HOME - Approfondimenti
 
 
20 Novembre 2019

Manovra: M5S propone società solo se StP e fondo per odontoiatria sociale

La proposta 5 Stelle contenuta tra gli emendamenti alla Manovra. Sen. Endrizzi: compatibile con la legge di Bilancio, le SrL odontoiatriche comportano perdite erariali rispetto a StP 

Nor. Mac.

Tra le migliaia di emendamenti presentati dall’opposizione, ma anche dai partititi che sostengono l’attuale Governo, “spunta” anche quello del Sentore Giovanni Endrizzi (M5S) che se approvato limiterebbe, dal 2022, l’esercizio dell’odontoiatria sotto forma di società alle sole StP. Entro il dicembre del 2020 il Governo dovrà poi approvare un decreto in cui si destini il maggior gettito fiscale provenienti dal passaggio delle SrL odontoiatriche in StP, per agevolare l'accesso alle cure odontoiatriche alle fasce di reddito meno abbienti, con particolare attenzione ai minori, alle famiglie monoreddito con figli, alle famiglie numerose, agli anziani e in genere alle categorie deboli.

La ratio che ha portato il Senatore Endrizzi a presentare il provvedimento che (ricorda nel testo di accompagnamanto al provvedimento diffuso dalla stampa), ripercorre quello già presentato nella passata legislatura, parte dalla considerazione che “l'ingresso delle attuali catene odontoiatriche nel mercato si è dimostrato fallimentare” in quanto “anziché determinare un aumento della concorrenza, hanno di fatto ucciso una quantità di piccoli e medi ambulatori, riducendo quindi il numero di punti di offerta di servizi odontoiatrici, concentrando l'offerta in pochi player, a danno del tessuto professionale/imprenditoriale legato al territorio, ma anche dei consumatori per molteplici fattori”. 

Tra questi, elenca il Sen. Endrizi: “minor presenza di servizi nei piccoli centri; pratiche sanitarie scorrette, come diagnosi false ed esecuzione di cure non necessarie, facilitate rendendo impersonale la prestazione professionale sanitaria, applicata sì da un medico, ma venduta da una società della finanza”. Tra le altre criticità indicate quella “dell’utilizzo di materiali non biocompatibili o tecniche inadatte, dettate unicamente dal maggior margine remunerativo e pratiche commerciali scorrette, come l'obbligo di avvalersi per il pagamento di società finanziarie che anticipano le somme alle cliniche, ponendole in posizione di vantaggi in caso di contenzioso”. 

Per giustificare la scelta di presentare l’emendamento alla legge di Bilancio, il Senatore pentastellato fa notare come “sul piano erariale” – da qui la pertinenza in una legge di Bilancio-  “le Srl anziché IRPEF pagano IRES con aliquote molto inferiori”, dalle quali sostiene il Sen. Endrizzi, “possono dedurre una quantità di spese che non sono deducibili dai professionisti”.  “L'imponibile –continua la nota di accompagnamento all’emendamento- viene peraltro ulteriormente abbassato per quelle società multinazionali che possono scalare le royalties alla ‘casa madre’, determinando complessivamente perdite erariali rispetto alle Società tra Professionisti, di decine di milioni di euro l'anno”. 

Il maggiore gettito che ne deriverebbe, spiega il Senatore Endrizzi, dovrebbe essere destinato “a promuovere progetti di ‘odontoiatria sociale’, convenzionata o calmierata, attraverso meccanismi quale il ‘baratto fiscale’ (fondamentale ad esempio a i giovani odontoiatri al fine di avviare o mantenere l'attività avviata) o altre forme definite dai Ministeri”. 

Intanto sul fronte emendamenti è passato come “ammissibilequello dell’On. Galeazzo Bignami (Fdl) che introduce sanzioni pesanti sanzioni per chi effettua pubblicità sanitaria non conforme alla Legge, sanzioni che andrebbero a finanziare l’attività dell’AGCOM. 



Articoli correlati

Disposizione contenuta nel Decreto Semplificazioni. Sanzioni anche per gli Ordini che non vigileranno o non comunicheranno gli elenchi  


Ad anticiparlo il Premier Conte motivando la decisione con la necessità di emanare provvedimenti di urgenza per tenere sotto controllo il virus


Confermate le misure che possono interessare il settore su ECM, bonus, Irap, esenzione Iva, contributo per la sanificazione 


In queste settimane di pandemia e post pandemia il CED ha sempre monitorato la situazione dell'odontoiatria europea. Questi i dati rilevati


Governo presenta emendamento che annullerebbe la tassazione del Bonus ENPAM, intanto sarà possibile richiederlo anche per pensionati e chi è in ritardo sui pagamenti dei contributi


Altri Articoli

Dopo il DiDomenica della scorsa settimana in cui chiedevo una mano per fare alcune riflessioni sul primo passo per diventare dentisti, iscriversi al Corso di laurea, in questo affrontiamo...

di Norberto Maccagno


Cronaca     10 Luglio 2020

Abusivo denunciato a Roma

Immagine di archivio

Scoperto a seguito delle segnalazioni di alcuni pazienti. Posto sotto sequestro anche lo studio


Un webinar organizzato dalla CAO di Varese ha analizzato il periodo di pandemia attraverso sondaggi effettuati su dentisti europei, lombardi e della provincia di Trento. Riguarda l’intero evento


Disposizione contenuta nel Decreto Semplificazioni. Sanzioni anche per gli Ordini che non vigileranno o non comunicheranno gli elenchi  


Scarica il capitolo tratto dal libro “Approccio sistematico alla terapia ortodontica con allineatori”, manuale che analizza l’approccio basato sull’uso di allineatori senza perdere di vista...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove tecnologie in studio? Le omaggia IDI EVOLUTION