HOME - Approfondimenti
 
 
13 Febbraio 2020

ECM: operativo il Gruppo di lavoro sulla revisione del Sistema

Prima riunione già operativa, l’obiettivo è cercare di capire come riuscire a rimodulare il sistema: revisione o riforma? Il commendo del presidente Nisio

Nor. Mac.

Ieri 12 febbraio si è insidiato presso il Ministero della Salute il Gruppo di Lavoro per la revisione e la valorizzazione del sistema della formazione continua nel settore salute, istituito dalla Commissione Nazionale per la Formazione Continua lo scorso dicembre. 

Obiettivo del Gruppo di lavoro quello di procedere alla formulazione di proposte per procedere alla revisione ed alla valorizzazione del sistema ECM. Fanno parte del Gruppo di lavoro rappresentanti della Conferenza Stato-Regioni, degli Ordini di numerose professioni (Farmacisti, Infermieri, Tecnici Sanitari di Radiologia-Riabilitazione-Prevenzione). Per la FNOMCeO sono stati nominati Segretario Roberto Monaco(che è anche il coordinatore del Gruppo) e di Roberto StellaIn rappresentanza degli odontoiatri il presidente Alessandro Nisio (nella foto), componente della CAO Nazionale

“Questa prima riunione d’insediamento si è subito tramutata in una riunione operativa”, dice ad Odontoiatria33 il presidente Nisio. “La prima riflessione espressa da più componenti è stata quella di voler studiare il più possibile l’attuale sistema, anche confrontandolo con le altre realtà europee, per poi valutare se gli obiettivi che vogliamo raggiungere sono previsti nell’attuale accordo Stato-Regione o se invece, come pensiamo noi, debba essere proprio rivista ‘l’impalcatura’ del Sistema. Cosa che prevede, però, una strada più lunga e faticosa da percorrere, dovendo passare dall’inevitabile ‘forca caudina’ della Politica e di Decreti ministeriali, e quindi attraverso una riforma e non una semplice revisione”.  

“L’altra volontà comune emersa sia in Commissione che nel primo incontro del Gruppo di lavoro –continua il presidente Nisio- è di chiedere formalmente ad AGENAS più ‘trasparenza’ sui bilanci e sulla gestione economica delle entrate che derivano dal sistema ECM, soprattutto nell’ottica di un investimento stabile sulle ‘forze’ e le risorse umane che devono lavorare per il Sistema. E ci riferiamo anche agli amministrativi interni, giovani ottimamente preparati e molto propositivi”.    

Presidente Nisio che si dice, però, “fiducioso sull’interesse dalla politica” verso una riforma dell’ECM, forte delle recenti dichiarazioni del Ministro Speranza che più di una volta “ha manifestato la sua ferma volontà di cambiare il Sistema puntando sugli uomini e su importanti risorse economiche”. 

Infine il presidente Nisio rilancia l’appello già avanzato in un recente intervento, chiedendo ai colleghi dentisti di avanzare proposte e suggerimenti anche attraverso Odontoiatria33, e conferma la disponibilità a rispondere ai quesiti e dubbi (come già più volte fatto) che verranno posti.   

Articoli correlati

Lo prevede il Decreto Scuola approvato al Sentato. Sarà la Commissione ECM a chiarire le modalità di accesso per i liberi professionisti 


Evento live in tre giornate con Daniele Cardaropoli per acquisire le competenze per eseguire la diagnosi del sito post-estrattivo e valutare le migliori opzioni terapeutiche


Root Membrane Technique. Implantologia post-estrattiva a protesizzazione immediata è il titolo del webinar live EDRA di giovedì 14 maggio con il dott. Alberto Pispero


On line dal primo maggio una survey e un corso on line ECM sulle emergenze mediche nello studio odontoiatrico 


Corso live con Riccardo Ammannato martedì 28 aprile sula gestione dei casi di usura dentale attraverso una tecnica diretta no prep e approccio indiretto con intarsi adesivi


Altri Articoli

Secondo i dati del 2018, nessun caso certo di contagio è avvenuto nello studio odontoiatrico. Lo 0,8% dei casi notificati si erano, anche, sottoposti a cure odontoiatriche nei 10 giorni precedenti 


Il dott. Rubino ripercorre e commenta il periodo dell'emergenza sanitaria e rivolgendosi ai cittadini dice: è fisiologico voler voltare pagina per poter ricominciare, ma è disumano dimenticare o...


Manifestazione virtuale di 23 Ordini professionali (senza medici e dentisti) per dire basta alle discriminazioni nei loro confronti e ribadire al Governo il ruolo economico, sociale e sussidiario


Cosa sono e quali gli esami diagnostici che possono indicare la positività di un paziente al Covid-19 e quali le responsabilità ed i doveri del dentista?


In un articolo sul Corriere della Sera il presidente ANDI sottolinea le forti difficoltà del settore confermate dal fatto che “le catene internazionali stiano scappando dall’Italia”


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

COVID-19 ed odontoiatria, il punto del prof. Roberto Burioni