HOME - Approfondimenti
 
 
16 Novembre 2020

‘’Atto medico’’: AIO replica a FNOMCeO

Fuorviante dire che l’odontoiatra non potrebbe eseguire un tampone Covid in quanto atto medico riservato ai soli medici chirurghi


Considerazioni sbagliate e non coerenti con una legge dello stato, la 409, oltre che in contrasto con la pratica quotidiana nei nostri Studi”. Con queste parole il presidente di AIO Fausto Fiorile replica alla nota emanata dalla FNOMCeO sulla praticabilità dei tamponi Covid negli studi odontoiatrici. Rispondendo ad una richiesta dell’Ordine dei Medici di Novara, il Presidente della FNOMCeO Filippo Anelli ha chiesto un parere al Ministero della Salute, ma ha anche affermato che, mentre nulla osta all’esecuzione del tampone da parte di un sanitario doppio iscritto, sorgerebbero perplessità per i professionisti iscritti solamente all’Albo degli odontoiatri, “considerato che l’esame di cui trattasi costituisce atto medico”. 

Per Fiorile, “il Presidente della Federazione degli Ordini dei Medici chirurghi ed Odontoiatri nello scrivere quelle parole ha commesso un grosso errore! Ricordiamo infatti che il Medico Odontoiatra, svolge quotidianamente l’attività sanitaria attraverso ‘diagnosi e terapia delle malattie ed anomalie congenite ed acquisite dei denti, della bocca, delle mascelle con relativi tessuti’ e quindi agisce con atti medici tutti i giorni. Atti medici in tutte le branche dell’Odontoiatria, ivi comprese prestazioni chirurgiche in molti casi anche particolarmente invasive. Non entriamo per il momento nel merito tamponi si - tamponi no anche se diciamo con assoluta tranquillità che noi riteniamo di essere titolati ad effettuarli almeno al pari dei Veterinari che già operano in alcune Regioni italiane in affiancamento ai Medici del Servizio Sanitario Nazionale”.

Considerato che su temi di questa rilevanza la professione deve muoversi unita e determinata nella difesa delle prerogative - continua Fiorile – abbiamo per questo prontamente coinvolto il presidente CAO Raffaele Iandolo in quanto componente del Comitato centrale FNOMCeO che ci ha dato ampie garanzie sulla sua intenzione di intervenire nelle sedi appropriate. Siamo pertanto convinti che il Presidente della casa comune di Medici ed Odontoiatri saprà rimediare correggendo al più presto la sua ‘inesatta’ e ‘fuorviante’ affermazione, volendo considerare altresì estremamente preziosa la disponibilità data dalla professione odontoiatrica all’esecuzione dei test diagnostici per il Covid-19 in questo momento così delicato per la tenuta del sistema sanitario nazionale”.  

A cura di: Ufficio Stampa AIO

Articoli correlati

Il Governo al lavoro per sitarlo e garantire la somministrazione al maggior numero di persone in tempi rapidi. Anelli (FNOMCeO) pensa di coinvolgere anche i dentisti


A mettere fine alle polemiche nate dalla risposta del presidente Anelli alla richiesta avanzata dal presidente OMCeO di Novara -l’odontoiatria può essere considerato al pari del medico...

di Norberto Maccagno


La FNOMCeO chiede il parere al Ministero. Ma è polemica su una frase del presidente FNOMCeO “sull’atto medico”. I chiarimenti di Anelli e le precisazioni di Iandolo


Attraverso una lettera, il presidente Ghirlanda chiede chiarimenti al presidente Anelli. Sui tamponi ritiene che FNOMCeO debba considerare la disponibilità data dagli odontoiatri a collaborare


Il presidente FNOMCeO scrive a Speranza per chiedere una legge che disponga la proroga dei termini fissati e che regolamenti le modalità d’iscrizione dei nuovi iscritti al fine del voto 


Altri Articoli

Anche le spese per le cure odontoiatriche concorreranno al numero di acquisti minimi necessari per ottenere il contributo del 10%. Al via la sperimentazione per il periodo natalizio. 


Rinnovati i componenti della Commissione Albo Odontoiatri della provincia di Trento, questi gli eletti. 


Il Consiglio dell’Ordine ha dato mandato ad un pool di avvocati guidato dal presidente Catricalà per sostenere le limitazioni in tema di pubblicità commerciali in sanità


Partecipa al webinar gratuito in programma sabato 5 dicembre alle ore 10.00. con il dott. Flavio Frisardi e la Dott.ssa Serena Pizzagalli


I dentisti di Italia, Spagna, Inghilterra lamentano cali di pazienti simili. Una ricerca ADA indica dentisti in affanno per riduzione del numero di pazienti assistiti


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Il prof. Burioni spiega come funzionano i test Covid e dà qualche consiglio agli odontoiatri ed igienisti dentali