e per il triennio 2017-2019 è pari a 150 crediti formativi, “fatta salva la sussistenza di situazioni che determinano esoneri, esenzioni ed eventuali altre riduzioni”. 

A questo link l’elenco delle esenzioni e riduzioni individuate dell’OMCeO milanese.

Articoli correlati

L’Ordine di Bergamo attiva il primo Dossier di Gruppo per odontoiatri, il presidente CAO Stefano Almini ci spiega come funziona ed i vantaggi abbinati alla adesione


L’ultimo DiDomenica prima delle vacanze estive diventa un’ottima occasione per girarsi indietro e riguardare questi primi mesi dell’anno, anche se rileggendo i titoli delle oltre 700 notizie...

di Norberto Maccagno


Intanto il Comitato Centrale FNOMCeO studia soluzione per regolarizzare situazione da presentare alla Commissione ECM


In vista del termine del triennio formativo e dell’obbligo per medici ed odontoiatri iscritti all’Albo di ottemperare al debito formativo previsto l’OMCeO Milano, sul proprio sito,...


C'è un traguardo che per molti medici e odontoiatri potrebbe essere davvero difficile da raggiungere: i 150 crediti per l'aggiornamento professionale (Ecm o educazione continua in medicina) per il...


Altri Articoli

Un corso FAD EDRA (25 crediti ECM) fa il punto sulla diagnosi e cura delle patologie periapicali di origine endodontica. Il Corso è curato dal prof. Fabio Gorni


Seeberger (FDI): decisione storica, ora la si deve mettere in pratica in ogni singola Nazione per ridurre le disuguaglianze in tema di salute


Il Segretario Magenga risponde alla lettera del presidente Di Fabio sui requisiti necessari in tema di istruzione per  accedere al corso per ASO 


Una Delibera del Comitato Centrale sottolinea come non sia un documento ufficiale FNOMCeO ma un documento “tecnico di sintesi” elaborato autonomamente dalla CAO


La mappa delle oltre 5 mila società censite da ENPAM, previsto un gettito di oltre 7 milioni di euro. Controlli e sanzioni: previsti “incroci” con i dati delle Entrate 


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi