HOME - Approfondimenti
 
 
12 Settembre 2019

SIASO vara il Codice Etico dell’Assistente di Studio Odontoiatrico

Magenga (SIASO), la nostra figura professionale ci impone anche di avere un codice comportamentale, come sindacato lo abbiamo indicato


Il Codice Etico rappresenta una sorta di elenco dei valori e dei principi che l’aderente si impegna a rispettare nell’esercizio della sua attività lavorativa.
Con l’istituzione della figura professionale di Assistente Studio Odontoiatrico, definita dal DCPM, il SIASO, il sindacato di riferimento delle ASO, ha deciso di individuare un Codice Etico che “guidi” le Assistenti nell’esercizio del proprio lavoro. 

“Come SIASO abbiamo ritenuto necessario stilare un Codice Etico per ricordare che con il cambiamento della nostra figura professionale dato dal disposto normativo abbiamo anche dei doveri etici nei confronti del datore id lavoro e dei pazienti”, dice ad Odontoiatria33 Fulvia Magenga Segretario Confederale SIASO.
“Ci sembra che quanto approvato dal Consiglio Direttivo SIASO sia il frutto di un buon lavoro che possa guidare gli ASO nel praticare il nostro bel lavoro”.

Il Codice Etico SIASO si compone di 5 articolo e come per tututti Codici Etici associativi è su base volontaria.  

Ecco il testo:   

Art. 1 – Figura e formazione

L’ Assistente di studio Odontoiatricoè la figura diinteresse sanitario(DPCM 6 aprile 2018) in possesso dell'attestato conseguito a seguito della frequenza di un specifico corso di formazione (fatti salvi i casi previsti dall’ art. 11 DPCM 6 aprile 2018)che agisce in modo consapevole e responsabileoperando in regime esclusivo di dipendenza negli studi odontoiatrici e nelle strutture sanitarie che erogano prestazioni odontostomatologiche. Le sue competenze e abilità professionali sono costantemente aggiornate (art. 2 DPCM 6 aprile 2018). 


Art. 2 – Contesto Operativo

Le sue azioni si realizzano e si sviluppano nell’ambito delle attività dell'équipe odontoiatrica assistendo l'odontoiatra ed i professionisti sanitari del settore durante le prestazioni cliniche,attenendosi esclusivamente alle disposizioni dei professionisti e ponendosi come componente del team attivo,  promuovendo nel luogo di lavoro la cultura, la salute e la sicurezza del paziente e del Team. Spetta all’ASO interagire con le persone assistite, i membri dell’équipe professionale, i fornitori e i collaboratori esterni.
Si occupa infine della documentazione clinica e amministrativo-contabile della struttura per cui presta la sua opera professionale. 


Art. 3 - Contesto Relazionale

L’Assistente di Studio odontoiatrico interagisce con il paziente nel rispetto della dignità, della libertà, dell’eguaglianza, delle sue scelte di vita senza alcuna distinzione sociale, di genere, di orientamento della sessualità, etnica, religiosa e culturale. Si astiene da ogni forma di discriminazione nei confronti di tutti coloro che incontra nel suo operato. L’assistente di Studio odontoiatrico si relaziona in modo leale e collaborativo con i colleghi, supportandoli in fase di formazione, e con i membri del Team con cui si adopera per la soluzione di possibili contrasti nell’interesse del paziente riconoscendo e valorizzando l’apporto specifico nelle cure. 


Art. 4 - Aspetti Etici

L’Assistente di Studio Odontoiatrico assume comportamenti verso il cittadino-paziente volti a trasmettere serenità, salute e sicurezza e a sviluppare un rapporto di fiducia applicando esclusivamente  i protocolli predisposti dall’odontoiatra o dall’azienda al fine di fornire alle persone assistite informazioni utili per affrontare interventi e/o trattamenti, nell’applicazione di comportamenti idonei anche nel post operatorio, utilizzando  modalità comunicative verbali e non verbali adeguate alla condizione del cittadino-paziente. L’Assistente di studio Odontoiatrico deve  garantire e tutelare semprela confidenzialità della relazione con il paziente. 


Art. 5 - Contesto Disciplinare 

L'assistente di Studio Odontoiatrico deve segnalare l’eccessivo cumulo degli incarichi   quando questi siano pericolosi per se stesso, per i colleghi, per il paziente al datore di lavoro; deve inoltre segnalare l'esercizio abusivo della professione alle autorità competenti di cui sia a conoscenza e adottare comportamenti che rispettino il contesto delle sue mansioni (art. 5 DPCM 6 aprile 2018)l’Assistente di Studio Odontoiatrico, anche attraverso mezzi informatici e social media, si comporta con decoro, correttezza, rispetto, trasparenza e veridicità; tutela la riservatezza  dei membri che compongono il Team e dei pazienti,  ponendo particolare attenzione nel pubblicare dati e immagini che possano ledere i singoli, le istituzioni, il decoro e l’immagine della professione e dello studio odontoiatrico o struttura odontoiatrica dove presta servizio.


Articoli correlati

La formazione per acquisire dignità professionale. Un testo ideale per i corsi di formazione ma anche per aggiornare chi non è obbligato a conseguire l’attestato di qualifica


Commentando l’articolo sull’apertura di un novo ambulatorio odontoiatrico a Firenze, Alexander Peirano (CAO Firenze) pone delle riflessioni sulle scelte del SSN


I legali del Sindacato sosterranno le cause per ottenere il giusto inquadramento. Intanto il Segretario Magenga minaccia azioni legali nei confronti dell’ASO che lamentava difficoltà


Maurizio è un mio compagno delle superiori, ora è l’ortodontista dei miei figli. Dopo il diploma ha lavorato qualche anno e poi ha deciso di iscriversi a medicina, in realtà...

di Norberto Maccagno


IDEA e AIASO sostengono che bisogna trovare una soluzione alle criticità con la massima urgenza, per farlo, dicono, serve un tavolo di concertazione al Ministero


Altri Articoli

La CAO di Latina, chiede che il tema sia messo all’ordine del giorno della prossima Assemblea CAO 


Il MEF anticipa la decisione del Consiglio dei Ministri, il provvedimento dovrebbe valere solo per i contribuenti soggetti ISA


I prodotti 3M Oral Care sono sicuri per gli usi previsti: "non utilizziamo BisDMA"


Una sentenza della Cassazione conferma la bontà dell’accertamento induttivo e “svela” come l’Amministrazione Finanziaria ipotizza il rapporto tra acquisti e pazienti visitati


La formazione per acquisire dignità professionale. Un testo ideale per i corsi di formazione ma anche per aggiornare chi non è obbligato a conseguire l’attestato di qualifica


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi