HOME - Approfondimenti
 
 
26 Marzo 2021

L'efficienza che rende sereno lo studio odontoiatrico

Non possiamo essere sereni se non siamo efficienti dice Tiziano Caprara che suggerisce alcune tecniche e suggerimenti per ottenerli entrambi


“Cosa desidera il dentista? Qual’è il cosiddetto Ikigai o lo scopo che vuole raggiungere attraverso lo svolgimento della propria attività di cura. Non è una domanda facile neanche per chi vive questa impegnativa, ma appassionate professione”.

Lo sostiene Tiziano Caprara (nella foto), odontoiatra che da tempo segue colleghi ed il personale di studio per aiutarli a rendere più “serene” e produttive le proprie giornate di lavoro. Gli obiettivi dei dentisti, ci spiega, sono vari e molto personali, e ne elenca alcuni: aspetto economico, gestione efficiente, senso di servizio, felicità personale, relazioni, voglia di auto-affermazione. 

Tuttavia –dice- due possono essere definiti gli obiettivi fondamentali da cui deriva tutto: Serenità ed Efficienza. Sono questi i due aspetti che rendono possibile tutto il resto”.  

Efficienza: non possiamo essere sereni se non siamo efficienti. Se infatti il personale non fa ciò che diciamo, se l’agenda è piena di buchi, non possiamo essere senz’altro sereni. Lo studio efficiente è un requisito importante per la nostra serenità. Questo aspetto però è sempre stato visto come qualcosa di difficile che richiedeva la presenza di consulenti o l’apprendimento di tecniche di management e formule astruse. In realtà seguendo le semplici indicazioni della tecnica Dental-Kaizen®, che valuta i flussi e soprattutto gli sprechi in ogni passaggio, si può coinvolgere il personale e ottenere uno studio auto-migliorante, gestito dal personale stesso... è il sogno di ogni dentista. Questo permette di ridurre spechi e tempi aumentando così la produttività e la redditività dello studio. Inoltre questo continuo miglioramento aumenta la motivazione e la serenità di tutti i componenti dello studio. 

Serenità: non possiamo esser efficienti, se non siamo sereni. Un personale stressato, perchè continuamente rimproverato, non potrà essere efficiente, in quanto la situazione fisiologica venutasi a creare non permetterà questo. Lo stesso dicasi per il dentista che, se stressato nel riprendere continuamente il personale, rischia il burnout. E’ quindi importante impostare un ambiente sereno che permetta a tutti di lavorare di più e meglio. La felicità però non può essere insegnata o ordinata, ma va solo vissuta. Esistono tuttavia alcuni aspetti di consapevolezza e comportamenti che ci aiutano a migliorare l’ambiente in cui viviamo. Questo permetterà al personale di lavorare meglio, ammalarsi di meno e ai pazienti di vivere più piacevolmente una esperienza particolare come quella odontoiatrica in un ambiente sereno.  

Serenità ed efficienza –conclude- realizzano una attività in cui il personale collabora e segue un processo di miglioramento continuo. In questo modo non solo aumentiamo la redditività dello studio eliminando sprechi di tempo ed economici, ma viviamo anche una vita lavorativa (e quindi personale) più serena, che è il sogno di ognuno di noi”.

Questi ed altri temi Tiziano Caprara li approfondirà in un corso (27-28-29 maggio) dal titolo “Serenità ed efficienza nello studio dentistico: Mastermind”  

Articoli correlati

Quesito FESPA al Ministero del Lavoro: come fare a chiudere la sola attività odontoiatrica con dipendente mentendo l’attività di medico convenzionato con il SSN?


Avvocato Verlato: nel nostro ordinamento prima del D.L. n. 44/2021 le sole vaccinazioni ritenute obbligatorie erano quelle pediatriche, ma i principi generali sembrano chiari e non lasciano dubbi in...


Video intervista a Michele Cassetta sulle cose da fare e quelle da non fare nello spiegare al paziente la terapia necessaria e come farlo utilizzando il suo nuovo libro 


Sia fisiche che verbali, una ricerca dell’ADA ha sondato i dentisti della Grande Mela evidenziando copertamente aggressivi dei propri pazienti 


Un sito dell’UE aiuta a riconoscere quelle a norma. Il consiglio: rivolgersi a distributori seri e controllare che abbiano i certificati previsti 


Altri Articoli

Sinergia Associazione Italiana Odontoiatri-Tokuyama: i soci riceveranno un "Welcome kit" fino al 30 aprile


Il prof. Gagliani pone l'attenzione su di una ricerca che evidenza come la scienza dei materiali e l’intelligenza artificiale possa contribuire a rendere l’ambiente poco ospitale per i virus

di Massimo Gagliani


L’Ordinanza del Generale Figliulo con le nuove priorità di vaccinazione potrebbe coinvolgere anche tutte le figure presenti in studio. Per l’ANTLO, anche gli odontotecnici  


Il mercato chiederà meno vendita diretta e più assistenza e consulenza, ipotizza Maurizio Quaranta (ADDE) evidenziando la difficoltà per i depositi di trovare un ricambio generazionale qualificato


Definiti tutti i presidenti delle Commissioni Albo Odontoiatri provinciali: 24 quelli che hanno cambiato la guida, 6 le donne


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Come spiegare gli interventi odontoiatrici al paziente