HOME - Approfondimenti
 
 
16 Marzo 2020

Dal Ministero della Salute le 5 regole per andare dal dentista in sicurezza

Adottate le indicazioni SIdP che invitano la popolazione ad accedere alle cure dentali solo quando non differibili in base a una valutazione da concordare telefonicamente con il dentista curante


Anche l’odontoiatria entra a fare parte delle categorie considerate dal Ministero della Salute nell’emergenza coronavirus grazie a SIdP.
Questa mattina, nell’area del sito del Ministero della Salute dedicata all’emergenza sono state pubblicate le indicazioni in merito alle cure odontoiatriche  

Andare dal dentista: sì o no? E’ la domanda posta dal Ministero e l’indicazione è quella di andarci “ma solo per le urgenze”.

Ministero che riprende le indicazioni date dalla Società Italiana di Parodontologia e Implantologia (Sidp).  

“In questa fase critica, con il diffondersi della trasmissione del nuovo coronavirus –si legge sul sito del Ministero della Salute- la SIdP raccomanda alla popolazione di accedere alle cure dentali solo quando non differibili in base a una valutazione da concordare telefonicamente con il dentista curante”.

“Qualora il paziente fosse un soggetto a maggior rischio di contrarre infezione o manifestasse sintomi riconducibili a infezione da Covid-19 - avverte - o anche si trovasse in regime di quarantena, sarà necessario rimandare le cure ad un periodo successivo”. 

Ministero che rimanda, poi alle indicazioni che SIdP ha recentemente elaborato e che il presidente Luca Landi ha sintetizzato in un video pubblicato sul canale YouTube di Odontoiatria33.


Articoli correlati

Quali quelle considerate sicure per gli operatori sanitari e le nuove norme. Intanto è caos sulle certificazioni e norme per la produzione


Ufficialmente sul sito del Ministero le “Indicazioni operative per l'attività odontoiatrica durante la fase 2 della pandemia Covid-19”


Il Ministro Speranza nomina il nuovo Comitato Scientifico del’ISS, tra i componenti il prof. Lorenzo Lo Muzio


Nei prossimi giorni riunione del Tavolo tecnico per dare le risposte alle questioni tecniche rilevate dal CTS, anche in tema di camici


Uno dei temi che ha contraddistinto questi due mesi di epidemia credo sia stata l’attesa, l’altro è stata l’incertezza. L’attesa di uscire, l’attesa di riaprire, l’attesa...

di Norberto Maccagno


Altri Articoli

Secondo i dati del 2018, nessun caso certo di contagio è avvenuto nello studio odontoiatrico. Lo 0,8% dei casi notificati si erano, anche, sottoposti a cure odontoiatriche nei 10 giorni precedenti 


Il dott. Rubino ripercorre e commenta il periodo dell'emergenza sanitaria e rivolgendosi ai cittadini dice: è fisiologico voler voltare pagina per poter ricominciare, ma è disumano dimenticare o...


In un articolo sul Corriere della Sera il presidente ANDI sottolinea le forti difficoltà del settore confermate dal fatto che “le catene internazionali stiano scappando dall’Italia”


Baruch: fondamentale informare e formare i pazienti, la loro collaborazione sarà determinante in questa fase


Una nota della CAO Nazionale ribadisce che l’odontoiatra può certificare l’assenza per malattia di un lavoratore per un periodo inferiore a dieci giorni


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

COVID-19 ed odontoiatria, il punto del prof. Roberto Burioni