HOME - Approfondimenti
 
 
22 Gennaio 2020

Detrazione spese sanitarie, da AIO ok all’emendamento Boldi e Nevi

Fiorile, una norma che crea disagi ad anziani e famiglie e va nella direzione opposta chiesta da AIO


Associazione Italiana Odontoiatri plaude i parlamentari On. Rossana Boldi e On. Raffaele Nevi che hanno presentato emendamenti che puntano a togliere l’obbligo dei pagamenti tracciabili per detrarre le spese sanitarie. 

“E’ giusto in chiave anti-evasione imporre di documentare i pagamenti, meno giusto è ridurre le possibilità di detrarre il 19% per spese collegate al diritto alla salute, mentre milioni di italiani trovano il Servizio sanitario nazionale meno accessibile”, osserva il presidente AIO Fausto Fiorile (nella foto). 

Nel dispositivo della Finanziaria, ricorda Fiorile, sussiste una discriminazione a svantaggio dei professionisti sanitari puri. 

“Le detrazioni su 730 e Unico restano possibili per le spese in contanti sostenute in strutture pubbliche, anche privatamente (ad esempio con un Odontoiatra che eserciti in libera professione intramuraria), ma non per i pagamenti cash a Medici e Odontoiatri nei loro studi. In un comparto della Sanità come quello odontoiatrico dove oltre il 95% delle spese per le cure è sostenuto direttamente dai cittadini la percentuale di detraibilità per le prestazioni dal dentista andrebbe aumentata. Lo diciamo da tempo. E’ paradossale invece che gli ultimi provvedimenti di legge vadano anacronisticamente proprio in direzione opposta”. 


Tag

Articoli correlati

aziende     28 Dicembre 2020

Physiological Regulating Dentistry

Nuovi strumenti per una moderna medicina orale


Il Progetto del Prof. Pietro Ichino ha raccolto il sostegno di alcune CAO e dei principali sindacati, Società Scientifiche, Associazioni del settore odontoiatrico.


Convocata una nuova riunione per definire le modifiche al testo del Decreto sul profilo ASO per rimediare alle criticità emerse in fase di applicazione di quanto disposto. Queste quelle che...


Fondi sanitari, su convenzioni dirette possibile svolta Antitrust. E un parere cristallino della Commissione deontologica OMCeO Udine. I commenti del presidente Fiorile e del segretario Savini


AIO e ANOMeC sostengono progetto del senatore Ichino per modificare le norme sull’equo compenso, per garantire agli assicurati le cure del professionista di loro scelta


Altri Articoli

Mentre il Parlamento europeo si interroga su di un possibile “passaporto sanitario” necessario per poter viaggiare tra gli Stati, in sanità si sta cominciando a discutere...

di Norberto Maccagno


Con un provvedimento dell’Agenzia delle Entrate viene posticipata la scadenza dell’invio dei dati per fatture emesse, e rimborsate, nel 2020


Marin (ANTLO): ognuno a caldeggiare le proprie necessità, perché non si è fatto fronte comune? Davanti alla salute, misero rivendicare distinguo sindacali


Classificazione, rapporto con i pazienti e come le nuove tecnologie possono aiutare la cura, sono tra gli argomenti affrontati nel video incontro con la dott.ssa Morena Petrini


AIO chiama i tavoli ministeriali: ‘’fare presto con la legge’’. Odontoiatri a rischio convenzionamento con ASL


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La nuova visione della parodontologia: sempre più correlata alla salute generale