HOME - Approfondimenti
 
 
10 Settembre 2019

Malattia parodontale, SIdP sottolinea: un paziente su due non segue le indicazioni del dentista

I pazienti non sono regolari nelle visite parodontali e le cause potrebbero essere per difetti di comunicazione

Nor. Mac.

A sottolinearlo è Silvia Masiero (SIdP) all’agenzia ANSA ricordando come almeno un paziente su 2 affetto da parodontite non si presenta in modo regolare ai controlli periodici consigliati dal dentista.

Per l’esperta il problema potrebbe anche essere quello di una non efficacie comunicazione.

"Il professionista deve esser chiaro nelle spiegazioni e comprendere quale sia il miglior canale comunicativo con il paziente che ha di fronte, però non sempre accade. E spesso, tra i due, manca empatia".

Il successo della cura, continua l’esperta SIdP, passa anche e soprattutto da una collaborazione del paziente a cominciare dal rispetto delle indicazioni date dal professionista che devono, ricorda, essere chiare e facilmente comprensibili. Deve nascere un rapporto di feeling tra il professionista e “le persone a cui il soggetto affida la salute della sua bocca”, dice la Masiero all’ANSA aggiungendo. “Ma non tutti i pazienti hanno la stessa capacità comunicativa e spesso l'igienista dentale ed il parodontologo non si sforzano di farsi capire. Ad esempio, se utilizzano termini tecnici, come la 'profondità del sondaggio' o il 'sanguinamento al sondaggio', dovrebbero avere l'accortezza di spiegarne il significato".

Per questo, suggerisce la dottoressa Masiero, "il professionista, prima di passare alla strumentazione o alla chirurgia, deve intuire le caratteristiche del singolo paziente e adattarsi nel modo di comunicare, con l'obiettivo finale di trovare quell'alleanza terapeutica, importantissima in ogni branca della medicina". 

Articoli correlati

Dalla Giornata Mondiale dei Farmacisti un messaggio verso una maggiore collaborazione. SIdP conferma: fondamentale nella gestione dei farmaci e degli ausili per la salute orale prescritti dallo...


Può ridurre del 40% l’infiammazione. Le 7 ‘pillole’ di self care per la salute di denti e gengive da trasferire ai propri pazienti


SIdP ricorda come il lockdown possa aver messo a rischio le gengive, già a rischio di 8 milioni di italiani e consiglia al più presto una visita urgente 


Tra le tante opportunità di aggiornamento professionale per i soci della Società Italiana di Parodontologia, anche quella offerta dal canale SIdP Edu 


Una presidenza all’insegna della continuità promuovendo la formazione per gli odontoiatri ma anche l’informazione verso ai pazienti. Il neo presidente svela i progetti 


Altri Articoli

La domanda lanciata nell’Agorà del Lunedì di oggi è: ci sono denti rotti da riparare più del solito? Ma prima di rispondere dovete leggere le considerazioni del prof. Gagliani


SIdP: curare l’infiammazione delle gengive fa abbassare fino al 30% e per almeno 6 mesi i principali fattori di rischio cardiovascolare ma con un buon controllo della placca batterica è...


Paglia: la prevenzione della salute orale deve prevedere un approccio materno-infantile, migliorare il benessere di madri, neonati e bambini è la chiave per la salute della prossima generazione


Quale è il valore della sentenza del consiglio di Stato e quali le implicazioni pratiche sulle due professioni? Il parere dell’avvocato Giungato


Bando della Foundation Nakao for Worldwide Oral Health: obiettivo l’assegnazione di finanziamenti per la ricerca. Candidature fino all’11 dicembre 2020


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

I u201ctrucchiu201d per convivere con il rischio Covid in studio