HOME - Approfondimenti
 
 
22 Novembre 2019

In piena attività in Spagna la III Campagna su salute orale e gravidanza

1200 cliniche dentali presenti su tutto il territorio spagnolo apriranno le loro porte alle future mamme. Questi gli aspetti chiave da seguire suggeriti alle donne in gravidanza


In Spagna solo il 10-12% delle donne in gravidanza si sottopone a un controllo dentale. Questo dato ha spinto il Consejo General de Dentistas spagnolo e la Fundación Dental Espanola (FDE) a lanciare la "III Campagna sul rapporto tra salute orale e gravidanza" a cui aderiscono anche il Consejo General de Colegios Oficiales de Farmacéuticos, la Federación de Asociaciones de Matronas e l’Asociación Espanola de Matronas.

Dall’1 al 30 novembre, 1.200 cliniche dentali presenti su tutto il territorio spagnolo apriranno le loro porte alle donne incinte: i dentisti eseguiranno un esame orale completamente gratuito e forniranno i consigli appropriati, indicando anche se è necessario sottoporsi a qualche trattamento.

È altresì disponibile la piattaforma on line www.saludoralyembarazo.es rivolta sia alla donna incinta che ai professionisti della salute in cui viene raccolto materiale didattico (infografica, video, domande frequenti) e una mappa di localizzazione delle cliniche dentistiche aderenti all’iniziativa.

Inoltre, è previsto un corso certificato on line gratuito, in tre versioni specifiche, rivolto ai dentisti, farmacisti e alle ostetriche che desiderano continuare la formazione in questo campo.

Il dottor Óscar Castro Reino, presidente del Consejo General de Dentistas e dell'FDE, spiega che durante la gravidanza “le donne sperimentano molteplici cambiamenti fisiologici, che coinvolgono anche la cavità orale. Ecco perché è così importante che gli operatori sanitari che sono in contatto con le donne incinte rafforzino sane abitudini di salute orale durante questa particolare fase e incoraggino le donne a sottoporsi a controlli odontoiatrici. È altresì importante ricordare che le cure dentali non comportano rischi per il nascituro, ma che la donna deve sempre avvisare il medico del suo stato”.

I bambini nati da madri con cattive condizioni di salute orale e alti livelli di batteri cariogeni nella saliva hanno anch’essi un alto rischio di carie, che è la malattia infantile più diffusa nonostante sia prevenibile. Ciò rende il periodo prenatale un’opportunità unica per educare la donna a cambiare in modo significativo la condizione della sua salute orale e, di conseguenza, quella del suo futuro bambino.

Quattro gli aspetti chiave da seguire per le donne in gravidanza:

  • mantenere denti e gengive sani, poiché la patologia parodontale può portare a parto prematuro e basso peso alla nascita. Inoltre, esiste la possibilità di trasmissione batterica attraverso la saliva della madre al bambino;
  • evitare o curare la nausea, perché il vomito e il reflusso gastrico portano un alto rischio di erosione dentale;
  • prevenire lo sviluppo di patologie parodontali che possono avvenire durante la gravidanza a causa dei cambiamenti ormonali;
  • smettere di fumare, perché il tabacco compromette non solo la salute della madre, ma anche quella del feto.

Articoli correlati

Una ricerca tutta italiana ha messo a confronto alcuni strumenti che possono ridurre il rischio di contagio da Covid-19 attraverso l’aerosol


Landi: uno scambio di vedute che ha permesso di modificare un documento che avrebbe potuto comportare problemi per la gestione della post pandemia per gli studi odontoiatri europei


Un nuovo approccio clinico basato sulla medicina dei sistemi, per la cura della malattia parodontale, che in Italia colpisce il 60% della popolazione


ANSOC al Ministro Speranza: serve una revisione tariffaria, troppa incongruenza tra il costo di produzione delle prestazioni odontoiatriche e le rispettive tariffe corrisposte


Un nostro approfondimento per capire come comportarsi quando si incassa, si preleva ma anche come gestire acconti, pagamenti rateali ed i rapporti con i fornitori


Altri Articoli

Una ricerca tutta italiana ha messo a confronto alcuni strumenti che possono ridurre il rischio di contagio da Covid-19 attraverso l’aerosol


Landi: uno scambio di vedute che ha permesso di modificare un documento che avrebbe potuto comportare problemi per la gestione della post pandemia per gli studi odontoiatri europei


Un nuovo approccio clinico basato sulla medicina dei sistemi, per la cura della malattia parodontale, che in Italia colpisce il 60% della popolazione


Cronaca     03 Luglio 2020

ENPAM: completato il CDA

Eletti i tre consiglieri delle consulte. Quella della Quota “B” sarà rappresentata dall’odontoiatra Gaetano Ciancio


L’85% dei titoli sono conseguiti da cittadini italiani. Stabile anche il numero dei riconoscimenti dei titoli di residenti stranieri 


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove tecnologie in studio? Le omaggia IDI EVOLUTION