HOME - Approfondimenti
 
 
28 Luglio 2020

Formazione in presenza in autunno ed ECM: quali le novità

Il comparto della formazione cerca di tornare alla normalità ed intanto la Commissione ECM approva ulteriori novità. Il presidente Nisio fa il punto


Se il futuro dell’aggiornamento professionale nel settore odontoiatrico sarà, ovviamente condizionato dall’andamento dell’epidemia, qualche riflessione la si può comunque fare su cosa ci si può aspettare in autunno.Il lockdown ha dimostrato che la formazione può essere anche a distanza, peraltro la modalità FAD è da sempre uno dei capisaldi della formazione ECM: da tempo per i liberi professionisti non è più necessario “variare” nelle modalità formative ma tutti i 150 crediti possono essere raccolti anche con una sola tipologia formazione.

Però c’è chi sostiene, ad esempio Franco Vimercati presidente della Federazione delle società medico-scientifiche dalle colonne di Doctor33, che “solo gli eventi in presenza garantiscano la trasmissione di importanti informazioni di ricerca e clinica correlate al contenuto della relazione”.

Federcongressi, ha recentemente realizzato un'indagine su 2.280 operatori sanitari: oltre il 60% è favorevole alla riapertura immediata, e non ravvisa ostacoli, e il restante 40% si aspetta di ripartire con il 2021. 

Il settore dentale sembra essere pronto e volenteroso di ripartire “in presenza”, almeno dal punto di vista degli organizzatori. Da fine settembre confermati i principali eventi nazionali: AIO, Coi-Aiog, AIOP, IAO ma anche Expodental Meeting a novembre a Rimini.
Per gli eventi in presenza, ma anche per fiere e congressi (stando ai decreti ministeriali la data del via libera all’organizzazione dovrebbe essere il 1 agosto), sono state emanate linee guida con procedure specifiche per garantire la sanificazione e la distanza di sicurezza tra i partecipanti.

Ritengo che tornare a trovarsi in presenza sia importante non solo per cercare di tornare alla normalità”, dice ad Odontoiatria33 Alessandro Nisio (nella foto) presidente CAO Bari e componente Commissione Nazionale ECM. “La formazione a distanza ha dimostrato la sua efficacia consentendo al professionista di aggiornarsi in qualsiasi momento del giorno e della notte e senza muoversi dallo studio o da casa”, dice Nisio ammettendo però come il confronto “live” con i colleghi sia un aspetto molto importante dell’aggiornamento dell’odontoiatra. 


Fronte ECM

  • Con la conversione in legge del cosiddetto decreto Rilancio è stata confermata la misura che ha voluto riconoscere un bonus di un terzo dei crediti per il triennio 2020-2022 a tutti professionisti sanitari che hanno continuato a svolgere la propria attività nel periodo dell'emergenza da Covid-19. Da chiarire, secondo alcuni, se il terzo di crediti sia riferito al fabbisogno complessivo del triennio o al netto di eventuali ulteriori bonus ed esenzioni maturati dal singolo professionista. “Il chiarimento –precisa il presidente Nisio- avverrà nella prossima riunione della Commissione di autunno ma, secondo me, la logica del sistema ECM è sempre stata al netto di esoneri ed esenzioni, anche perché l’obbligo formativo individuale è diverso da professionista a professionista e quindi inserire un taglio orizzontale dei crediti, senza tener conto delle differenze di posizione tra professionisti, potrebbe creare difficoltà e disparità di trattamento”. 


  • Tra le novità deliberate nei giorni scorsi dalla Commissione Nazionale ECM l’inserimento come “tematica specifica di interesse nazionale” (dove di conseguenza è prevista la possibilità di incremento di 0,3 crediti/ora anche a livello regionale) della Medicina di Genere, in particolare per far seguito all’articolo 3 della legge 3 del 2018 (cd Lorenzin) che dispone, al comma 4 che “con decreto del Ministero della Salute, di concerto con il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, è predisposto un Piano formativo nazionale per la medicina di genere, volto a garantire la conoscenza e l’applicazione dell’orientamento alle differenze di genere nella ricerca, nella prevenzione, nella diagnosi e nella cura. “A tal fine -spiega il presidente Nisio- sono promossi specifici studi presso i corsi di laurea delle professioni sanitarie nonché nell’ambito dei piani formativi delle aziende sanitarie con requisiti per l’accreditamento nell’educazione continua in medicina”. La tematica nel dettaglio rientra nei obiettivi formativi n. 20, 32 e 33 individuate dalla commissione nazionale per la formazione continua e dalle regioni/province autonome per far fronte a specifiche emergenze sanitarie con acquisizioni di nozioni tecnico-professionali, di nozioni di processo e di nozioni di sistema. 


