HOME - Approfondimenti
 
 
26 Febbraio 2021

Malattia gengivale, maggiori complicanze per i pazienti colpiti da COVID-19

Prof. Lior Shapira, presidente dell’European Federation of Periodontology: “La cura orale dovrebbe far parte delle raccomandazioni sanitarie per ridurre il rischio di gravi esiti legati al COVID-19


Secondo una ricerca pubblicata sul Journal of Clinical Periodontology, i pazienti colpiti da COVID-19 hanno una probabilità tre volte maggiore di avere complicazioni se soffrono anche di malattie gengivali.

Lo studio, svolto su oltre 500 pazienti colpiti dal coronavirus, ha rilevato che i soggetti con malattie gengivali avevano 3,5 volte più probabilità di essere ricoverati in terapia intensiva, 4,5 volte di avere bisogno di un ventilatore e quasi nove volte più probabilità di morire rispetto a quelli senza malattia gengivale.

I marcatori del sangue che indicavano l’infiammazione nel corpo erano significativamente più alti nei pazienti COVID-19 con malattie gengivali rispetto a quelli che non le avevano, suggerendo che l’infiammazione potrebbe essere alla base dell’aumento dei tassi di complicanze.

I risultati dello studio suggeriscono che l’infiammazione nella cavità orale può aprire la porta al coronavirus che diventa più violento” ha commentato il professor Lior Shapira, presidente dell’European Federation of Periodontology. “La cura orale dovrebbe far parte delle raccomandazioni sanitarie per ridurre il rischio di gravi esiti legati al COVID-19”.

La parodontite colpisce circa il 50% degli adulti in tutto il mondo; causa infiammazione delle gengive e, se non trattata, l’infiammazione può diffondersi in tutto il corpo. COVID-19 è associato a una risposta infiammatoria che può essere fatale.

Questo studio caso-controllo è stato condotto a livello nazionale in Qatar, avvalendosi di cartelle cliniche elettroniche contenenti dati medici e dentali. Lo studio ha incluso 568 pazienti con diagnosi di COVID-19 tra febbraio e luglio 2020. Di questi, 40 hanno avuto complicazioni (ricovero in unità di terapia intensiva, necessità di ventilazione o morte) e 528 no.

Sono state raccolte informazioni sulle malattie gengivali e altri fattori che potrebbero essere associati alle complicanze del COVID-19 tra cui indice di massa corporea (BMI), fumo, asma, malattie cardiache, diabete e ipertensione.

Dei 568 pazienti COVID-19 presi in esame nello studio, 258 (45%) avevano malattie gengivali. Dopo le riparametrazioni per età, sesso, BMI, abitudine al fumo e altre condizioni, gli odds ratio per le complicanze COVID-19 in pazienti con malattie gengivali, rispetto a quelli senza malattie gengivali, erano 3,67 (intervallo di confidenza al 95% [IC], 1,46-9,27) per tutte le complicanze COVID-19, 3,54 (IC 95%, 1,39-9,05) per il ricovero in terapia intensiva, 4,57 (IC 95%, 1,19-17,4) per il fabbisogno di ventilazione e 8,81 (IC 95%, 1,00-77,7) per la morte.

Gli autori hanno affermato: “Se viene stabilito un nesso causale tra parodontite e aumento dei tassi di esiti avversi nei pazienti con COVID-19, stabilire e mantenere la salute parodontale può diventare una parte importante della cura di questi soggetti”.

L’articolo Association between periodontitis and severity of COVID19 infection: a casecontrol study è consultabile a questo link. 

____________________________________________________________________

Se hai trovato utile questo articolo e non sei ancora abbonato ad Odontoiatria33, sostieni la qualità della nostra informazione

Articoli correlati

Secondo uno studio pubblicato su Plos One, indossare una mascherina, di stoffa o chirurgica, non compromette la capacità dei soggetti di respirare efficacemente


Rischia denuncia per il reato di epidemia colposa, sanzioni e provvedimenti da parte dell’Ordine


FDA: possono essere utili per stimare i livelli di ossigeno nel sangue, ma hanno dei limiti che possono portare a letture imprecise


Un sondaggio della US Occupational Safety and Health Administration fatto negli Stati Uniti evidenzia come protocolli e DPI hanno contenuto il contagio pandemico tra gli...


Ghirlanda: importante andare dal dentista, gli studi odontoiatrici sono luoghi sicuri. I controlli dal dentista sono estremamente importanti


Altri Articoli

La Regione conferma vaccinazione per tutti gli operatori sanitari e di interesse sanitario. Per i non iscritti all’Ordine la prenotazione deve essere fatta singolarmente


Il primo impegno del nuovo presidente sarà il XIII Meeting Mediterraneo AIOP dal 15 al 17 aprile in modalità virtuale


Ricerca UniSalute: tra le preoccupazioni degli italiani i costi delle cure dentistiche. Un terzo di chi acquisterebbe una polizza sanitaria chiede che contemplino anche le cure odontoiatriche


Corretta prescrizione ed utilizzo degli antibiotici in odontoiatria. Questi i consigli del prof. Roberto Mattina


Sinergia Associazione Italiana Odontoiatri-Tokuyama: i soci riceveranno un "Welcome kit" fino al 30 aprile


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Come spiegare gli interventi odontoiatrici al paziente