HOME - Approfondimenti
 
 
23 Dicembre 2020

Finanziaria “avara” con l’odontoiatria, quasi nulla per il settore

Solo l'esonero contributivo previdenziale, ma non per tutti. Diventa invece operativa la detassazione degli aiuti ENPAM, presto i bonifici agli iscritti

Nor. Mac.

Anche la legge di Bilancio 2021, approvata oggi con il voto di fiducia alla Camera ed entro domenica dovrebbe essere approvata al Senato, trascura l’odontoiatria ed i liberi professionisti più in generale, nonostante nei tanti articoli della legge hanno trovato posto bonus e contributi vari per molte categorie. 

Tra le pochissime norme che possono interessare il settore quella che prevede l’esonero del versamento dei contributi previdenziali per il 2021, anche per gli iscritti alle casse private come l’ENPAM.

Ma la norma riguarda esclusivamente gli iscritti che nel 2019 avevano dichiarato un redito complessivo non superiore ai 50 mila euro ed hanno avuto, nel 2020, un calo del fatturato pari ad almeno il 30%. 
Norma che limita, e di molto la possibilità di usufruire dell’agevolazione agli odontoiatri italiani, visto che il loro reddito medio (dati Agenzia delle Entrate) nel 2018 era di 54mila euro l’anno. 

Inutilizzabile, invece, dagli odontoiatri l’altra norma prevista nella legge di Bilancio a favore degli autonomi, l’ISCRO (Indennità Straordinaria di Continuità Reddituale e Operativa), indicata da molti come la cassa integrazione per i libri professionisti
Potranno infatti accedervi solo gli iscritti alla gestione separata INPS, quindi per il settore gli Igienisti dentali, ma solo se hanno dichiarato, nell’anno precedente alla presentazione della domanda, un reddito annuo non superiore a 8.145 euro ed hanno avuto un calo di fatturato inferiore al 50% della media dei redditi da lavoro autonomo conseguiti nei 3 anni precedenti l’anno anteriore la presentazione della domanda. 

Ritirato l’emendamento Nobili sulla medicina estetica e le società odontoiatriche, potrebbe essere ripresentato come emendamento al decreto Milleproghe che sarà varato dal Governo in serata. 

Buone notizie invece per chi ha ottenuto il Bonus Enpam e i Bonus Enpam+. 
Grazie alla definitiva approvazione del Decreto Ristori che prevede la detassazione degli aiuti concessi ai professionisti per Covid-19 potranno ricevere da ENPAM, direttamente sul proprio conto corrente, il bonifico corrispondente alle ritenute d’acconto che eravamo stati costretti a fare.    

____________________________________________________________________ 

Se hai trovato utile questo articolo e non sei ancora abbonato ad Odontoiatria33, sostieni la qualità della nostra informazione 

Articoli correlati

Rispondendo ad Odontoiatria33 il Commissario Straordinario conferma che non è possibile modificare in questa fase le priorità indicate nel piano vaccinale


La richiesta al Presidente del Consiglio per modificare il piano vaccini, ricomprendendo gli odontoiatri, gli igienisti dentali, il personale di studio tra le categorie prioritarie


didomenica     27 Dicembre 2020

2020: un anno perso

Per l’odontoiatria poteva andare peggio, nonostante gli aiuti non si siano quasi visti 

di Norberto Maccagno


L’Agenzia delle Entrate ufficializza la percentuale applicabile al credito d’imposta. I consigli del dott. Terzuolo per ottenere il massimo di quanto richiesto


In attesa dell’approvazione definitiva, ed il conseguente rimborso delle ritenute versate agli iscritti, AIO ed ANDI plaudono la decisone del Parlamento


Altri Articoli

Anche nella settimana che si è appena conclusa, il tema centrale sul quale il settore ha concertato le sue attenzioni è stato: quando mi vaccinate? Confesso, a metà settimana...

di Norberto Maccagno


Aziende     15 Gennaio 2021

Il 2021 visto dal Phibo

L’odontoiatria digitale, le nuove acquisizioni, il CEO ed il Direttore dell'Innovazione del  Gruppo Phibo svelano i progetti futuri


L’obiettivo è fare in modo che la pensione spettante a vedove e orfani sia calcolata sull’importo a cui il familiare deceduto avrebbe avuto diritto al termine della propria carriera


Il neo assessore Moratti conferma il ruolo degli Ordini provinciali nella raccolta dei nominativi degli aderenti 


Assunzione a tempo indeterminato, la candidatura al concorso deve pervenire entro l’11 febbraio 2021


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La professoressa Antonella Polimeni si racconta