HOME - Approfondimenti
 
 
29 Settembre 2020

SUSO: necessario retribuire anche gli specializzandi odontoiatri

Chiarello: necessario equiparare le Scuole di Specialità in Odontoiatria a quelle di Medicina e Chirurgia. Suso chiede pari trattamento economico e contributivo


La richiesta arriva dal XI Congresso “Ortodonzia, Legge e Medicina Legale" organizzato dal SUSO e svoltosi a Modena lo scorso fine settimana. 
Perché le scuole di Specialità di Odontoiatra non sono retribuite al pari di quelle di Medicina e Chirurgia?”, chiede provocatoriamente Gianvito Chiarello (nella foto) presidente SUSO ricordando che a differenza degli studenti che frequentano le scuole di specialità mediche gli “specialisti” odontoiatri non hanno diritto alle borse di studio. “Indubbiamente le tre specialità di Ortodognatonzia, Chirurgia Orale e Odontoiatria Pediatrica, istituite nei vari Atenei italiani, hanno avuto un precorso legislativo piuttosto tormentato e per certi versi contraddittorio”, ricorda il presidente SUSO.

Secondo le direttive CE 16/93 e 36/2005 (art.25) la formazione pratica e teorica dello specialista in formazione si svolge a tempo pieno e implica la partecipazione a tutte le attività mediche del dipartimento in cui essa avviene, comprese le guardie, in modo che lo specialista in formazione le dedichi tutta la sua attività professionale per tutta la durata della settimana di lavoro e per l'intero anno. Di conseguenza i posti devono essere adeguatamente retribuiti. La legislazione italiana invece ha contraddetto tali orientamenti”. 

Con la legge 401/2000 le specialità odontoiatriche sono state inserite tra quelle di veterinari, chimici, farmacisti, biologi, fisici e psicologi, “suddividendo a tutte le categorie le eventuali risorse economiche disponibili”, dice Chiarello aggiungendo. “Ma poi la legge 89/2016 ha stabilito che, in deroga alla legge 401, tali specialità non devono comportare maggiori oneri per la finanza pubblica”.
L'effetto paradossale, dice, “è che allo specialista in formazione si richiede frequenza a tempo pieno, attività di reparto, guardie, con assunzione di responsabilità professionali sovrapponibili a quelle dei dirigenti medici strutturati, ma nessuna retribuzione. Insomma, manodopera a costo zero, utile soprattutto in questo periodo di scarsità di risorse lavorative mediche”. 

Suso –dice il suo presidente- si sta impegnando per ottenere pari trattamento economico e contributivo per gli specialisti in formazione nelle scuole di specialità di Odontoiatria e Protesi Dentaria, comprese naturalmente quelle di Ortognatodonzia, con risultati al momento ottenuti sensibilizzando le varie Regioni, come Campania, Lombardia e Puglia, che stanno costituendo delle borse di studio riservate a questi specializzandi”. 
Ma puntiamo ad equiparare le Scuole di Specialità in Odontoiatria a quelle di Medicina e Chirurgia, attraverso una legge nazionale che ponga finalmente fine a questa ingiusta discriminazione fra specializzandi di serie A e di serie B. Questo impegno è condiviso dalle CAO, dagli altri sindacati di categoria e dagli studenti e specializzandi in Odontoiatria”. 

Articoli correlati

Molti i dubbi sulla tipologia di eventi sospesi e sulla utilità. Intanto il primo evento di settore a farne le spese è il Congresso AIO, Fiorile: provvedimento incomprensibile


Quali sono gli effetti del fumo sulla salute del cavo orale? E come può l’odontoiatra essere d’aiuto nel percorso per smettere di fumare del paziente dello studio? Scopri la...


I consulenti Fiscali AIO spiegano come vengono destinate le risorse, quanto spetterà agli odontoiatri e come verrà erogata l’agevolazione


Óscar Castro Reino: noi dentisti abbiamo una formazione medica e siamo pienamente qualificati per collaborare attivamente ai lavori di tracciamento, e della conseguente registrazione e notifica dei...


Il World Health Organ pubblica un approfondimento sul perché si tenda ad escludere la salute orale dalle coperture sanitarie universali per la popolazione mondiale.


Altri Articoli

Insediati i nuovi organi direttivi 2021-2024, Giudo Giustetto confermato presidente OMCeO. Ecco nomi e cariche della nuova Commissione Albo Odontoiatri


Molti i dubbi sulla tipologia di eventi sospesi e sulla utilità. Intanto il primo evento di settore a farne le spese è il Congresso AIO, Fiorile: provvedimento incomprensibile


Il Consiglio dei Ministri approva il Ddl sulle lauree abilitanti. Soddisfazione di Di Lenarda (Collegio) e Iandolo (CAO)


Dopo l’approvazione del Ddl sull’abolizione anche per odontoiatria dell’esame di stato, Iandolo(CAO) chiede: “Ora conferirle valenza specialistica” 


"Siamo tutti pazienti special needs. La personalizzazione della strategia terapeutica”: un momento formativo di elevato spessore scientifico


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Annuncio in Evidenza


14 Ottobre 2020
Vedo moderno ed avviato studio a Milano

Moderno e avviato studio dentistico, regolarmente autorizzato, mq 80, predisposto per due unità operative, stanza sterilizzazione, radiografico opt e dotato di strumentazione per esercitare le principali branche odontoiatriche, spogliatoio e bagno per il personale, bagno per pazienti. Possibilità di subentro graduale con varie soluzioni. Milano, zona Bicocca-Niguarda. Trattativa riservata. 345 9776587. mail: aumas001@gmail.com

 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

I trucchi per convivere con il rischio Covid in studio