HOME - Approfondimenti
 
 
20 Maggio 2020

Decreto Rilancio: i bonus confermati e quelli tolti per i professionisti

Confermato quello da 600 euro ma i liberi professionisti vengono esclusi dal più cospicuo contributo a fondo perduto sul calo del fatturato. A maggio per gli igienisti dentali il bonus potrebbe arrivare a mille euro

Nor. Mac.

Comunque lo si guardi il bicchiere degli aiuti economici per i liberi professionisti inscritti alle casse private è comunque mezzo vuoto.La conferma di come le libere professioni continuino ad essere considerate dalla Politica una attività produttiva di serie “B”, arriva anche dal Decreto Rilancio appena pubblicato in Gazzetta Ufficiale che li esclude dalle categorie che possono richiedere il nuovo contributo a fondo perduto in base al...

Articoli correlati

Il Decreto rilancio posticipa la scadenza prevista dal Cura Italia e consente ancora per qualche giorno di richiedere il bonus dei 600 euro per il mese di marzo


La norma interessa igienisti dentali e odontotecnici, ecco come avvengono gli accrediti automatici e le modalità per richiedere il bonus da 1.000 euro a maggio


Decreto Rilancio: azzeramento Iva e credito di imposta per le spese sostenute per la sanificazione e l’acquisto di dispositivi di protezione individuale


FNOMCeO torna a chiedere aggiustamenti al Decreto Rilancio. La questione sarà oggetto di valutazione del Comitato Centrale


Nei prossimi giorni riunione del Tavolo tecnico per dare le risposte alle questioni tecniche rilevate dal CTS, anche in tema di camici


Altri Articoli

Lo prevede il Decreto Scuola approvato al Sentato. Sarà la Commissione ECM a chiarire le modalità di accesso per i liberi professionisti 


Il Sole 24 Ore quantifica il divario degli aiuti messi in campo dal governo tra professionisti ed imprese. Sopra i 50 mila euro, a parità di reddito e danno i professionisti sono dimenticati


Quali gli strumenti da adottare, quali le indicazioni. Prof. Azzolini: attraverso gli occhi il virus può infettare gli operatori


Il Decreto rilancio posticipa la scadenza prevista dal Cura Italia e consente ancora per qualche giorno di richiedere il bonus dei 600 euro per il mese di marzo


L’Azienda Zero informa di includere anche gli odontoiatri tra le categorie professionali sottoposte a tampone. La soddisfazione del presidente Nicolin


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

COVID-19 ed odontoiatria, il punto del prof. Roberto Burioni