HOME - Approfondimenti
 
 
18 Novembre 2020

SUMAI: maggiore attenzione all’odontoiatria sociale

Attanasi: Tavolo Tecnico importante iniziativa da parte del Ministero per la gestione e la presa in carico dei pazienti fragili, sociali e sanitari 


Il coordinatore della commissione odontoiatrica del SUMAI sottolinea l’importanza della scelta del ministero di istituire un Tavolo per l’odontoiatria pubblica e sociale. Attanasi definisce “importante questa iniziativa da parte del ministero della Salute per la gestione e la presa in carico dei pazienti fragili, sociali e sanitari”.  

In un contesto di difficoltà socioeconomiche e di tenuta del SSN stesso, accentuate dall’emergenza COVID – dichiara Pio Attanasi (nella foto) coordinatore della commissione odontoiatrica del SUMAI – si ritiene assai importante questa iniziativa da parte del ministero della Salute per la gestione e la presa in carico dei pazienti fragili, sociali e sanitari. Il periodo che stiamo vivendo ha evidenziato come il SSN ha retto meglio in quelle realtà dove la rete territoriale era più organizzata. È dunque essenziale che il SSN possa, anche in momenti come questo, consentire la presa in carico dei molti pazienti affetti da patologie croniche, a volte complesse e pluripatologiche, e di poter continuare le attività di prevenzione e di screening per evitare l’aggravamento dei quadri clinici o l’insorgenza di patologie prevenibili o neoplastiche in fase avanzata”.  

In questo – aggiunge Attanasi – la specialistica ambulatoriale interna tutta, compresa la componente odontoiatrica, può dare un importante contributo insieme agli altri professionisti del territorio (medici di medicina generale, pediatri di libera scelta, medici dei servizi, medici di continuità assistenziale, medici USCA, infermieri ed altri professionisti sanitari, ecc.) gestendo il paziente a domicilio, nelle strutture intermedie, nelle RSA e nelle strutture distrettuali (poliambulatori, consultori, ecc.). Ciò eviterà processi di aggravamento dei quadri clinici o riacutizzazioni e quindi la necessità di rivolgersi alle strutture ospedaliere”. 

Entrando nello specifico dell’odontoiatria, prendendo esempio dalle molte realtà virtuose presenti in diverse Regioni a livello universitario, ospedaliero e distrettuale si potrà pensare di esportare e proporre questi modelli, ovviamente adattabili alle diverse esigenze territoriali nel rispetto del titolo V della Costituzione. Questo consentirà anche in previsione della revisione dei LEA, di renderli tutti, compresi quelli odontoiatrici, accessibili ed esigibili in tutte le realtà del territorio nazionale. A questo scopo è già previsto dai DPCM di marzo ed agosto scorso e dall’ACN l’incremento del monte ore della specialistica ambulatoriale interna”. 

Questo strumento – conclude Attanasi – sarà molto importante per poter garantire nelle strutture del SSN in maniera omogenea una adeguata risposta anche per la prevenzione e per le cure delle patologie orali alle fasce più deboli della popolazione. Il SUMAI è pronto a collaborare col tavolo tecnico e a mettere a disposizione le proprie esperienze e professionalità”. 

A cura di: Ufficio Stampa

Articoli correlati

Attraverso il nuovo software OrisLab Q abbiamo simulato i nuovi adempimenti legati alla direttiva sui dispositivi medici in vigore dal 26 maggio


A causa della pandemia da Covid-19, i casi di depressione sono aumentati notevolmente, forti ripercussioni anche per la salute orale


L’iniziativa dell’FDI World Dental Federation riunisce partner del settore dentale eco-consapevoli attorno a un obiettivo comune


Servono dati certi prima di avanzare ipotesi ed indicare una scadenza della copertura vaccinale. I pareri del Sottosegretario alla Salute On. Sileri e dei virologi Pregliasco, Bassetti e Galli


Le prime valutazioni sulla base dei primi dati sia per quanto riguarda l’uso delle mascherine che la durata dell’immunizzazione data dal vaccino


Altri Articoli

Attraverso il nuovo software OrisLab Q abbiamo simulato i nuovi adempimenti legati alla direttiva sui dispositivi medici in vigore dal 26 maggio


Il Presidente CAO Cosenza ricorre contro la proclamazione degli eletti a revisore dei conti FNOMCeO. “Una questione di principio per tutelare i diritti degli odontoiatri”          


Il Ministero della Salute emana una circolare sentito il parere del CTS. Non inficia l’efficacia della risposta immunitaria ma consente di aumentare il numero di immunizzati


A causa della pandemia da Covid-19, i casi di depressione sono aumentati notevolmente, forti ripercussioni anche per la salute orale


Si è svolta a Milano, in presenza, oggi 7 maggio 2021, seguendo tutti i protocolli previsti per prevenire il contagio l’Assemblea del Collegio dei Docenti Universitari di Discipline...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Sileri rilancia il Tavolo Tecnico: è il luogo per discutere e concordare le risposte alle problematiche