HOME - Approfondimenti
 
 
22 Dicembre 2020

Consenso informato in implantologia: pubblicata la nuova guida

A cura della Commissione Albo Odontoiatri (CAO) nazionale e Italian Academy of Osseointegration (IAO), è frutto di un lavoro di revisione sul testo del 2014 in base agli aggiornamenti normativi


Sono state pubblicate sul Portale della Fnomceo, la Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri, le nuove versioni della “Guida per l’Odontoiatra all’erogazione di una corretta informazione al paziente da sottoporre a trattamento implanto-protesico” e della “Scheda di informazione e di espressione del consenso al trattamento implanto- protesico”. 

La Commissione Albo Odontoiatri (CAO) Nazionale, in collaborazione con la società scientifica Italian Academy of Osseointegration (IAO), ha infatti portato a termine il progetto di aggiornamento dei due documenti. Realizzati nel 2014 dalla CAO Nazionale in collaborazione con la Società Italiana di Implantologia Osteointegrata (SIO) – confluita nel 2017 nell’IAO -, i testi sono stati sottoposti ad un analitico lavoro di revisione, anche alla luce delle successive modifiche normative in tema di consenso informato all’atto diagnostico-terapeutico. 

“Il lavoro svolto ha avuto come punto di riferimento due fondamentali premesse: la prima, che il tempo della comunicazione tra medico e paziente costituisce tempo di cura, così come sancito dal nostro Codice Deontologico, ripreso poi dalla Legge sul consenso informato – spiega il Presidente CAO nazionale Raffaele Iandolo -. La seconda, che la formazione in materia di relazione e di comunicazione con il paziente deve rientrare tra gli obiettivi della formazione dei medici e degli odontoiatri. E per formazione intendo sia quella del Corso di Laurea, sia l’Educazione Continua in Medicina”. Il consenso informato, quindi, acquisito nei modi e con gli strumenti più consoni alle condizioni del paziente, è documentato in forma scritta, o con altre modalità, e trasferisce al paziente l’informazione sul rischio ma non la responsabilità del rischio stesso” conclude iandolo. 

Al progetto di revisione hanno partecipato, oltre i referenti della CAO Nazionale e della IAO:

  • Presidente del Collegio dei Docenti Universitari di Discipline Odontostomatologiche.
  • Accademici dei corsi di laurea in odontoiatria e protesi dentaria, alcuni dei quali referenti della disciplina di Protesi, di Chirurgia Orale e di Parodontologia nella Consulta Didattica del Collegio dei Docenti Universitari di Discipline Odontostomatologiche. 
  • Accademici dei corsi di medicina legale.
  • Rappresentanti delle principali società scientifiche nel campo dell’odontoiatria.
  • Rappresentanti di Cittadinanzattiva – Tribunale diritti del malato 

A cura di: Ufficio Stampa FNOMCeO

Articoli correlati

Ecco i 4 percorsi formativi IAO. Il prof. Di Stefano ci anticipa l’evento di sabato 10 aprile dedicato a “come preservare il volume alveolare nei siti post-estrattivi”


Ultimo approfondimento del prof. Massimo Gagliani questa volta dedicata alla sinergia odontoiatra-igienista-paziente

di Massimo Gagliani


Continuano le riflessioni sul tema del prof. Gagliani, in questo Agorà del Lunedì si sofferma dove sia meglio posizionare gli impianti in un paziente diabetico

di Massimo Gagliani


Un dubbio che per il prof. Gagliani ribadisce che oggi il lavoro odontoiatrico è sempre più medico e sempre meno tecnico. Il perché nel suo Agorà del Lunedì

di Massimo Gagliani


Lo spiega a Dica33 il presidente SIdP in una video intervista che può essere condivisa con i propri pazienti per sensibilizzarli sulla necessità di mantenere in salute non solo i denti naturali ma...


Altri Articoli

Oltre il 59% della popolazione spagnola tra i 35 e i 44 anni necessita di un qualche tipo di protesi dentale


Come verificare se le certificazioni dei Dispositivi medici sono corrette, quali le responsabilità se non lo fossero ed in caso di “incedente” come ci si deve comportare? I consigli...


Firmato il protocollo di intesa tra Governo, Regioni e Province Autonome e FNO TRSM PSTRP per la somministrazione dei vaccini da parte di tutti i professionisti sanitari, compresi gli igienisti...


Iandolo (Cao): “Abbiamo di fronte quattro anni di lavoro a tutela della salute. Prima sfida, le vaccinazioni: adesione massiva ed entusiasta degli Odontoiatri”


Vengono ricordati i doveri dell’iscritto che non comunica il proprio indirizzo ma anche quelle per l’Ordine che non sanziona 


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Come spiegare gli interventi odontoiatrici al paziente