HOME - Approfondimenti
 
 
13 Aprile 2021

Effetto pandemia: più attenzione verso le polizze salute

Ricerca UniSalute: tra le preoccupazioni degli italiani i costi delle cure dentistiche. Un terzo di chi acquisterebbe una polizza sanitaria chiede che contemplino anche le cure odontoiatriche


Più attenzione verso il mondo della salute è una delle cause della pandemia, una presa di coscienza che per UniSalute porta gli italiani a guardare con attenzione le soluzioni “per facilitare l’accesso alle cure o permettersi prestazioni mediche a determinati costi”.

Attenzione che si focalizza sulle polizze della sanità integrativa, almeno per il 36% degli italiani che ha dichiarato che “vorrebbe acquistarne una”, secondo un sondaggio realizzato dall’Osservatorio Sanità di UniSalute realizzato con Nextplora per indagare le abitudini degli italiani in ambito di salute e attenzione all’accesso ai servizi medici.

Per UniSalute, i motivi “che hanno portato una quota così importante di persone a riflettere attivamente sulla possibilità di acquistare questo strumento sono molteplici”: in quasi la metà dei casi (49%) è la ricerca di un supporto di tipo economico per molte prestazioni mediche spesso costose mentre il 36% degli intervistati pone l’accento sull’importanza di avere garanzie di un rapido accesso a esami, visite e cure. Il 27% vorrebbe una polizza in grado di garantire un'assistenza medica continuativa, 24 ore su 24, mentre una quota analoga vorrebbe poter scegliere tra un ampio ventaglio di strutture e professionisti del settore.

Necessità confermate da quel terzo di italiani (31%) che già è in possesso di queste polizze. Anche questa parte del campione, infatti, apprezza il significativo supporto economico per la gestione delle spese mediche (così si esprime 49% di coloro che ne hanno una), mentre il 39% degli utilizzatori vede le polizze integrative come uno strumento utile per tagliare i tempi di attesa.   

Indagine che ha anche sondato quali caratteristiche deve avere una polizza malattia per essere considerata veramente completa. Innanzitutto, si legge in una nota, deve garantire l’accesso a visite specialistiche (49%) e coprire esami e accertamenti (28%) a cui si aggiunge un 18% che vorrebbe avere accesso a “pacchetti di prevenzione”. In particolare, gli italiani si dicono preoccupati dai costi delle cure dentistiche: non a caso un terzo del campione (31%) vorrebbe che venissero incluse nella loro “polizza ideale”.

Un ulteriore 12% cita la copertura dei costi per dotarsi di lenti e occhiali mentre il 9% vorrebbe avere garantito l’accesso a servizi di fisioterapia.  Per quanto riguarda i canali alternativi di acquisto delle polizze sanitarie integrative gli italiani hanno le idee chiare: oltre ai canali tradizionali, infatti, quasi uno su due (46%) vorrebbe che fosse la propria azienda a proporre l’acquisto di polizze sanitarie ad hoc a prezzi ridotti; il 28% vorrebbe poterle acquistare presso gli ambulatori medici mentre il 20% indica le farmacie.     

"Nel panorama dei servizi a supporto della sanità -sostiene UniSalute- sta aumentando sempre di più l’offerta di “card” che permettono di accedere, a prezzi vantaggiosi, a particolari servizi inerenti la salute. Uno strumento nuovo che cerca di essere immediato e meno impegnativo per il consumatore ma che ancora non è particolarmente diffuso: il 53% degli italiani, infatti, afferma di non conoscerle ma uno su cinque (20%) dichiara che le prenderebbe in considerazione per ridurre i costi per le spese mediche".  

Articoli correlati

Il dott. Usoni si è fatto i calcoli di quanto costa trattare un paziente proveniente da un fondo. Calcoli alla mano lui, sembra, non starci dentro. Questo il suo racconto 


Sotto di tutti i limiti di un sistema che va profondamente riformato e che non ha trovato l’attenzione della Politica. I perché del dott. Damilano


In attesa di capire se e come l’Antitrust si interesserà dell’esposto promosso da ANOMeC, l’iniziativa ha già raggiunto un primo obiettivo: coinvolgere i media. Almeno il Data Room di Milena...

di Norberto Maccagno


La fotografia della sanità integrativa per le cure odontoiatriche attraverso i numeri e le criticità per pazienti e dentisti e la proposta di spostare i 4 miliardi di defiscalizzazione per...


Per l’Associazione sarebbe chiara la violazione delle norme sulla concorrenza da parte delle società che gestiscono il welfare aziendale che offre servizi odontoiatrici


Altri Articoli

La denuncia arriva dal Congresso SIdP di Rimini. Spese che si possono ridurre con una più attenta gestione della propria igiene orale e regolari visite di controllo


Magenga (SIASO): il Contratto Collettivo Nazionale Studi Professionali è estremamente chiaro, lo stipendio deve essere corrisposto anche se lo studio è chiuso


SUSO ed il Reparto di Ortognatodonzia della Dental School Lingotto di Torino hanno dedicato un ricordo alla figura di uno dei loro fondatori


Interventi per le famiglie ma anche per imprese e studi professionali con utenze a bassa tensione. Ridotti alcuni oneri di sistema e l'iva per il gas


“Chirurgia parodontale plastica e rigenerativa” di Daniele Cardaropoli raccoglie in maniera organica le conoscenze più attuali in tema di chirurgia parodontale. Domani...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 

Annunci


CERCO
OFFRO
24 Settembre 2021
Cerco odontoiatra
23 Settembre 2021
Cerco odontoiatra
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

ECM: abbiamo fatto il punto con Alessandro Nisio