HOME - Approfondimenti
 
 
18 Dicembre 2019

Il neo presidente SIDO agli ortodontisti italiani

Il programma di intenti del prossimo presidente SIDO prof. Giuliano Maino che scrive agli ortodontisti italiani


Nell’ultimo congresso della SIDO, svoltosi alla “Nuvola” di Fuksas a Roma dal 10 al 12 ottobre, si è anche svolto, al termine di una fitta serie di relazioni seguite di un folto pubblico di professionisti e di studenti, il passaggio di consegne dalla prof.ssa Ersilia Barbato al prof. Giuliano Maino. Medico odontoiatra, specializzato in ortognatodonzia all’Università di Cagliari con Paolo Falconi e alla Boston University con Anthony Giannelly, Maino è stato anche Presidente mondiale dell’Associazione internazionale sulle mini viti ortodontiche e loro applicazioni cliniche nella cui veste organizzò, nel 2014, un Congresso mondiale a Verona con mille e più partecipanti da oltre 30 Paesi.  

Quale prossimo presidente SIDO, il prof. Maino ha così riassunto il suo programma.

 Ho accettato questa sfida con la mission di unire le energie della disciplina ortodontica, un traguardo che posso dire sia stato raggiunto anche grazie alla lungimiranza del neo presidente AIDOr, Paolo Manzo. Con il prossimo anno avremo per la prima volta i due Congressi SIDO (Spring e Internazionale) fatti assieme alla Accademia Italiana di Ortodonzia.  


Concentreremo quindi i momenti di aggiornamento in due grandi appuntamenti sul tema  “Il trattamento multidisciplinare”, a  Verona, 14-15 Maggio e il secondo a Firenze dal 12 al 14 Novembre avente come oggetto di particolare trattazione tutta la Tecnologia digitale, cui verrà dedicata anche una “Digital Plaza” dove l’ortodontista può vedere, toccare e valutare le più rilevanti novità nel campo digitale: dall’hardware al software, alla elaborazione dei dati (CAD) alla fabbricazione degli apparecchi (CAM) all’interno di un laboratorio a tecnologia digitale con tutte le apparecchiature più avanzate.  

ORTEC e AIOT, anche loro assieme, si faranno carico dell’aspetto organizzativo del laboratorio e faranno un congresso congiunto sempre sotto l’ombrello comune della ortodonzia Italiana (SIDO e AIDOr). Rappresentate da chi scrive e da Paolo Manzo, nel 2020 SIDO e AIDOr   concentreranno quindi le loro energie per dare avvio anche ad altre iniziative come lo“Study Group” che partirà su scala macroregionale.
Un programma di aggiornamento continuo dove in alcune tappe saranno coinvolti anche i soci della Società Italiana di Paradontologia. SIDO e AIdOr avvieranno anche il Programma Giovani, spazio dedicato in modo particolare ai giovani soci con iniziative scientifiche affiancate da momenti di aggregazione di tipo ludico. 
 

La SIDO si farà inoltre promotrice di facilitare l’accesso al credito per i suoi iscritti più giovani e cercherà di implementare tale progetto nel tempo grazie all’impegno delle due sigle sindacali più rappresentative (SUSO e ASIO) che ci auspichiamo seguano l’esempio di SIDO e AIDOr.Questa una parte dei progetti che mi auspico vengano continuati anche da chi succederà perchè ovviamente non potranno essere portati a termine nella loro completezza in un singolo anno.  

Articoli correlati

L’appello della Società Scientifica per la Fase Due della pandemia da Covid-19, e si auspica che vengano parzialmente modificate le recenti linee guida


I consigli le indicazioni le implicazioni odontoiatriche del COVID-19 spiegate dal prof. Burioni che ricorda: siete tra le categorie più a rischio ma curate persone, dovrete farlo in sicurezza....


cronaca     05 Marzo 2020

XXIV Congresso Nazionale SIDOC

Svoltosi a Roma, nonostante il periodo, ha confermato l’ato valore scientifico dle programma e sancito il passaggio di consegne alla presidenza SIDOC


La sedazione cosciente viene utilizzata in odontoiatria pediatrica per ridurre l’ansia nei bambini e migliorare i risultati del trattamento. Sia il protossido di azoto-ossigeno...

di Alessandra Abbà


Oltre alla clinica anche il cambio di consegne alla presidenza e le elezioni di chi guiderà SIDO dal 2023 


Altri Articoli

La notizia è che dopo alcuni anni torna il dibattito sul numero dei posti per l’accesso al corso di laurea in odontoiatria e sugli italiani che si laureano all’estero. Da...

di Norberto Maccagno


Una ricerca tutta italiana ha messo a confronto alcuni strumenti che possono ridurre il rischio di contagio da Covid-19 attraverso l’aerosol


Landi: uno scambio di vedute che ha permesso di modificare un documento che avrebbe potuto comportare problemi per la gestione della post pandemia per gli studi odontoiatri europei


Un nuovo approccio clinico basato sulla medicina dei sistemi, per la cura della malattia parodontale, che in Italia colpisce il 60% della popolazione


Cronaca     03 Luglio 2020

ENPAM: completato il CDA

Eletti i tre consiglieri delle consulte. Quella della Quota “B” sarà rappresentata dall’odontoiatra Gaetano Ciancio


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove tecnologie in studio? Le omaggia IDI EVOLUTION