HOME - Approfondimenti
 
 
12 Marzo 2020

ENPAM e SaluteMia: queste le misure per sostenere medici ed odontoiatri

Come l’Ente di previdenza e la Società di muto soccorso di medici e dentisti stanno intervenendo a sostegno degli iscritti, questi gli strumenti a disposizione


Come annunciato, l’Ente di previdenza di medici e dentisti (ENPAM), ha messo in campo una serie di iniziative per supportare medici e odontoiatri che stanno affrontando l’emergenza sanitaria del Covid-19. I provvedimenti interessano medici convenzionati e liberi professionisti. 


Per i liberi professionisti 

Ai medici e ai dentisti che svolgono esclusivamente la libera professione e che in questo periodo non possono lavorare, ENPAM erogherà un sussidio sostitutivo del reddito come previsto nei casi di calamità naturale. Il diritto scatterà per tutti i liberi professionisti, se posti in quarantena dall’autorità sanitaria. Per altre forme di contributi rivolti ai professionisti, che in questo periodo non possono svolgere la propria attività ma non sono in quarantena o ammalti, ENPAM è in contatto con i Ministeri competenti per poter capire se e quali fondi possano essere sbloccati in modo da decidere la tipologia di interventi mirati da predisporre.

Nel caso il professionista si ammalasse e la patologia si protraesse nel tempo, dal 31° giorno scatterà l’assegno per malattia (a questo link le modalità per richiederlo) pari all’80%, recentemente introdotto dall’Ente per i liberi professionisti con almeno tre anni di anzianità contributiva. https://www.enpam.it/comefareper/infortuni-e-malattie/inabilita-temporanea-liberi-professionisti/  


Sanità Integrativa

Per quanto riguarda la sanità integrativa, SaluteMia, società di mutuo soccorso dei medici e degli odontoiatri, ha annunciato che le proprie coperture dei piani valgono anche in caso di contagio da Coronavirus, e cioè: spese per visite specialistiche o esami diagnostici, indennità giornaliera da ricovero, indennità giornaliera da convalescenza, spese per ospedalizzazione domiciliare post ricovero.

“Le coperture previste dal proprio piano sanitario sottoscritto valgono anche in caso di contagio da Coronavirus”, sottolinea il presidente di SaluteMia Gianfranco Prada.

“Per venire incontro ai nostri Soci in questa particolare situazione –continua Prada- abbiamo previsto l’estensione gratuita del riconoscimento dell’indennità giornaliera anche nel caso in cui l’assicurato sia costretto a regime di quarantena presso il proprio domicilio a seguito di positività al tampone COVID-19. Questa misura, senza alcun costo aggiuntivo, è valida per tutti i soci che hanno sottoscritto i piani che prevedono l’indennità da ricovero medico, Piano base e Piano Int. 1 “Ricoveri”, Optima Salus, sempre in relazione all’erogabilità della prestazione principale”.

Infine, per garantire una ancora migliore assistenza agli assicurati, SaluteMia ha attivato ulteriori dei numeri telefonici per contattare i servizi di accoglienza. A questo link le informazioni


Sospensione contributi previdenziali

Per quanto riguarda la sospensione dei contributi previdenziali, l’ENPAM applicherà le norme di legge emergenziali che saranno previste dallo Stato. Il Consiglio di amministrazione della Fondazione ENPAM nella seduta di domani 13 marzo valuterà uno slittamento dei termini di pagamento e le altre misure di intervento a sostegno degli iscritti da adottare

Articoli correlati

Lo prevede il Decreto Scuola approvato al Sentato. Sarà la Commissione ECM a chiarire le modalità di accesso per i liberi professionisti 


Il Sole 24 Ore quantifica il divario degli aiuti messi in campo dal governo tra professionisti ed imprese. Sopra i 50 mila euro, a parità di reddito e danno i professionisti sono dimenticati


Quali gli strumenti da adottare, quali le indicazioni. Prof. Azzolini: attraverso gli occhi il virus può infettare gli operatori


L’Azienda Zero informa di includere anche gli odontoiatri tra le categorie professionali sottoposte a tampone. La soddisfazione del presidente Nicolin


La Fondazione spiega il perché a chi non è riuscito ad ottenere il bonus. Le scadenze per richiedere il saldo o l’intera somma


Altri Articoli

Lo prevede il Decreto Scuola approvato al Sentato. Sarà la Commissione ECM a chiarire le modalità di accesso per i liberi professionisti 


Il Sole 24 Ore quantifica il divario degli aiuti messi in campo dal governo tra professionisti ed imprese. Sopra i 50 mila euro, a parità di reddito e danno i professionisti sono dimenticati


Quali gli strumenti da adottare, quali le indicazioni. Prof. Azzolini: attraverso gli occhi il virus può infettare gli operatori


Il Decreto rilancio posticipa la scadenza prevista dal Cura Italia e consente ancora per qualche giorno di richiedere il bonus dei 600 euro per il mese di marzo


L’Azienda Zero informa di includere anche gli odontoiatri tra le categorie professionali sottoposte a tampone. La soddisfazione del presidente Nicolin


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

COVID-19 ed odontoiatria, il punto del prof. Roberto Burioni