  • Altro tema oggetto di delibera i chiarimenti in merito all’esonero dei professori e ricercatori universitari. Delibera resasi necessaria per motivare il diniego a molte delle istanze di esonero ed esenzione pervenute da professionisti/ricercatori universitari che esercitano prevalentemente o esclusivamente la docenza, con sospensione parziale o totale dell’attività prettamente sanitaria. La linea della Commissione Nazionale è quella che “al netto degli esoneri/esenzioni per docenza e/o tutoraggio e/o formazione individuale, il professionista ha comunque sempre l’obbligo ECM di acquisire i crediti formativi previsti”. 


Possibile assolvere agli obblighi per il triennio 2017-2019

Tra le altre novità che si sono susseguite in questo periodo l'estensione della possibilità di recuperare il debito formativo relativo al triennio 2017-2019 che è stato prorogato ulteriormente e vede ora come scadenza il 31 dicembre 2021. Parallelamente è stato allungato, sempre al 31 dicembre 2021, anche il periodo in cui è possibile procedere allo spostamento dei crediti maturati entro la fine dell'anno scorso al 2014-2016, in modo da poter assolvere all'obbligo formativo anche di quel triennio.         


Sull'argomento leggi anche:

31 Luglio 2020: Formazione in presenza, in dubbio fino al 15 ottobre


Articoli correlati

Intanto FNOMCeO chiede ai presidenti di Ordine di sospendere gli eventi ECM in attesa di chiarimenti


La Commissione Nazionale ECM ha fatto il punto sul Dossier Formativo: un bilancio positivo ma con ampi margini di crescita per quello individuale, soprattutto tra gli odontoiatri 


Una modifica al Decreto di Agosto consente la ripresa dell’attività ECM anche attraverso eventi residenziali e corsi in presenza. Queste le linee guida adottate dai povider EQN


La proroga dell’emergenza penalizza il mondo della formazione, le preoccupazioni di Federcongressi e ECM Quality Network


Nisio: nel percorso è previsto il coinvolgimento di tutte le figure professionali che ruotano attorno al tema della formazione professionale, compresi i rappresentanti dei cittadini e dei pazienti


Altri Articoli

Obiettivo: offrire un servizio gratuito di formazione avanzata, con una visione globale sulla salute, consulenza e supporto per una miglior assistenza ai propri pazienti


Partendo dalla fotografia della salute orale degli anziani, il prof. Gagliani nel suo Agorà del Lunedì si chiede se non sia ora di pensare ad una assistenza odontoiatria domiciliare


l nuovo DCPM introduce nuove misure più restrittive a fronte di una crescita del numero di casi, l'obiettivo, ha detto il premier Conte è di contenere la curva. Ecco le nuove misure


Tra i temi toccati nella video intervista la possibilità che venga nuovamente chiesto agli studi di limitare l’attività, la questione della compresenza con l’igienista dentale, fondi...


Il TAR del Lazio sconfessa il Ministero che aveva richiesto ad un laureato in igiene dentale in Spagna misure compensative per il riconoscimento del titolo in Italia 


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Annuncio in Evidenza


14 Ottobre 2020
Vedo moderno ed avviato studio a Milano

Moderno e avviato studio dentistico, regolarmente autorizzato, mq 80, predisposto per due unità operative, stanza sterilizzazione, radiografico opt e dotato di strumentazione per esercitare le principali branche odontoiatriche, spogliatoio e bagno per il personale, bagno per pazienti. Possibilità di subentro graduale con varie soluzioni. Milano, zona Bicocca-Niguarda. Trattativa riservata. 345 9776587. mail: aumas001@gmail.com

 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Emergenza Covid ed odontoiatria: il punto con il presidente Iandolo