HOME - Approfondimenti
 
 
15 Maggio 2020

Covid-19 e aria condizionata: precisazioni del Consejo General de Dentistas spagnolo

Documento del Consejo General de Dentistas spagnolo sull'utilizzo dell'aria condizionata nello studio odontoiatrico e sulle procedure da adottare per la prevenzione della diffusione del Covid-19

Lorena Origo

Le misure di sicurezza che il Consejo General de Dentistas spagnolo raccomanda di adottare per il ritorno all’attività negli studi odontoiatrici per prevenire la diffusione del Covid-19 hanno generato alcuni dubbi, in particolare la raccomandazione di “non utilizzare aria condizionata centralizzata se collega le aree comuni con l’area clinica”.

Per rispondere a questa domanda, il Consejo ha preparato un rapporto specifico relativo ad aria condizionata, purificazione dell’aria e aerazione nell’area della clinica odontoiatrica, anche se, visto che le prove attuali sono estremamente scarse, si tratta di un documento in costante aggiornamento.

La maggior parte dei protocolli internazionali raccomanda ai dentisti di consultare il fornitore del proprio impianto di climatizzazione per verificare il tipo di ventilazione installata e i possibili filtri.

Inoltre, tutti i protocolli, senza eccezioni, raccomandano di ridurre al minimo l’utilizzo degli aerosol nell’area clinica, mantenendo la porta chiusa e ventilando dopo avere ricevuto ogni paziente.

A queste raccomandazioni si accompagnano quelle dell’uso dell’aspirazione ad alto flusso e dell’isolamento assoluto. Inoltre, molti suggeriscono l’installazione di sistemi di ventilazione e/o purificazione dell’aria per gli ambienti senza la possibilità di ventilazione naturale o, dove è necessario, per ragioni climatiche.

Nel rapporto, vengono acquisite le specifiche tecniche in base al sistema di condizionamento, purificazione e aerazione dell’aria e tutta la bibliografia esistente in materia.

Nel documento si sottolinea che, qualora di decidesse di utilizzare il sistema di condizionamento, è opportuno:

  • nel caso si impieghino filtri HEPA, questi dovrebbero essere di categoria H13 o superiore;
  • cambiare i filtri una volta a settimana;
  • non utilizzare il sistema di condizionamento quando si stanno generando aerosol o durante le procedure di igiene e sanificazione;
  • in un ambiente con temperatura a 21°, il grado di umidità è molto importante per il tasso di sopravvivenza del virus che, per esempio, raddoppia aumentando l’umidità dal 30 al 50%.

Ricordiamo che le indicazioni ministeriali diffuse nei giorni scorsi da Sindacati ed Ordine, a differenza di quanto indicato nel documento dell'ordine spagnolo viene esclusivamente indicato che "In caso di condizionatore si raccomanda la pulizia settimanalmente dei filtri degli impianti secondo le indicazioni del produttore. Non si devono spruzzare prodotti per la pulizia detergenti/disinfettanti spray direttamente sul filtro per non inalare sostanze inquinanti (es. COV), durante il funzionamento (Rapporto ISS COVID-19 • n. 5/2020)".

_______________________________________________________________________ 

EDRA spa (editore di Odontoiatria33), per favorire l’informazione in questo momento particolare anche per il settore, ha deciso di lasciare fruibili a tutti i contenuti prodotti. Se volete comunque sostenere la qualità dell’informazione di Odontoiatria33 

Articoli correlati

Sì del Senato e della Camera allo stato d'emergenza fino al 15 ottobre. Via libera alla proroga per mantenere le misure previste per l’emergenza Covid


Il dato emerge dal Rapporto "Impatto dell'epidemia Covid-19 sulla mortalità" di Istat e Iss


Il Rapex (sistema comunitario di informazione rapida sui prodotti non alimentari) ribadice l’inutilità ed il Ministero rilancia l’informazione


Pubblicato finalmente il modulo per presentare la richiesta per il credito, ma ci sono limiti e tetti di spesa. I consulenti fiscali AIO ci spiegano quando e come richiederlo


Utilizzare strumenti di telemedicina per “visitare” a distanza i propri pazienti può costituire una violazione della privacy, servono ulteriori consensi? Il parere del Garante 


Altri Articoli

Presentato il suo nuovo sito internet con una nuova veste grafica e una soluzione di e-commerce migliorata, che offre una procedura d’ordine semplificata e più efficiente


Molti i dubbi sulle modalità di applicazione per studi e laboratori. ANTLO: molto dipenderà dai decreti attuativi


INAIL: 8 infezioni su 10 sono in ambito sanitario ma dopo il lockdow scendono tra le professioni sanitarie ed aumento di altri settori di attività. I pochi dati sull’odontoiatria, rassicurano


Tra le richieste anche quella di sostenere la produzione europea. Già oggi in commercio prodotti riciclabili che rispettano le indicazioni ministeriali, l’ambiente e risultando anche economici


Finisce davanti al giudice la richiesta di un ASO che riteneva i problemi a schiena e spalle fossero di natura professionale. Riconosciuto l’indennizzo per l’inabilità certificata


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

I u201ctrucchiu201d per convivere con il rischio Covid in studio