HOME - Approfondimenti
 
 
21 Aprile 2020

Assunzioni ASO solo qualificate, le rassicurazioni di IDeA

Abbondanza: l’emergenza pandemia ha di fatto “congelato” anche questa scadenza, “sollecitiamo il Ministero a dare risposte”


Nel giorno in cui diventa pienamente operativa la prima scadenza prevista dal Decreto di istituzione del profilo dell’ASO imponendo agli studi che vogliono assumente una nuova Assistente o sostituirne una temporaneamente, magari per maternità, arrivano le rassicurazioni di IDeA. Come ampiamente chiarito nel nostro approfondimento di ieri, la scadenza non comporta nessun licenziamento per ASO assunti prima del 20 aprile 2018 che non hanno ancora ottenuto l’attestato di qualificazione o che non possono dimostrare i 36 di assunzione come assistente alla poltrona negli ultimi 5 anni (pre 2018), questi avranno tutto il tempo di ottenere l’attestato, si vedano le scadenze nel nostro approfondimento

Attraverso una nota inviata ad Odontoiatria33 dalla presidente Rossella Abbondanza (nella foto), IDeA intende “evidenziare che a seguito dell’emergenza in atto i vari DPCM intervenuti hanno di fatto congelato i rapporti lavorativi sia a mezzo delle introdotte misure a sostegno di lavoratori e imprese sia con il divieto di licenziamento nonché con la sospensione di molteplici termini che possono considerarsi incidenti rispetto ai predetti rapporti di lavoro - si pensi alla sospensione dei termini processuali e amministrativi”.

Analogamente la pandemia che ci ha travolto, quale causa eccezionale e di forza maggiore, ha obbligato i vari enti di formazione che stavano erogando la formazione per le nuove figure ASO, a sospendere i corsi con una lenta ripresa degli stessi tramite lezioni online, ove possibile. Orbene quanto accaduto ha sicuramente impedito ai datori di lavoro, ai lavoratori e a coloro che erano prossimi all’acquisizione del titolo formativo a completare le proprie scelte e tanto in un momento storico di fondamentale importanza per l’odontoiatria. Pensare, quindi, che il termine del 20 aprile 2020 quale termine ultimo per l’assunzione di ASO qualificato non debba considerarsi travolto anch’esso dall’emergenza COVID – 19, e quindi essere sospeso, significherebbe gravare ancor di più sul mondo odontoiatrico tutto, già fortemente messo alla prova come l’intera economia nazionale e non solo”.

“Per tali motivi –conclude la nota” auspichiamo che quello che fino a qualche mese fa aleggiava quale idea tra i tavoli ministeriali, ovvero di prorogare il termine di 12 mesi per l’assunzione di ASO qualificati, si concretizzi ora quale realtà, venendo così incontro alle inevitabili nuove esigenze del nostro settore. A tal fine l’associazione IDeA tempestivamente ha già provveduto a sollecitare il Ministero a fornire delle risposte".  

Articoli correlati

Sicurezza sul lavoro, rinnovo del contratto scaduto ad aprile 2018 e maggiore considerazione del Sindacato tra le richieste avanzate 


L’ipotesi: remunerare i costi della prestazione attraverso forme di defiscalizzazione. Le anticipazioni dal presidente Ghirlanda in una intervista a “Il commento politico”.


Parere positivo dalla Conferenza Stato Regioni all’accordo di proroga di 12 mesi per assumerne ASO non qualificate


Domani potrebbe arrivare il primo via libera necessario per prorogare di un anno le scadenze previste dal nuovo profilo ASO su assunzioni


La settimana che ha preceduto questa, speriamo, penultima domenica del #iorestoacasaltrimentiilvicinochiamaivigli, è stata connotata da buone notizie (guardando con ottimismo) anche per il settore...

di Norberto Maccagno


Altri Articoli

Il presidente Alessandro Nisio con alcune riflessioni su numero programmato, odontoiatria pubblica, futuro e gli sbocchi professionali dei giovani odontoiatri, apre il dibattito sulle riforme da...


Per il prof. Gagliani si guarda al problema come meri sostenitori dei propri interessi mentre manca non solo una programmazione ma anche una visione futura “delle professioni” di odontoiatra


Dentisti, igienisti dentali ed odontotecnici li tengono sotto “pressione” per l’intera giornata. I consigli degli esperti per prendersene cura


Ridurre i laureati in Italia aumenterebbe quelli all’estero. Queste le iniziative dell’Università italiane per garantire una formazione anche pratica di alto livello


Il dott. Calderoli ci aiuta a ricordare la nascita del Corso di Laurea in Odontoiatria e le reticenze e polemiche del tempo, già “caratterizzato” dalla pletora odontoiatrica


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove tecnologie in studio? Le omaggia IDI EVOLUTION