HOME - Approfondimenti
 
 
02 Aprile 2020

Quali sono le emergenze dentali? Le indicazioni di ADA

L’Associaizone dei dentisti USA adotta il modello italiano ma indica quali sono le prestazioni odontoiatriche da considerare come “emergenza”

di Davis Cussotto


La pandemia COVID19 sta interessando a macchia di leopardo anche tutto il Nord America. Seguendo il modello italiano, l’American Dental Association prende atto della fluidità della situazione e demanda ai Governi dei singoli Stati e alle Associazioni Dentali Nazionali la decisione di chiudere gli studi dentistici, limitando l’attività al trattamento delle emergenze.  

Se in Italia Ordine e Sindacati hanno scelto di non dare indicazioni su quali siano le prestazioni da considerare urgenti e quelle differibili lasciando al clinico la decisione sulla base della valutazione della situazione clinica del paziente, l’ADA ha invece emanato in questi giorni un preciso documento chiarificatore che definisce cosa si debba intendere per emergenze dentali.   

Come in Italia anche l’ADA indica che, comunque, la gestione delle emergenze devono essere trattate solo con DPI adeguati. La guida, specifinano da ADA, serve per indirizzare i dentisti, i quali precisa la nota, sono gli unici che conoscono esattamente le esigenze cliniche del paziente e sono quindi in grado di fare la scelta migliore. 

ADA distingue le Emergenze dentali in tre classi


Emergenze Dentali tout court: sono le tre situazioni che possono mettere a repentaglio la vita del paziente.

1)    Il sanguinamento non controllato e profuso.

2)    Una  diffusa infiammazione batterica dei tessuti intra ed extraorali che   potenzialmente può ostruire le vie aeree.

3)    Un trauma che coinvolge il distretto maxillo faciale con potenziale ostruzione delle vie aeree.       


Cure dentali urgenti: sono nove  situazioni cliniche che richiedono "l’immediata attenzione del dentista per alleviare un dolore intenso, il rischio di infezione e per ridurre l’accesso ai dipartimenti di emergenza degli ospedali". Si consigliano trattamenti minimamente invasivi.

1)    Pulpite acuta dolente.

2)    Osteite postestrattiva.

3)    Disodontiasi di un terzo molare.

4)    Ascesso con dolore e tumefazione.

5)    Frattura dentale con dolore e trama dei tessuti molli.

6)    Trauma dentale con avulsione o lussazione.

7)    Trattamento dentale richiesto prima di terapie mediche critiche.

8)    Cementazione definitiva di ponti o corone nel caso in cui il provvisorio è andato smarrito o fratturato o ci si trova in presenza di una irritazione gengivale.

9)    Biopsia di una lesione sospetta.      


Altre cure dentali urgenti sono sei situazioni cliniche che necessitano di intervento:

1)    Dolore per carie dentale estesa o per perdita di un restauro.

2)    Rimozione di sutura.

3)    La riparazione o il ritocco di una protesi rimovibile.

4)    L’adattamento di una protesi rimovibile in un paziente oncologico in radioterapia.

5)    Il rifacimento di un’ otturazione provvisoria in un paziente in terapia endodontica con pregresso  dolore ed ascesso.

6)    Dolore e irritazione della mucosa orale da bracket , filo ortodontico e piersing.        


Sono invece da considerare Procedure dentali Routinarie: 

1)    I richiami con le visite periodiche di controllo. 

2)    Le sedute di igiene periodiche.

3)    Le terapie ortodontiche (escluse le C6). 

4)    Estrazione di elementi asintomatici.

5)    La restaurativa incluso il trattamento di carie asintomatiche.

6)    I trattamenti estetici. 

Articoli correlati

Le norme anti Covid hanno rivoluzionato le sale d’attesa. Moyra Girelli ci spiega come cercare di renderle accoglienti ma allo stesso tempo “sicure”


L’Ente previdenziale di medici e odontoiatri ha pagato i primi 8.649 Bonus ENPM Plus. Ancora possibile richiedere quello da mille euro


Sondaggio UNIDI tra le aziende associate per capire come hanno gestito l’emergenza, le ripercussioni economiche e le previsioni per il futuro


Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha firmato il DCPM che conferma le restrizioni già in vigore con il precedente decreto dell’11 giugno


Una ricerca tutta italiana ha messo a confronto alcuni strumenti che possono ridurre il rischio di contagio da Covid-19 attraverso l’aerosol


Altri Articoli

DiDomenica     02 Agosto 2020

Quando vi serve, noi ci siamo

Attraverso il DiDomenica prima della chiusura estiva e quello di fine anno, solitamente cerchiamo di fare dei bilanci sul periodo che si conclude. Ovviamente questa volta non mi...

di Norberto Maccagno


Dal COI corso FAD da 50 crediti per Odontoiatri, Igienisti, Medici di medicina generale, Pediatri, Geriatri, Psicologi, Neurologi, Otorinolaringoiatri, Infermieri


L’Agenzia delle Entrate indica come comportarsi se il paziente utilizza App che sostituiscono nel pagamento il Pos o la carta di credito


La proroga dell’emergenza penalizza il mondo della formazione, le preoccupazioni di Federcongressi e ECM Quality Network


Savini: “evitano il peggio. Grazie al lavoro di AIO ed ANDI state cassate norme che altrimenti avrebbero imposto adempimenti gravosi agli Odontoiatri”


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Annuncio in Evidenza


28 Luglio 2020
Vendo attrezzatura completa per studio odontoiatrico

Vendo attrezzatura completa per ambulatorio odontoiatrico a Santarcangelo di Romagna (Rimini): riunito OMS in ottimo stato, separatore amalgama, compressore e pompa aspirazione, 2 mobili componibili, 2 servomobili, radiologico NOVAXA con testata DE GOTZEN, autoclave TECNO-GAZ classe B con stampante, sigillatrice MELAG, lampada fotopolimerizzante, 4 plafoniere con neon, strumenti per chirurgia orale, conservativa ecc in ottime condizioni. Tutto a norma CE. E 3000,00 COMPRESO SMONTAGGIO E IMBALLAGGIO. Foto inviabili. Per informazioni telefonare a Ricardo 347/4120042 (email: ricardo.ricci@email.it).

 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Paziente o cliente, il punto di vista del dentista e del u201cconsumatoreu201d