HOME - Approfondimenti
 
 
10 Settembre 2019

Malattia parodontale, SIdP sottolinea: un paziente su due non segue le indicazioni del dentista

I pazienti non sono regolari nelle visite parodontali e le cause potrebbero essere per difetti di comunicazione

Nor. Mac.

A sottolinearlo è Silvia Masiero (SIdP) all’agenzia ANSA ricordando come almeno un paziente su 2 affetto da parodontite non si presenta in modo regolare ai controlli periodici consigliati dal dentista.

Per l’esperta il problema potrebbe anche essere quello di una non efficacie comunicazione.

"Il professionista deve esser chiaro nelle spiegazioni e comprendere quale sia il miglior canale comunicativo con il paziente che ha di fronte, però non sempre accade. E spesso, tra i due, manca empatia".

Il successo della cura, continua l’esperta SIdP, passa anche e soprattutto da una collaborazione del paziente a cominciare dal rispetto delle indicazioni date dal professionista che devono, ricorda, essere chiare e facilmente comprensibili. Deve nascere un rapporto di feeling tra il professionista e “le persone a cui il soggetto affida la salute della sua bocca”, dice la Masiero all’ANSA aggiungendo. “Ma non tutti i pazienti hanno la stessa capacità comunicativa e spesso l'igienista dentale ed il parodontologo non si sforzano di farsi capire. Ad esempio, se utilizzano termini tecnici, come la 'profondità del sondaggio' o il 'sanguinamento al sondaggio', dovrebbero avere l'accortezza di spiegarne il significato".

Per questo, suggerisce la dottoressa Masiero, "il professionista, prima di passare alla strumentazione o alla chirurgia, deve intuire le caratteristiche del singolo paziente e adattarsi nel modo di comunicare, con l'obiettivo finale di trovare quell'alleanza terapeutica, importantissima in ogni branca della medicina". 

Articoli correlati

Tra le tante opportunità di aggiornamento professionale per i soci della Società Italiana di Parodontologia, anche quella offerta dal canale SIdP Edu 


Una presidenza all’insegna della continuità promuovendo la formazione per gli odontoiatri ma anche l’informazione verso ai pazienti. Il neo presidente svela i progetti 


L’estetica sta diventando ogni giorno sempre più importante per i pazienti. In effetti, uno dei motivi principali per un consulto dentale è l’alterazione dell’aspetto del...

di Lorenzo Breschi


I suggerimenti contenuti in un pieghevole distribuito in farmacia, negli studi odontoiatrici e presso i medici di base disponibili


Approfondimento in occasione del terzo Simposio Internazionale sul trattamento dei tessuti molli parodontali e perimplantari a Firenze


Altri Articoli

Abbiamo chiesto a Massimo Depedri di ipotizzare il valore dei costi fissi di uno studio odontoiatrico di piccole, medie e grandi dimensioni e dell'impatto delle misure previste dai DPCM


Riflessioni di una igienista dentale pensando al rientro, ai rischi immediati, ai pazienti, alle paure. Con una esortazione finale: ‘’dovremo inventarci, anche, nuove...


Possibile presentare le domande, ma non ancora in tutte le regioni. L’assegno arriverà dall’INPS ma c’è anche la possibilità di farle anticipare dalle banche. E se il datore di lavoro...


A Roma primo e innovativo progetto ai tempi di Coronavirus per continuare la formazione delle ASO in vista dell’esame di abilitazione


Landi (CED): chiediamo UE di intervenire per mitigare l’impatto a lungo termine di COVID-19 sulla disponibilità di cure orali in tutta Europa sostenendo i dentisti


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Come deve essere organizzato lo studio al tempo di emergenza da coronavirus, i consigli del presidente SIdP