HOME - Approfondimenti
 
 
16 Luglio 2020

Le indennità previste per l’odontoiatra che si ammala di Covid

In assenza di tutele pubbliche, queste le possibilità fornite da ENPAM e SaluteMia agli iscritti in caso di contagio e della impossibilità di continuare temporaneamente l’attività


E’ delle scorse settimane la polemica sulle tutele per i sanitari che si ammalano, o si sono ammalti, di Covid-19 e quanto riconosciuto in caso di morte. Per quelli dipendenti, l’INAIL equipara ad infortunio le conseguenze del coronavirus, ma per i dentisti liberi professionisti non vi sono tutele pubbliche. I dentisti liberi professionisti, in caso di contagio da coronavirus devono rivolgersi ad ENPAM.  

Ecco le possibili coperture. In caso di contagio e obbligo di quarantena all’odontoiatra, così come la medico, che svolge esclusivamente la libera professione, l’ENPAM garantisce un contributo sostitutivo del reddito di 82,78 euro al giorno.Il contributo, che rientra nelle tutele per calamità naturale, va richiesto compilando il modulo specifico.

Senza l’obbligo di quarantena all’odontoiatria costretto a interrompere l’attività per contagiovalgono le stesse coperture previste per malattia o infortunio. 

Per i liberi professionisti che versano con l’aliquota piena il sussidio è pari all’80 per cento del reddito dichiarato ai fini della Quota B fino a un massimo di 167 euro al giorno (l’importo è annualmente indicizzato). 

Per gli iscritti che versano con l’aliquota ridotta il sussidio viene rideterminato tenendo conto della percentuale versata. Il sussidio può essere richeisto dal 31° girono di malattia ed infortunio; fino a qualche anno fa la possibilità scattava dopo il 60° giorno di inattività.  

SaluteMia prevede per gli odontoiatri iscritti una indennità di convalescenza post ricovero a seguito di ricovero in terapia intensiva e/o sub intensiva in conseguenza della positività al virus Covid-19 (coronavirus), nel periodo fino al 31 dicembre 2020, pari a 5mila euro per nucleo familiare. 

_______________________________________________________________________ 

Se hai trovato utile questo articolo e non sei ancora abbonato ad Odontoiatria33, sostieni la qualità della nostra informazione 

Articoli correlati

Contributo alle mamme medico o odontoiatre iscritte alla quota A e B e per le studentesse del V e VI anno in Medicina o Odontoiatria


Oliveti: grazie a quest’operazione guardiamo al futuro con tranquillità ancora maggiore, potendo contare su un patrimonio che offrirà riserve adeguate


Le indicazioni sull’esonero contributivo, sulla scadenza della Quota A ed il promemoria per quelle di chi ha richiesto la dilazione dei pagamenti per non versi rifiutato l’esonero


Per il presidente Pracella i ristori per medici ed odontoiatri liberi professionisti contagiati sono irrisori, però i fondi ci sarebbero


Differenti i termini per richiedere il contributo ma stessi limiti. Versamento dei contributi per gli odontotecnici: la possibilità di posticipare la prima rata ad agosto


Altri Articoli

Albonetti (EDRA): “è stato associato impropriamente il nostro logo ad una iniziativa che ci vede totalmente estranei, valuteremo azioni legali” 


Esercitava da anni in un uno studio in cattive condizioni igieniche. Sanzionato anche per mancato rispetto delle norme anti Covid. Guarda il video


Sarà il Governo a decidere la data. Rimane l’obbligo in caso di assembramenti, al chiuso e negli ambienti sanitari secondo i protocolli previsti


Per il 2021 sono cambiate le scadenze, diventano semestrali per poi passare mensili nel 2022. Ecco cosa è bene ricordare


I consigli di Andrea Grassi, fondatore dell’Accademia per lo Sviluppo Imprenditoriale dello Studio Dentistico. Scarica gratuitamente il video corso


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

L’odontoiatria al digitale non è solo protesi