HOME - Approfondimenti
 
 
24 Giugno 2020

Covid-19 nel Nord Italia: un questionario sul settore odontoiatrico

Pubblicato uno dei primi lavori europei riguardante l’impatto che il Covid-19 ha avuto sugli odontoiatri. Ricerca condotta grazie alla collaborazione tra Federazione Regionale degli Ordini Lombardi, Università di Milano e Università di Berna 


Grazie alla collaborazione tra Federazione Regionale degli Ordini Lombardi, Università di Milano e Università di Berna è stato pubblicato uno dei primi lavori europei riguardante l’impatto che il Covid-19 ha avuto sugli odontoiatri.

I dati riportati dalla pubblicazione sono stati elaborati grazie al questionario inviato a tutti i colleghi iscritti agli Albi Odontoiatri Lombardi nel mese di aprile, che ha valutato sintomi/segni, misure protettive, consapevolezza e percezione riguardanti il Covid-19 tra i dentisti in Lombardia. È stata altresì effettuata un’analisi delle risposte raccolte in aree con diversa prevalenza della malattia.

Il questionario è stato diviso in quattro sezioni: dati personali, misure precauzionali (prese prima dell’arrivo del paziente, in sala d’attesa e in sala operatoria), consapevolezza e percezione. Sono stati analizzati 3599 questionari; di questi, 502 partecipanti (il 14,43%) avevano sofferto di uno o più sintomi riferibili al Covid-19.

Trentuno soggetti erano positivi al virus SARS-CoV-2 e 16 avevano sviluppato la malattia. Solo un numero minore di dentisti (72, pari al 2%) era sicuro di evitare l’infezione; i dentisti che lavoravano nelle aree meno colpite dalla pandemia erano più fiduciosi di quelli che operavano nella zona di Milano e nelle aree dove si era sviluppato un elevato contagio (61,24%, 61,23% e 64,29%, p <0,01, rispettivamente). Il livello di consapevolezza era statisticamente significativamente più alto (p <0,01) nell’area di Milano (71,82%) rispetto alle altre.

I dati emersi dal sondaggio hanno dimostrato che i dentisti che lavoravano nelle aree a più alta prevalenza di Covid-19, sebbene abbiano riportato più sintomi/segni rispetto al resto del campione, sono stati quelli che hanno adottato meno frequentemente misure precauzionali perché più sicuri di evitare l'infezione.

PDF del lavoro originale in allegato.

Articoli correlati

Uno studio pubblicato sul Journal of Dentistry  ha stimato i rischi degli operatori di essere infettati da un paziente asintomatico se utilizzano i corretti DPI

di Lara Figini


Uno studio dell'Università di Padova ha valutato la conoscenza del COVID-19, la percezione del rischio e l’attitudine al trattamento odontoiatrico nella popolazione dei dentisti italiani


Da un gruppo di ricercatori italiani l’ipotesi della correlazione tra parodontite e evoluzione clinica da Covid-19

di Lara Figini


Un gruppo di autori italiani ha eseguito una revisione della letteratura SARS-CoV-2 e ha illustrato i protocolli di sicurezza in odontoiatria e medicina orale più accettati, proponendo un confronto...

di Lara Figini


Il Consejo Dentistas spagnolo ha pubblicato delle Linee Guida di protezione e di riduzione del rischio di trasmissione che possono aiutare l’odontoiatra a gestire la situazione...


Altri Articoli

DiDomenica     02 Agosto 2020

Quando vi serve, noi ci siamo

Attraverso il DiDomenica prima della chiusura estiva e quello di fine anno, solitamente cerchiamo di fare dei bilanci sul periodo che si conclude. Ovviamente questa volta non mi...

di Norberto Maccagno


Dal COI corso FAD da 50 crediti per Odontoiatri, Igienisti, Medici di medicina generale, Pediatri, Geriatri, Psicologi, Neurologi, Otorinolaringoiatri, Infermieri


L’Agenzia delle Entrate indica come comportarsi se il paziente utilizza App che sostituiscono nel pagamento il Pos o la carta di credito


La proroga dell’emergenza penalizza il mondo della formazione, le preoccupazioni di Federcongressi e ECM Quality Network


Savini: “evitano il peggio. Grazie al lavoro di AIO ed ANDI state cassate norme che altrimenti avrebbero imposto adempimenti gravosi agli Odontoiatri”


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Annuncio in Evidenza


28 Luglio 2020
Vendo attrezzatura completa per studio odontoiatrico

Vendo attrezzatura completa per ambulatorio odontoiatrico a Santarcangelo di Romagna (Rimini): riunito OMS in ottimo stato, separatore amalgama, compressore e pompa aspirazione, 2 mobili componibili, 2 servomobili, radiologico NOVAXA con testata DE GOTZEN, autoclave TECNO-GAZ classe B con stampante, sigillatrice MELAG, lampada fotopolimerizzante, 4 plafoniere con neon, strumenti per chirurgia orale, conservativa ecc in ottime condizioni. Tutto a norma CE. E 3000,00 COMPRESO SMONTAGGIO E IMBALLAGGIO. Foto inviabili. Per informazioni telefonare a Ricardo 347/4120042 (email: ricardo.ricci@email.it).

 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Paziente o cliente, il punto di vista del dentista e del u201cconsumatoreu201d